Binotto, i due volti Ferrari a Silverstone: "Leclerc? Garone"
F1 2022

Binotto, i due volti Ferrari a Silverstone: "Leclerc? Avrebbe vinto senza Safety Car"


Avatar di Salvo Sardina , il 03/07/22

1 mese fa - Le dichiarazioni a caldo del team principal Ferrari dopo il GP Gran Bretagna 2022

Le dichiarazioni a caldo del team principal Ferrari dopo il GP Gran Bretagna 2022 con la spiegazione della strategia che ha spinto il muretto a lasciare in pista Charles con le gomme dure
Benvenuto nello Speciale BRITISHGP 2022, composto da 20 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario BRITISHGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

È Mattia Binotto il doppio volto della Ferrari a Silverstone. Il team principal della Scuderia incarna alla perfezione la grande gioia per il primo successo in carriera di Carlos Sainz, che riesce a interrompere un digiuno di vittorie che durava ormai da sei GP, accompagnata dalla frustrazione per quel senso di occasione sfumata che affligge i tifosi: la giornata difficile di Max Verstappen avrebbe infatti potuto consentire a Charles Leclerc di rosicchiare molti punti in classifica e riaprire la partita iridata ma, alla fine, le scelte strategiche hanno portato un guadagno di soli sei punti sul leader del Mondiale.

F1 GP Gran Bretagna 2022, Silverstone: Mattia Binotto (Scuderia Ferrari) F1 GP Gran Bretagna 2022, Silverstone: Mattia Binotto (Scuderia Ferrari)

LA GIOIA PER CARLOS Le prime parole, pronunciate come da tradizione del dopogara ai microfoni di Sky Sport F1, non potevano però che essere per il trionfo di Sainz, che chiude così il suo weekend perfetto con prima pole e vittoria della carriera: “Carlos l’ha meritata, siamo contenti per lui ma anche per noi. Era importante tornare a vincere e non bisogna scordare che l’abbiamo fatto qui a Silverstone, in terra inglese, il che fa sempre piacere. Il rapporto tra i nostri piloti? Non credo che ci sarà da discutere, perché Sainz oggi è stato bravissimo e anche sul finale ha fatto quanto poteva per difendere la posizione di Charles anche se sapeva che sarebbe stato difficile per lui con le gomme Hard. Non dimentichiamoci che, qualche giro prima, ha ceduto la posizione al compagno senza battere ciglio. Questo è il suo spirito”.

F1 GP Gran Bretagna 2022, Silverstone: Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) sotto la bandiera a scacchi F1 GP Gran Bretagna 2022, Silverstone: Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) sotto la bandiera a scacchi

LA DELUSIONE DI CHARLES L’elefante nella stanza è, però, ovviamente l’ennesimo risultato negativo di Leclerc, che perde ancora una buona opportunità di rilanciarsi in ottica iridata: “Se pensiamo a Verstappen, è un’occasione persa. Ma bisogna anche essere soddisfatti, Charles stava vincendo fino a pochi giri dalla fine e probabilmente l’avrebbe fatto se non ci fosse stata quella Safety Car. Tra l’altro, discutevamo anche sul fatto che Ocon avrebbe potuto trovare un posto migliore per fermarsi. Leclerc ha fatto una gran gara, il che dimostra il suo valore. Sicuramente il quarto posto è strameritato, si poteva forse fare di più e c’è ovviamente dell’amarezza, ma è frutto di circostanze esterne. Il confronto a fine gara? Di fronte alla sua delusione, gli ho detto che aveva corso una garona e l’ho invitato a calmarsi e a guardare avanti”.

VEDI ANCHE



F1 GP Gran Bretagna 2022, Silverstone: Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) sotto la bandiera a scacchi F1 GP Gran Bretagna 2022, Silverstone: Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) sotto la bandiera a scacchi

LA STRATEGIAIl doppio pit-stop in regime di Safety Car – ha poi aggiunto l’ingegnere numero uno del muretto rosso – non ci stava, perché non avevamo il gap sufficiente tra le due auto. Se avessimo fermato entrambi, chi si trovava dietro avrebbe finito per perdere altre posizioni. Dovevamo decidere chi dei due fermare e la scelta è ricaduta su Carlos perché Charles era in testa e avrebbe mantenuto il comando, ma anche perché aveva le gomme più fresche tra i due. Inoltre, Carlos era alle sue spalle e avrebbe potuto proteggerlo nelle prime curve. Avremmo sperato in un maggior degrado delle Soft che avrebbe permesso a Leclerc di attaccare sul finale, ma così non è stato. In ogni caso, c’è stato un ragionamento dietro a questa scelta, non è che l’abbiamo fatta a caso”.

F1 GP Gran Bretagna 2022, Silverstone: la lotta tra Lewis Hamilton (Mercedes) e Charles Leclerc (Ferrari) F1 GP Gran Bretagna 2022, Silverstone: la lotta tra Lewis Hamilton (Mercedes) e Charles Leclerc (Ferrari)

I RIVALI La chiosa finale è, infine, sui rivali, apparsi piuttosto agguerriti e con una Mercedes comunque in crescita. “Le due Red Bull – ha concluso Binotto – erano molto veloci e abbiamo detto più volte come ci serva sempre un weekend perfetto per batterle. Anche in Austria ci sarà un’altra lotta serrata come quella di Silverstone, speriamo di ripetere un bello spettacolo. La Mercedes? Sì, sono tornati competitivi, c’è da dire che sviluppano molto e portano una macchina nuova quasi a ogni gara. Non so come gestiranno il budget cap, ma sono stati bravi, hanno corretto perlomeno i problemi principali della loro auto. Sono stati molto veloci in gara, un po’ meno ieri in qualifica, il che vuol dire che c’è stato un miglioramento complessivo anche se, magari, non riescono a essere sempre competitivi. Vedremo cosa accadrà nelle prossime piste”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 03/07/2022
Tags
Gallery
BritishGP 2022
Logo MotorBox