La mossa Red Bull che ha evitato una strategia "alla Ferrari"
F1 2022

Strategie decisive: come la Red Bull ha evitato un pasticcio stile Ferrari


Avatar di Luca Manacorda , il 01/08/22

1 settimana fa - Una decisione dell'ultimo minuto è stata decisiva per la Red Bull

Con una decisione presa poco prima del via, la Red Bull ha messo le basi per il trionfo nel GP Ungheria
Benvenuto nello Speciale HUNGARIANGP 2022, composto da 21 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario HUNGARIANGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

DESTINI OPPOSTI Se la Ferrari ha sbagliato tutto o quasi nelle scelte strategiche per il GP Ungheria, la Red Bull è stata ancora una volta impeccabile. La scuderia austriaca ha ribaltato una situazione disastrosa dopo le qualifiche di sabato, con Max Verstappen e Sergio Perez relegati in decima e undicesima posizione sulla griglia di partenza, portando a casa la vittoria dell'olandese e il quinto posto del messicano. Fondamentale per il risultato finale è stata la decisione che la squadra ha preso pochi istanti prima del semaforo verde, quando le monoposto erano già schierate sul rettilineo dell'Hungaroring.

CAMBIO LAST MINUTE A spiegare cosa è accaduto è stato il team principal Chris Horner: ''Stavamo per iniziare la gara con le gomme dure, perché statisticamente quella sembrava la nostra miglior strategia. Ma i piloti stavano faticando per portare in temperatura la gomma morbida durante il giro di schieramento. Sarebbe stato assurdo iniziare la gara con la gomma dura, in particolare con quel tipo di situazione climatica. Così abbiamo fatto passare entrambi i piloti in griglia alla gomma morbida, che ci ha impegnato molto con una strategia a due soste. Ma oggi l'abbiamo fatto funzionare ed è andata benissimo''. Proprio le condizioni climatiche molto più fresche rispetto al venerdì di prove libere hanno giocato un ruolo chiave: i 20 gradi dell'aria e i 25 dell'asfalto registrati domenica all'Hungaroring hanno premiato chi ha scelto le mescole più morbide, evitando la gomma dura che ha invece affossato la gara di Charles Leclerc.

GIOCO DI SQUADRA Anche Verstappen ha sottolineato come  lo scambio di vedute con il team sia stato determinante per la sua vittoria: ''Sono andato in griglia con le gomme morbide e stavo già lottando con il poco grip, quindi ho pensato: 'Non inizieremo con le dure'. È anche merito della squadra perché, ovviamente, avevamo pianificato la strategia attorno alla gomma dura, e poi siamo passati alla morbida. Sono molto felice di averlo fatto perché con la gomma dura era davvero, davvero difficile. E lo si poteva vedere con Charles che scivolava molto''.

VEDI ANCHE


F1 2022, GP Ungheria: il sorpasso di Max Verstappen su Charles Leclerc F1 2022, GP Ungheria: il sorpasso di Max Verstappen su Charles Leclerc

IL DOPPIO SORPASSO A proposito della sfida diretta con Leclerc, grazie alla gomma media montata nuovamente alla seconda sosta Verstappen ha potuto superare due volte in pista il pilota della Ferrari, nonostante quel testacoda di 360 gradi che ha rischiato di compromettere la gara dell'olandese: ''Lentamente stavamo risalendo la classifica, poi l'ultimo pit stop è stato molto buono, e ho visto che Charles stava faticando molto con la gomma dura, quindi quello era il mio momento per provare ad attaccarlo. L'ho passato, poi sono andato in testacoda di 360° e ho perso di nuovo la posizione. È stato un momento un po' sfortunato, ma poi abbiamo tenuto la testa bassa e l'abbiamo ripreso, abbiamo costruito il divario e ci siamo riusciti fino alla fine, quando ha anche iniziato a piovigginare. Non c'erano più rischi da correre, solo portare a casa il risultato''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 01/08/2022
Tags
HungarianGP 2022
Logo MotorBox