Ferrari, Binotto consola Leclerc: "A Budapest facciamo doppietta"
F1 2022

Ferrari, Binotto consola Leclerc: "Punti persi in molti modi, a Budapest per la doppietta"


Avatar di Salvo Sardina , il 24/07/22

1 settimana fa - Le parole a caldo del team principal del Cavallino dopo il GP Francia

Il team principal del Cavallino difende Charles dopo l'incidente del GP Francia, ricordando che in una squadra i punti si raccolgono e si perdono insieme. E non molla l'obiettivo iridato
Benvenuto nello Speciale FRENCHGP 2022, composto da 26 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario FRENCHGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

È un ritornello che, quest’anno, abbiamo ripetuto troppe volte: la Ferrari che partiva favorita considerando le prestazioni complessive delle monoposto e i risultati delle qualifiche del sabato, alla fine ha dovuto ingoiare un boccone amaro. Dopo i problemi tecnici e le strategie sbagliate, la vittoria del GP Francia è stavolta sfuggita per un errore di guida del pilota. Charles Leclerc non si è nascosto dietro un dito accampando giustificazioni, ma si è preso tutta la colpa ricordando che i punti persi in questa stagione per sua responsabilità arrivano a quota 32 (i 25 di oggi e i 7 del testacoda di Imola). Un’analisi che, però, non convince Mattia Binotto, il team principal del Cavallino che ha difeso il monegasco ricordando che i punti si conquistano (e si perdono) tutti insieme come squadra.

F1 GP Francia 2022, Le Castellet: l'incidente di Charles Leclerc (Scuderia Ferrari) | Foto: F1TV F1 GP Francia 2022, Le Castellet: l'incidente di Charles Leclerc (Scuderia Ferrari) | Foto: F1TV

I PUNTI PERSILeclerc? Abbiamo parlato, ho sentito che parla dei punti persi per i suoi errori – ha spiegato ai microfoni di Skyma non condivido questa storia. Punti se ne sono persi in tanti in altri modi, ce ne sono tanti altri da guadagnare e lo faremo. Bisogna guardare a quelli, non al passato. Charles è un campione, nessuno in squadra lo mette in dubbio e abbiamo una totale fiducia in lui. Gli ho detto che ci sono ancora dieci gare e che dobbiamo provare a vincerle tutte. Anche oggi la macchina era al top come velocità, avevamo la meglio sul degrado gomme, tutto andava per il verso giusto ed è la dimostrazione che siamo competitivi. Non ha senso discutere un pilota come lui, ritroverà la fiducia, l’ho lasciato sorridente che analizzava la corsa con i suoi ingegneri. È questa la forza di un campione che sa voltare pagina, siamo già concentrati su Budapest… Problema all’acceleratore? No, quello che è successo non ha niente a che vedere con il fatto che Charles ha perso la macchina. Semplicemente, quando ha inserito la retromarcia, il sistema era andato in protezione. Non entro nel dettaglio di complicate vicende tecniche, ma non c’è stato alcun un problema”.

F1 GP Gran Bretagna 2022, Silverstone: Mattia Binotto (Scuderia Ferrari) F1 GP Gran Bretagna 2022, Silverstone: Mattia Binotto (Scuderia Ferrari)

VEDI ANCHE



SAINZ RIMONTA A fare da contraltare alla giornataccia di Leclerc c’è la bella rimonta di Sainz, che conferma la bontà del pacchetto Ferrari F1-75: “Carlos ha fatto una bella gara partendo da dietro, ha avuto pazienza al via nel non rischiare incidenti e poi nel risalire giro dopo giro. Peccato anche per quello che è successo al pit-stop (è rientrato in corsia box proprio mentre transitava la Williams di Albon e questo ha portato la Direzione gara a sanzionare lo spagnolo con cinque secondi di penalità, ndr), dovremo riguardare bene l’accaduto. So anche che ci sono discussioni sulla strategia, ma la nostra scelta è stata corretta… Semplicemente non c’era la sicurezza di poter finire la gara e poi, facendo un altro pit-stop abbiamo preso il punto del giro più veloce togliendolo a Verstappen. C’erano tanti motivi per cui non poteva andare fino in fondo con le gomme medie, dovevamo fermarci per forza e l’abbiamo fatto nel modo più opportuno. Sono comunque contento per il suo weekend, sin dalla qualifica ha fatto due cose straordinarie, dal tempo in Q2 all’aiuto dato a Charles. E poi questi sorpassi in gara, che puoi fare solo se hai il coraggio. Lui l’ha fatto da grande pilota”.

F1 GP Francia 2022, Le Castellet: la lotta tra Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) e Sergio Perez (Red Bull Racing) F1 GP Francia 2022, Le Castellet: la lotta tra Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) e Sergio Perez (Red Bull Racing)

AMBIZIONI IRIDATEAbbiamo sempre detto – ha poi concluso Binotto – che per vincere dobbiamo essere perfetti e a volte anche fortunati. Dobbiamo lavorare per riuscire a mettere tutto insieme, ci stiamo facendo le ossa e penso che questa Ferrari intanto abbia fatto un salto incredibile rispetto alle stagioni passate. Giusto continuare a dare fiducia totale al team e ai piloti. Io onestamente ho la coscienza a posto, ci stiamo provando in ogni modo, dando spettacolo, cercando di essere anche un punto di riferimento tecnico per gli altri. Per alcuni motivi non ci sta andando sempre bene, ma da qua in poi sappiamo di avere una macchina che può portarci belle soddisfazioni. Voltiamo pagina e pensiamo all’Ungheria, dove possiamo fare doppietta. Obiettivo vincere il Mondiale? Certo! Ce la siamo resa un po’ più difficile, ma credo che non sia impossibile. Con la determinazione possiamo continuare, gara dopo gara, a cercare di fare del nostro meglio”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 24/07/2022
Tags
FrenchGP 2022
Logo MotorBox