PER ORA, BENE... L'amministratore delegato della Ferrari, Louis Camilleri, è intervenuto sui nuovi regolamenti presentati da FIA e Liberty Media lo scorso fine settimana ad Austin, in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti. Il CEO di Maranello ha intravisto prospettive positive per la Scuderia, così come riportato anche dal team principal Mattia Binotto, frenando però sui facili entusiasmi e sottolineando che il processo è ancora nella sua fase embrionale.

Rendering ufficiale monoposto F1 2021

SODDISFAZIONE "Credo che quanto annunciato nel fine settimana di Austin sia solo l'inizio del processo, non siamo nemmeno alla conclusione della prima parte" - ha spiegato Louis Camilleri nel corso della conferenza sui risultati trimestrali di Maranello - "C'è ancora parecchio lavoro da fare assieme alla Formula 1, alla  FIA e ai team. Abbiamo votato a favore e non abbiamo esercitato il nostro diritto di veto, e questo vuol dire che siamo abbastanza soddisfatti della direzione che si sta prendendo e dei principi esposti, chiaramente però molti dettagli devono essere ancora risolti."

LIMITAZIONE Tra i dettagli ai quali fa riferimento Caimlleri c'è il budget cap: "Il limite di spesa riguarda solamente alcuni elementi della macchina reale, per esempio il motore non ne fa parte. La nostra speranza è che alla fine ci sia un tetto anche sul motore. Inoltre ci sono state delle limitazioni anche sull'utilizzo del banco, un aspetto molto costoso. Se la Formula 1 riuscirà ad attirare più appassionati diventanto più dvertente, allora genererà più entrate e alla fine tutti i team ne gioveranno, compresa la Ferrari."

F1 GP Italia 2019, Monza, il presidente Ferrari Louis Camilleri con il team principal Mattia Binotto

DIVERSIFICAZIONE Nel corso della stessa conferenza, Louis Camilleri ha annunciato risultati "entusiasmanti" nel terzo trimestre dalle vendite, così come due nuove partnership di prestigio per il Cavallino, con il gruppo di Giorgio Armani e con lo chef Massimo Bottura. Ferrari è dunque pronta a diversificare il proprio business, con un forte target sul made in Italy. Il primo accordo "a lungo termine" con Armani prevede prodotti esclusivi griffati dai due prestigiosi marchi, mentre con Bottura, titolare del tristellato 'Osteria Francescana', è prevista l'apertura di un ristorante a fine 2020.


TAGS: ferrari mattia binotto formula 1 2021 Louis Camilleri Regole 2021