Autore:
Giulio Scrinzi

FESTA ROSSA Tutto è andato per il meglio sul circuito del Mugello, sede del GP d'Italia dove il team Ducati MotoGP ha dominato la scena centrando una sensazionale doppietta grazie ai due piloti ufficiali Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso. Per lo spagnolo si è trattata della sua prima vittoria con la Desmosedici, mentre il secondo posto del DesmoDovi gli ha permesso di ricucire il distacco in classifica da Marc Marquez, caduto nelle prime fasi di gara e giunto al traguardo solamente in 16esima posizione.

VITTORIA DOLCE-AMARA Dopo due anni di difficoltà nell'adattarsi alla difficile Desmosedici, Jorge Lorenzo è quindi riuscito a salire per la prima volta sul gradino più alto del podio nella classe regina con i colori della Ducati. Il suo successo, tuttavia, si è rivelato dolce-amaro: secondo il maiorchino le modifiche arrivate dalla factory bolognese utili a farlo lottare per la prima posizione sono arrivate tardi, e dopo le difficili trattative con la Casa di Borgo Panigale il suo rinnovo contrattuale sembra sempre più lontano.

JORGE LORENZOÈ troppo tardi per trattare – ha commentato Lorenzo nel post-gara - Il futuro non verrà modificato dopo questa vittoria. Da un lato sono molto felice, è stata probabilmente una delle migliori gare della mia vita, ma da un altro lato sono triste... Se avessi avuto prima i pezzi di cui avevo bisogno, avrei potuto conquistare dei podi e sarei potuto tornare a vincere prima… Credo di essere una delle persone più oneste del paddock, ma a volte la gente non mi ha creduto: qualcuno ha pensato che abbia tirato fuori delle scuse, mentre io sono uno sincero che dice sempre la verità! Ho sofferto molto e sembrava che la vittoria non sarebbe mai arrivata, ma io sono uno che non si arrende mai!”.

ANDREA DOVIZIOSO Per quanto riguarda il suo compagno di squadra, Andrea Dovizioso lascia il Mugello con il rammarico di non aver potuto fare di più: “Credo che sia giusto essere deluso perché quando puoi portare a casa più punti, li vuoi portare a casa e quindi non devi essere soddisfatto di 20 punti quando magari ne potevi portare a casa 25. Si poteva fare qualcosa di più, ma oggi è andata benissimo se guardiamo a quanto abbiamo riguadagnato in campionato grazie alla caduta di Marquez. Sono convinto che abbiamo sbagliato la gomma anteriore: mi ha fregato cercare di andare dalla parte del sicuro, magari avessi fatto lo stesso azzardo di Lorenzo avrei potuto vincere”.


TAGS: motogp jorge lorenzo andrea dovizioso motogp 2018 team ducati motogp motogp mugello 2018