F1, Halo convince anche Marko: "Zhou non sarebbe sopravvissuto"
F1 2022

F1, l'Halo ha convinto anche Helmut Marko: "Zhou non sarebbe sopravvissuto"


Avatar di Salvo Sardina , il 05/07/22

1 mese fa - Dopo il terribile schianto al via del GP Gran Bretagna, anche uno degli ultimi scettici si è convertito

Dopo il terribile schianto al via del GP Gran Bretagna a Silverstone, anche il dirigente della Red Bull, uno degli ultimi scettici su Halo, si è convertito. E ringrazia il dispositivo di sicurezza per aver salvato una vita
Benvenuto nello Speciale BRITISHGP 2022, composto da 20 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario BRITISHGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

Ormai non c’è più dubbio: l’Halo, la protezione per la testa dei piloti, ha convinto proprio tutti della sua utilità. Qualora non fossero bastati gli incidenti di Lewis Hamilton con Max Verstappen a Monza 2021, o il terribile schianto di Romain Grosjean in Bahrain nel 2020, il cappottamento di Guanyu Zhou al via del GP Gran Bretagna a Silverstone ha risolto gli ultimi dubbi. Certo, resta da discutere del preoccupante cedimento del roll-bar, il cupolino sopra il casco appositamente studiato per resistere agli impatti contro l’asfalto in caso di ribaltamento ma, di fronte al fallimento clamoroso e inatteso di un sistema di sicurezza, è incoraggiante vedere che un altro dispositivo ha sopperito alla perfezione. Salvando una vita umana.

F1 2022, GP Gran Bretagna: l'incidente che ha coinvolto Guanyu Zhou (Alfa Romeo) F1 2022, GP Gran Bretagna: l'incidente che ha coinvolto Guanyu Zhou (Alfa Romeo)

IL SOLCO SULL’ASFALTO Che l’impatto fosse particolarmente severo lo si era intuito ancora prima che la regia internazionale ci mostrasse i replay della carambola innescata dal contatto tra Gasly e Russell. Ma, ancor più delle riprese da ogni angolazione possibile e immaginabile, a darci il metro della violenza dello schianto è la foto pubblicata ieri sui social da Craig Slater, uno degli inviati in pista di Sky Sports UK: uno scatto che mostra l’asfalto solcato dal roll-bar dell’Alfa Romeo prima del collasso. E che rende superflue qualsiasi altra spiegazione.

VEDI ANCHE



MARKO SI RICREDE Nella lista degli addetti ai lavori inizialmente scettici nei confronti di Halo c’è il dirigente di casa Red Bull, Helmut Marko. L’ex pilota austriaco, che aveva aspramente criticato il dispositivo di sicurezza per la sua estetica che snaturava il Dna delle monoposto, ha fatto giustamente dietrofront ai microfoni di Servus TV: “Per molto tempo non abbiamo visto immagini dettagliate dell’incidente e questo di solito è un segnale che qualcosa non va. Poi abbiamo ricevuto la notizia che non c’era niente di grave e dobbiamo dire davvero grazie all’Halo. Senza, Zhou non avrebbe avuto alcuna chance di sopravvivere. La Fia ha lavorato davvero bene per la sicurezza. Ogni incidente è diverso, la Federazione comunque reagisce molto velocemente e credo che non rivedremo in futuro niente di simile a quanto visto a Silverstone”. E, stavolta, solo chi è in malafede può dargli torto.


Pubblicato da Salvo Sardina, 05/07/2022
Tags
BritishGP 2022
Logo MotorBox