Autore:
Federico Maffioli

POLE DA RECORD Nel suo GP di casa Valentino Rossi sigla la pole position e conquista il record del Mugello, che apparteneva ad Andrea Iannone dal 2015. Non solo, perché con questa pole, la settima qui al Mugello per il numero 46, diventa anche il pilota più “vecchio” a partire per primo in MotoGP. Il nove volte Campione del Mondo ha fermato il cronometro su un tempo pazzesco: 1.46.208 che gli vale la prima casella sulla griglia di partenza di domani davanti ad un velocissimo Jorge Lorenzo, secondo a 35 millesimi dal best lap di giornata. Sempre prima fila anche per l’altra Yamaha ufficiale, quella di Maverick Vinales, che dopo essere dovuto scendere in pista per le Q1 chiude il sabato italiano terzo a 96 millesimi dal crono di Valentino Rossi.

PASSO INDIETRO Dopo aver dominato tutte le libere, Andrea Iannone conquista la quarta posizione sullo schieramento di domani in ritardo di 139 millesimi dal miglior crono delle qualifiche ed a soli 43 millesimi dalla terza posizione di Maverick Vinales. Per l’italiano in sella alla Suzuki numero 29, comunque, il passo gara resta tra i migliori qui e domani per lui le aspettative di un piazzamento in gara restano alte. Seconda fila anche per Danilo Petrucci, oggi quinto a 237 millesimi dalla pole, davanti a Marc Marquez, sesto a soli nove millesimi dalla Ducati numero 9 del Team Pramac. Il campione del Mondo in carica non è riuscito a chiudere l’ultimo giro lanciato per una perdita di aderenza sull’anteriore, in cui ha rischiato la caduta, come al solito evitata grazie ai soliti riflessi felini del pilota spagnolo.

IN SALITA Andrea Dovizioso chiude solo settimo il Sabato italiano, piazzando la sua Ducati in terza fila sul tracciato di Casa per la Rossa di Borgo Panigale. Anche per lui il distacco dalla pole di oggi si misura in un fazzoletto, nel suo caso 292 millesimi, solo 46 millesimi di ritardo dal crono di Marquez. Per l’italiano resta un GP in salita, perché fino alle Q2 Dovizioso non è ancora riuscito ad essere tra i protagonisti. Distacco più importante, invece, per Cal Crutchlow, che chiude le Q2 in settima posizione a 605 millesimi da Rossi, davanti per 17 millesimi a Johann Zarcò, ottavo sullo schieramento di partenza di domani.

PRIMA VOLTA IN Q2 Dopo aver centrato per la sua prima volta in carriera le Q2 in MotoGP, Franco Morbidelli chiude in dodicesima ed ultima posizione la seconda sessione di qualifiche a 794 millesimi dal bast lap di giornata. Per l’italiano, al netto della posizione, resta un bel passo in avanti e domani è uno dei piloti da cui ci aspettiamo sorprese. Quarta fila anche per Alex Rins, più attardato rispetto al compagno di squadra e decimo sullo schieramento di domani, davanti a Jack Miller, autore dell’undicesimo miglior crono di sessione dopo aver centrato il primato nelle Q1.

RETROVIE Continua un fine settimana no per Dani Pedrosa, che non riesce ad uscire dalla Q1, concluse con il decimo crono di sessione e la rispettiva ventesima casella di domani. Lo spagnolo partirà quindi dalla settima fila dello schieramento, totalizzando uno dei suoi peggior piazzamenti di sempre.

GRIGLIA DI PARTENZA Qui trovate tutti i tempi delle qualifiche del sesto GP di questa Stagione al Mugello. Questo, invece, l’ordine di partenza della MotoGP nella gara di domani sul circuito italiano: 1) Valentino ROSSI, Yamaha; 2) Jorge LORENZO, Ducati; 3) Maverick VIÑALES, Yamaha; 4) Andrea IANNONE, Suzuki; 5) Danilo PETRUCCI, Ducati; 6) Marc MARQUEZ, Honda; 7) Andrea DOVIZIOSO, Ducati; 8) Cal CRUTCHLOW, Honda; 9) Johann ZARCO Yamaha; 10) Alex RINS, Suzuki; 11) Jack MILLER, Ducati; 12) Franco MORBIDELLI, Honda; 13) Tito RABAT, Ducati;14) Hafitz SYAHRIN, Yamaha; 15) Pol ESPARGARO, Ktm; 16) Alvaro BAUTISTA, Ducati; 17) Bradley SMITH, Ktm; 18) Takaaki NAKAGAMI, Honda; 19) Thomas LUTHI, Honda; 20) Dani PEDROSA, Honda;  21) Aleix ESPARGARO, Aprilia; 22) Karel ABRAHAM, Ducati; 23) Scott REDDING, Aprilia; 24) Xavier SIMEON, Ducati.


TAGS: valentino rossi jorge lorenzo andrea dovizioso cal crutchlow danilo petrucci marc marquez maverick vinales andrea iannone dani pedrosa alex rins franco morbidelli johann zarco motogp 2018 motogp mugello 2018 qualifiche mugello qualifiche motogp mugello 2018 pole mugello 2018