DALLA SPAGNA CON FURORE Sembra uno dei tanti piloti spagnoli provenienti dal CEV capaci di un exploit o poco più… ma in realtà si tratta di un giovane talento ancora tutto da scoprire. Si chiama Alex Rins e ha esordito nel Motomondiale all’inizio della stagione 2012, quando ha cominciato a gareggiare in Moto3 lottando subito con i migliori della classe. L’anno successivo, infatti, ha chiuso il Campionato da vice-Campione, mentre nel 2014 ha terminato la sua fatica con un ottimo terzo posto Mondiale. Nel 2015 è passato in Moto2, e anche lì ha fatto vedere grandi cose in sella alla Kalex del team Paginas Amarillas HP40, piazzandosi da subito nelle posizioni di vertice.

INFORTUNI INATTESI Grazie a questi risultati ha potuto fare il salto definitivo in MotoGP, dove ha esordito l’anno scorso grazie all’opportunità arrivata dal team Suzuki Ecstar. La sua stagione è partita subito… con il piede sbagliato: prima una caduta in allenamento con la moto da cross ha messo in serio rischio la sua partecipazione al GP d’Argentina, mentre un incidente durante le FP3 del weekend del GP delle Americhe ha sancito il suo definitivo stop a causa della dislocazione di radio e ulna e della frattura del polso sinistro. Dopo aver recuperato la sua condizione, Alex è tornato a gareggiare a partire dalla gara di Assen, chiudendo infine la stagione con un incoraggiante quarto posto nell’ultima corsa sul circuito di Valencia. Un buon auspicio per un 2018 finalmente da protagonista?

Segui Alex Rins:

Sito Ufficiale  Twitter  Facebook  Instagram

STATISTICHE

Stagione Categoria Partenze Tot. Pole Team Punti Posizione
2017 MotoGP 13 0 0 0 0 0 Suzuki 59 16
2016 Moto2 18 2 3 2 7 1 Kalex 214 3
2015 Moto2 18 2 5 3 10 3 Kalex 234 2
2014 Moto3 18 2 2 4 8 4 Honda 237 3
2013 Moto3 17 6 5 3 14 8 KTM 311 2
2012 Moto3 17 0 0 1 1 1 Suter Honda 141 5

 


TAGS: alex rins piloti motogp 2018 alex rins 2018 team suzuki motogp 2018 alex rins suzuki 2018