Ferrari a caccia del terzo posto, ma a Losail può essere dura
F1 2021

Ferrari a caccia del terzo posto, ma a Losail può essere dura


Avatar di Simone Valtieri , il 20/11/21

2 settimane fa - I piloti Ferrari hanno avuto diverse difficoltà, ma anche i McLaren...

Nel corso delle sessioni di libere a Losail i piloti Ferrari hanno lottato nella pancia del gruppo tra diverse difficoltà, ma anche i McLaren fanno fatica
Benvenuto nello Speciale QATARGP 2021, composto da 22 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario QATARGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

LA LOTTA CONTINUA Era arrivato un po' scuro in volto Carlos Sainz in circuito ieri mattina, sempre gentile e disponibile con i fan prima dei tornelli d'ingresso, ma la sua espressione già mostrava, consapevolmente o meno, quella che sarebbe stata la sensazione a fine giornata, dopo due sessioni di prove libere in cui non tutto è filato per il verso giusto in casa Ferrari. La situazione iridata sorride a Maranello, che nella lotta per la terza piazza può contare su un buon bottino di punti nei confronti dell'unica rivale, quella McLaren apparsa in fase calante nelle ultime uscite dopo i botti di inizio anno. In classifica i due più iconici team della Formula 1 sono separati da 21,5 punti e considerando che là davanti ci arrivano quasi sempre Red Bull e Mercedes, non sono pochissimi da recuperare. Ma per arpionare anche il quinto posto tra i piloti, attualmente occupato da Lando Norris (ieri 5° nelle PL2 contro il 10° posto di Sainz e il 13° di Leclerc), ci vorrà qualcosa in più nelle ultime tre gare.

VEDI ANCHE



SUPER DRIFT ''It was only friday'', si potrebbe anche dire, parafrasando il buon vecchio (non si offenda) Kimi Raikkonen, in realtà i problemi di assetto della Ferrari non sono stati risolti nel corso delle PL2, anzi, si sono accentuati rispetto a una PL1 tutto sommato discreta. Entrambi i piloti avevano denunciato difficoltà nel trovare il giusto setup su una pista inedita per tutti, ma che per la Ferrari è sembrata quasi ''più'' scivolosa che per gli altri (bello, però, il super drift di Charles Leclerc, che ha percorso qualche centinaio di metri off-road). Al sabato mattina la sabbia in pista è rimasta ma non abbondante complice una cappa di afa e un'assenza di vento che non ha vanificato il lavoro di pulitura fatto ieri dai piloti. Di buono c'è, inoltre, che a quasi tutti è piaciuto guidare sulla pista di Losail, e la FIA ha dato una mano abolendo, di fatto, i track limits (l'unico riferimento sarà il cordolo bianco/viola invece dell'area verde). Restano i dubbi sulle possibilità di sorpasso, che potrebbero essere, però, agevolate dal forte degrado delle gomme.

OCCHIO AI TORELLI Tornando al box di Maranello, nel corso delle PL3 la situazione è sembrata migliorare sin dai primissimi giri in pista, effettuati con qualche minuto di ritardo rispetto alla concorrenza per sfruttare al meglio la pista più gommata. Al termine della sessione Carlos Sainz è in terza fila virtuale, non distante da Gasly e Perez che gli sono davanti, mentre Charles Leclerc non ha trovato (o cercato) il giro giusto per mettersi dietro una pimpante Alpine. La sensazione è che in qualifica entrambi i piloti della rossa possano essere comodamente in Q3, ma che più che la McLaren - apparsa in difficoltà anche nelle terze libere - siano da tenere a bada i torelli di Alpha Tauri e gli appena indirettamente citati Alonso e Ocon. L'appuntamento è alle 15 orario italiano per la solita ora della verità, ma per la pole la lotta è sempre chiusa a Mercedes e Red Bull (DRS permettendo...), lontane oltre mezzo secondo.


Pubblicato da Simone Valtieri, 20/11/2021
Tags
Gallery
QatarGP 2021
Logo MotorBox