Autore:
Giulio Scrinzi

SFIDA COMPLICATA Il weekend del GP d'Italia, sesto appuntamento della MotoGP 2018, è ufficialmente iniziato ed ha fatto il suo debutto con la tradizionale conferenza stampa, nella quale ha preso parte la punta di diamante del team Yamaha Movistar, Valentino Rossi. Il pesarese ha affermato che in questo fine settimana la strategia del reparto corse della Casa di Iwata è strettamente di difesa, dal momento che la M1 ha ancora qualche problema da risolvere. Quest'anno sarà molto difficile vincere perché al momento il nostro potenziale non è proprio da vittoria. Stiamo lavorando, ma lo vedo più un weekend in cui dovremo soffrire, cercando però di dare il massimo ed anche di più, perché siamo in Italia. Io spero di lottare per il podio e quello sarebbe un grande obiettivo”.

LORENZO COME ZARCO Il secondo argomento a cui Rossi ha risposto in conferenza stampa ha riguardato le vicende di Jorge Lorenzo, suo ex compagno di squadra che ora sta vivendo un momento molto difficile in Ducati. Secondo Valentino il ritorno dello spagnolo in Yamaha sarebbe difficile da contrastare, allo stesso modo di come è tutt'ora complicato tenere a bada Johann Zarco.Ho avuto Jorge come compagno per tanti anni ed è un grande pilota, che riesce ad essere molto veloce con la Yamaha, quindi sarebbe dura se dovesse tornare. Ma alla fine la situazione sarebbe simile ad ora, perché c'è già Zarco che è molto veloce. Quando guidi una Yamaha è sempre così: ci sono sempre dei piloti forti a guidare la tua stessa moto. Penso però che potrebbe essere positivo dal punto di vista delle motivazioni, ma offrirebbe anche un altro punto di vista su come guidare la moto dal quale poter imparare qualcosa per migliorare”.


TAGS: motogp valentino rossi motogp 2018 team yamaha movistar motogp mugello 2018