Pubblicato il 16/11/20

ORARIO INCONSUETO La F1 è andata di scena con il GP Turchia con qualche ora di anticipo rispetto ai soliti orari, un po' per via del fuso orario, un po' per necessità legate alle ore di luce a disposizione. Lo spostamento nella tarda mattinata non ha penalizzato troppo gli ascolti della gara di Istanbul, in linea con i precedenti appuntamenti e migliore di quanto raccolto dal GP Valencia di MotoGP, forse anche grazie alle tante emozioni in pista, compresa una Ferrari protagonista del miglior risultato di squadra dell'anno.

NUMERI CONFERMATI Partendo dalla diretta delle 11:10 sui canali SkySport, sono stati 874.000 gli spettatori medi, per uno share del 6,2%. La 'quasi diretta' di Tv8, iniziata poco dopo mezzogiorno, ha invece raccolto 1.626.000 spettatori, con uno share dell'8,6%. Il totale di 2,5 milioni di spettatori è inferiore al precendente appuntamento con il GP Emilia Romagna, ma sugli stessi livelli del GP Portogallo di ottobre e superiore al GP Eifel.

I NUMERI A DUE RUOTE Passando alla MotoGP, la diretta delle 14 sui canali SkySport ha totalizzato 912.000 spettatori e il 4,6% di share, in leggera crescita rispetto alla F1 da cui ha preso il testimone nella scaletta. Inferiore invece il dato della differita su TV8, fermatasi a 1.282.000 spettatori, per il 6,3% di share. Proprio il motomondiale sarà di scena in solitaria nel prossimo fine settimana, quando il GP Portogallo chiuderà la difficile e combattuta stagione 2020. La F1 tornerà di scena invece a fine mese con il GP Bahrain.


TAGS: f1 ascolti tv TurkishGP 2020