RIVOLUZIONE 2021 Le monoposto 2021 presentate da FIA e Liberty Media ad Austin, alla vigilia del GP Stati Uniti, rivoluzioneranno la F1 rispetto a quella conosciamo ora. Passiamo in rassegna gli obiettivi e le novità principali di queste nuove vetture, dando poi uno sguardo al regolamento sportivo e a quello finanziario, anch'essi con importanti modifiche rispetto ad ora.

OBIETTIVI GLOBALI Sono cinque gli obiettivi che la F1 vuole raggiungere con i nuovi regolamenti 2021:
- Facilitare le battaglie ravvicinate;
- Ridurre le differenze di prestazione tra le monoposto;
- Migliorare la sostenibilità finanziaria del campionato e ridurre i costi;
- Sostenibilità ambientale, contribuendo a un progresso tecnologico nelle aree rilevanti per le auto stradali;
- Creare auto belle ed entusiasmanti.

Rendering ufficiale monoposto F1 2021

OBIETTIVI DELLE NORMATIVE AERODINAMICHE Uno degli aspetti più importanti riguarda le novità aerodinamiche che dovranno garantire più battaglie e spettacolo in pista, rendendo meno penalizzante seguire un'altra vettura, semplificando le stesse monoposto e riducendo le differenze di prestazioni. Per far questo sono quattro le principali novità:
- Un'ala anteriore più semplice che crei vortici più deboli;
- Abolizione dei barge boards;
- Auto ad effetto suolo grazie a un diffusore sotto i side pod;
- Prescrizione di alcuni componenti in aree di grande sensibilità aerodinamica.

AUMENTO DI PESO Le monoposto 2021 saranno più pesanti delle attuali, passando da 743 a 768 kg. Un aumento di 25 kg dovuto principalmente a cinque fattori:
- Ruote più grandi;
- Massa degli pneumatici;
- Power-unit;
- Parti standardizzate o prescritte;
- Componenti legati alla sicurezza.

Rendering ufficiale monoposto F1 2021

CARBURANTI BIO Quella del 2021 sarà anche una F1 più ecologica, grazie al raddoppio del contenuto di carburanti sintetici rinnovabili fino al 20%. L'impegno è poi quello di aumentare questi numeri, tramite una road map definita con produttori di power-unit e fornitori di benzine.

TANTE NOVITA' Tra le varie parti che verranno modificate e semplificate citiamo:
- Flussimetro standard;
- Ammortizzatori standard;
- Semplificazione geometrica dell'albero di tramsissione;
- Semplificazione della sospensione;
- Divieto di sospensione idraulica;
- Ruote più grandi, da 18";
- Dischi freno più grandi (da 278mm a 330mm), con geometria più semplice;
- Dimensioni interne del cockpit più grandi per non penalizzare i piloti più alti;
- Riscrittura completa delle normative sui materiali per una maggior chiarezza;
- Riduzione dei costi ottenuta principalmente per i materiali metallici.

Rendering ufficiale monoposto F1 2021

PIU' SICUREZZA Particolare attenzione è stata ovviamente data anche agli standard di sicurezza delle nuove monoposto:
- Miglior contenimento dei detriti in caso di incidente, aggiungendo una membrana di gomma all'interno di alcuni componenti, lavorando per impedire che l'ala anteriore si stacchi per intero dalla monoposto e assicurando alcuni componenti posteriori;
- Maggior assorbimento di energia frontale tramite un muso più lungo;
- Maggior resistenza laterale del telaio e più completa struttura di impatto laterale;
- Poggiatesta migliorati e relativo attacco al telaio;
- Incremento degli attacchi delle ruote conseguente la maggior massa delle ruote.

REGOLAMENTO SPORTIVO 2021 Importanti le modifiche anche sul piano del regolamento sportivo, anche se rispetto al 2019 si tratta del documento con meno cambiamenti. L’obiettivo dichiarato è anche quello di rivisitare gli attuali articoli garantendo maggiore chiarezza e solidità. Ecco le principali modifiche: 
-    Aumento del numero di gare fino a un massimo di 25;
-    Compressione del format del fine settimana (tre giorni e non più quattro, interviste al venerdì mattina, due sessioni di libere al venerdì pomeriggio);
-    Limitazioni del tempo di utilizzo del banco prova per le power unit;
-    Riduzione dell’utilizzo della galleria del vento e delle simulazioni CFD.

Rendering ufficiale monoposto F1 2021

REGOLAMENTO FINANZIARIO 2021 Dal punto di vista economico, l’obiettivo di Liberty Media è quello di promuovere il bilanciamento competitivo del campionato, assicurando la sostenibilità finanziaria di lungo termine e di preservare la sfida tecnologica e ingegneristica tipica della Formula 1. Ecco le principali linee guida: 
-    Tetto di spesa a un livello tale da facilitare la riduzione delle differenze di performance mantenendo il livello tecnologico e ingegneristico;
-    Libertà di spesa all’interno dei limiti del budget cap;
-    Trasparenza, correttezza ed equità di trattamento tra i vari competitor;
-    Introduzione graduale del tetto di spesa per consentire ai team di F1 di adeguarsi alla novità.

Il budget cap sarà fissato a 175 milioni di dollari per 21 gare, con un milione di dollari extra per ogni gara al di sopra delle 21. Saranno tuttavia esclusi dal conteggio:
-    Spese di marketing;
-    Ingaggio dei piloti;
-    Spese per il mantenimento del patrimonio storico del team;
-    Bonus di fine stagione;
-    Svalutazioni e ammortamenti;
-    Spese non inerenti alla F1;
-    Spese per la Superlicenza dei piloti e per l’iscrizione Fia al campionato;
-    Ingaggio delle tre persone più pagate del team.

CLASSIFICAZIONE DEI COMPONENTI I componenti tecnici saranno inclusi in cinque diverse categorie per ragioni di contenimento dei costi:
1)    Listed Team Components (LTC), ossia i componenti costruiti da ogni singolo team;
2)    Standard Supply Components (SSC), ossia i componenti acquistati da un fornitore unico;
3)    Prescribed Desing Components (PDC), ossia i componenti dal design imposto (che possono essere forniti da qualsiasi fornitore);
4)    Transferable Components (TRC), ossia i componenti che possono essere trasferiti da un team a un altro;
5)    Open Source Components (OSC), ossia i component il cui design può essere apertamente condiviso tra tutti i competitor.


TAGS: sicurezza formula 1 fia costi f1 aerodinamica Liberty Media formula 1 2021 f1 2021 monoposto 2021 parti standard