Ferrari, Charles Leclerc: "Non ci sarà bisogno di ordini di scuderia"
F1 2022

Ferrari, Leclerc: "Non ci sarà bisogno di ordini di scuderia"


Avatar di Simone Valtieri , il 30/07/22

1 settimana fa - Leclerc afferma di non aver bisogno di team order per avvantaggiarsi su Verstappen

Dopo le qualifiche dell'Hungaroring, il pilota della Ferrari è certo che non avrà bisogno di team order per sfruttare la situazione di vantaggio su Verstappen
Benvenuto nello Speciale HUNGARIANGP 2022, composto da 21 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario HUNGARIANGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

QUASI PERFETTO Allo sventolare della bandiera a scacchi sulle qualifiche del Gran Premio d'Ungheria all'Hungaroring la situazione stava per essere quella ideale per la Scuderia Ferrari, con Charles Leclerc e Carlos Sainz che accendevano settori fucsia e verdi, e con il rivale numero uno Max Verstappen in difficoltà per problemi tecnici sulla macchina. A rovinare i piani di Maranello, però, è arrivato George Russell con la sua Mercedes numero 63, in grado di fare ciò che - né Sainz, ottimo secondo, né Leclerc, terzo - sono riusciti a fare, ossia mettere insieme tutti e tre i settori. E così il giovane britannico si prende la prima pole in carriera, mentre i due ferraristi si sono presentati con musi lunghissimi davanti alle telecamere, Sainz per la pole sfumata, Leclerc per essere stato sopravanzato dal compagno di team e per non aver trovato il giusto feeling con le gomme e con l'auto con le basse temperature.

DUBBI ROSSI Guardando al bicchiere mezzo pieno, però, in Ferrari hanno qualche motivo per sorridere, visto che Verstappen e Perez (10° e 11°) sono lontani, e potrebbero faticare a mettersi entrambi in gioco per il podio, sebbene la pioggia potrebbe giocare in favore dell'imprevedibilità di una gara che, alla vigilia e dopo la giornata di venerdì, sembrava dover essere quasi una passeggiata di salute per i due piloti in rosso. Ovviamente non è così, e i primi a saperlo sono loro. Leclerc deve recuperare 63 punti in classifica su Verstappen, e domani ha la possibilità portarne a casa anche una buona dozzina se dovesse riuscire a vincere, ma per farlo potrebbe aver bisogno di un team order che gli renda la vita più facile con Sainz, che in classifica è dietro di lui e che paga 89 punti all'olandese.

VEDI ANCHE



CHARLES TRANQUILLO A negare questa opzione, però, è stato lo stesso Leclerc il quale, in conferenza stampa, a domanda diretta, ha affermato: ''Sinceramente penso che, alla fine, dobbiamo solo fare il miglior lavoro possibile e restare concentrati su noi stessi: non credo ci sia bisogno di questa opzione''. ''Ovviamente non dobbiamo correre alcun rischio tra le nostre due macchine - ha aggiunto il monegasco - ma questo è normale, quindi non penso che ci sia nulla di particolare da fare domani. Max parte 10° e potrebbe aver bisogno di qualche giro per tornarci sotto, ma noi dobbiamo restare concentrati su noi stessi e proveremo a vincere la gara''. In qualche modo gli fa eco Sainz, anche se lo spagnolo deve curare i suoi di interessi: ''Domani il nostro obiettivo sarà vincere la gara, non ci interessa dove sia Max perché se vogliamo recuperare punti in campionato, il modo più facile e veloce per farlo è vincere. Indipendentemente da dove si trova Max, vogliamo vincere''.


Pubblicato da Simone Valtieri, 30/07/2022
Tags
Gallery
HungarianGP 2022
Logo MotorBox