SVELATE LE NUOVE MONOPOSTO La F1 2021 è realtà: ad Austin, Liberty Media ha organizzato una conferenza stampa per presentare le nuove monoposto e il regolamento che rivoluzioneranno il Circus. Si confermano le forme aggressive già anticipate alcuni mesi fa, con le immagini fatte circolare dalla FIA relative alle prove nella galleria del vento fatte con i modellini in scala.

Rendering ufficiale monoposto F1 2021

DNA RISPETTATO Presenti nella conferenza stampa di presentazione tutti i vertici dello sport. Chase Carey, CEO della F1, ha parlato così di questo importante passo nel futuro della categoria: "La F1 è uno sport incredibile, con grande tradizione, e noi abbiamo rispettato questo Dna. Ci sono talenti unici e team che lavorano con dedizione a una tecnologia innovativa. Vogliamo però rendere questo sport emozionante per i fan e avanzato a livello tecnologico. L’obiettivo è quello di migliorare l’azione in pista e la competizione, rendendo però lo sport più sano a livello di business. Il 2021 è un momento spartiacque, le nuove regole sono frutto di un processo dettagliato lungo due anni di esame dei problemi tecnici e finanziari di questo sport. In passato la F1 ha troppo spesso portato cambiamenti emotivi ed estemporanei, senza organizzazione, per questo abbiamo cercato di avere un quadro di regole per avere un futuro rigoglioso mantenendo costante il contatto con i protagonisti di questo sport. Era impossibile accontentare tutti perché ci sono molto interessi in gioco, ma tutti hanno condiviso le linee guida che ci hanno portato alla stesura delle regole".

MINORI COSTI E VETTURE ROBUSTE Il direttore esecutivo della F1, Ross Brawn, ha sottolineato in particolare due obiettivi lungamente perseguiti in questi due anni di gestazione del nuovo regolamento: il contenimento dei costi e la possibilità di avere più battaglie ravvocinate. Il manager britannico ha dichiarato: "Abbiamo cambiato le fondamenta della F1 tramite controllo dei costi e governance. L'obiettivo è avvicinare le scuderie, con una competizione più sostenibile e quando i team si avvicineranno avremo anche bisogno di monoposto che consentano di avere queste battaglie ravvicinate, visto che le attuali sono terribili da questo punto di vista. È difficile per i piloti lottare l’uno contro l’altro quando il differenziale di prestazione non è così elevato. Cambiare il volto della F1 non è semplice e deve essere effettuato tramite un processo graduale, ma vogliamo il benessere della F1, che negli ultimi anni è stata vittima dei propri successi. Le macchine concepite da questo nuovo regolamento saranno più robuste e non soffriranno a ogni minimo contatto".

Rendering ufficiale monoposto F1 2021

FORME SEMPLIFICATE Ad occuparsi in prima persona di trovare le soluzioni tecniche per quelli che erano gli obiettivi elencati da Brawn è stato un altro uomo ex Ferrari, il greco Nicholas Tombazis: "La ricerca aerodinamica portata avanti dalla F1 con il coinvolgimento della FIA ha riguardato la riduzione delle turbolenze in scia, per migliorare le prestazioni delle macchine che seguono - ha confermato - Abbiamo cercato di semplificare le forme delle macchine e desensibilizzarle una volta in scia di altre macchine. Speriamo anche che questi regolamenti tecnici possano portare una differenza più piccola tra le auto più veloci e quelle più lente. Le ali anteriori sono più piccole per ridurre i vortici, non ci sono più i bargeboard perché li ritenevamo congegni troppo complicati per le attuali monoposto. Le macchine saranno a effetto suolo con un grosso diffusore su tutto il fondo della vettura. In alcune, piccole, aree, ci saranno delle restrizioni sulle forme perché non vogliamo che i team studino modi per aggirare gli obiettivi che ci siamo posti".

LAVORO DI GRUPPO Per la FIA è intervenuto il presidente Jean Todt, anche lui con un importante passato in Ferrari al pari di Brawn e Tombazis. Il francese ha sottolineato la collaborazione tra diverse parti per dare origine a una soluzione valida e condivisa: "Dopo oltre due anni di intensa ricerca e sviluppo, di stretta collaborazione con il nostro partner F1 e con il supporto di team e piloti, progettisti di circuiti, il fornitore di pneumatici Pirelli e tutti gli stakeholder della F1, la FIA è orgogliosa di pubblicare oggi il set di regolamenti che definiranno il futuro della F1 dal 2021 in poi. È un grande cambiamento nel modo in cui verrà gestito l'apice degli sport motoristici e per la prima volta abbiamo affrontato il tema considerando aspetti tecnici, sportivi e finanziari contemporaneamente. I regolamenti del 2021 sono stati veramente uno sforzo collaborativo e credo che questo sia un grande risultato. Un elemento cruciale per la FIA andando avanti saranno le considerazioni ambientali - la Formula 1 ha già i motori più efficienti nel mondo e continueremo a lavorare su nuove tecnologie e carburanti per spingere questi confini ulteriormente. Ciò che la FIA pubblica oggi è il miglior quadro possibile, di cui devono beneficiare i concorrenti e le parti interessate, garantendo nel contempo un futuro entusiasmante per il nostro sport".

PRINCIPALI DIFFERENZE A conferma del loro coinvolgimento nel progetto, alcuni team di F1 non hanno perso tempo, pubblicando sui propri profili social immagini e video delle nuove monoposto personalizzate con la loro attuale livrea. Interessante il video della Williams, che vi proponiamo qui sotto, che mette in evidenza le novità che vedremo nel 2021:


TAGS: formula 1 monoposto f1 Liberty Media formula 1 2021 f1 2021 Carey Brawn nuovo regolamento