Autore:
Giulio Scrinzi

DI NUOVO IN TESTA Nel primo turno di prove libere del mattino, complice un asfalto ancora in versione “green”, cioè molto scivoloso e poco gommato, Kimi Raikkonen non era riuscito ad andare oltre il quarto tempo assoluto, sopravanzato da entrambe le Mercedes e dalla Ferrari gemella del compagno di squadra. Ma nella sessione pomeridiana, Iceman ha tirato fuori le unghie e ha fatto valere tutto il suo talento da buon finlandese: grazie a uno strepitoso 1'12''935, a poco meno di sette decimi dal record in qualifica di Michael Schumacher firmato nel 2004, il ferrarista ha portato la sua SF70H numero 7 davanti a tutti, tornando in testa alla classifica come ha fatto al termine della Q2 del precedente appuntamento di Monaco.

RACCHIUSI IN POCHI CENTESIMI Dietro di lui il britannico Lewis Hamilton ha portato la sua Mercedes in un'ipotetica seconda posizione a soli 215 millesimi dal miglior tempo di Raikkonen. Al mattino Hammer era riuscito a beffare tutti e a conquistare agilmente la vetta, mentre nel pomeriggio non è riuscito a migliorarsi con altrettanta facilità: sta il fatto che, comunque, la sua W08 EQ Power+ si è dimostrata ancora la più rapida nell'ultimo settore di pista, a riprova delle elevate prestazioni della power unit tedesca. A soli 5 centesimi di distacco dall'inglese del reparto corse di Brackley ha firmato un ottimo terzo tempo l'attuale leader di classifica, un Sebastian Vettel capace di mettere un gap di poco più di un decimo all'altra Freccia d'Argento di Valtteri Bottas, quarto a 375 millesimi dalla testa della classifica.

RED BULL IN DIFFICOLTÀ Quinto tempo assoluto per la prima delle Red Bull di Max Verstappen (+0.453), protagonista tuttavia di alcuni problemi al cambio in prossimità del termine del turno che lo ha costretto a fermarsi allo stesso modo del suo compagno di squadra. Un Daniel Ricciardo solo 15esimo che, al contrario, ha accusato noie di affidabilità alla power unit Tag Heuer by Renault.

WILLIAMS SESTA, MA CHE ALONSO! Ha seguito la RB13 dell'olandese il brasiliano Felipe Massa alla guida della sua Williams FW40 (+1.128), decisamente più staccato dai top driver che lo hanno preceduto ma in grado di mettersi dietro la prima delle McLaren di... Fernando Alonso. Lo spagnolo, al ritorno dall'esperienza americana della 500 Miglia di Indianapolis, non ha fatto un grande esordio sul circuito di Montreal, dal momento che nelle FP1 il cambio della sua MCL32 ha ceduto quando doveva affrontare il suo secondo giro lanciato. Gli è andata decisamente meglio nel turno pomeridiano, grazie a un'incoraggiante, quanto insperato, settimo tempo assoluto.

FORCE INDIA IN CRESCITA Sono riuscite ad entrare nei primi dieci per la seconda volta in questo weekend di gara entrambe le Force India, con un Esteban Ocon ottavo capace di sopravanzare la Toro Rosso di Daniil Kvyat (nono) e la VJM10 gemella del compagno di squadra Sergio Perez. A dimostrazione che la monoposto della scuderia indiana sta crescendo bene, e forte di essere la quarta forza mondiale può iniziare ad ambire, finalmente, a qualcosa di più delle posizioni di media-bassa classifica.

FUORI DALLA TOP TEN Non è riuscito a centrare la top ten innanzitutto la prima guida della HAAS, un Romain Grosjean 11esimo capace comunque di precedere la Renault di Nico Hulkenberg, la Toro Rosso di Carlos Sainz Jr e la VF-17 gemella di Kevin Magnussen. A seguire la 15esima posizione di Ricciardo si sono piazzati il britannico Jolyon Palmer, l'idolo di casa Lance Stroll e la seconda McLaren-Honda di Stoffel Vandoorne, 19esimo e in mezzo alle due Sauber di Marcus Ericsson (18esimo) e di Pascal Wehrlein (20esimo).

CLASSIFICA DI GIORNATA Qua di seguito la classifica di giornata aggiornata alle FP2 sul circuito canadese di Montreal.

PILOTA TEAM TEMPO GAP
1. Kimi Raikkonen Ferrari 1'12''935  
2. Lewis Hamilton Mercedes 1'13''150 +0.215
3. Sebastian Vettel Ferrari 1'13''200 +0.265
4. Valtteri Bottas Mercedes 1'13''310 +0.375
5. Max Verstappen Red Bull Racing 1'13''388 +0.453
6. Felipe Massa Williams 1'14''063 +1.128
7. Fernando Alonso McLaren-Honda 1'14''245 +1.310
8. Esteban Ocon Force India 1'14''299 +1.364
9. Daniil Kvyat Toro Rosso 1'14''461 +1.526
10. Sergio Perez Force India 1'14''501 +1.566
11. Romain Grosjean HAAS 1'14''566 +1.631
12. Nico Hulkenberg Renault 1'14''604 +1.669
13. Carlos Sainz Jr Toro Rosso 1'14''621 +1.686
14. Kevin Magnussen HAAS 1'14''676 +1.741
15. Daniel Ricciardo Red Bull Racing 1'15''072 +2.137
16. Jolyon Palmer Renault 1'15''127 +2.192
17. Lance Stroll Williams 1'15''240 +2.305
18. Marcus Ericsson Sauber 1'15''611 +2.676
19. Stoffel Vandoorne McLaren-Honda 1'15''624 +2.689
20. Pascal Wehrlein Sauber 1'16''308 +3.373

TAGS: formula 1 sebastian vettel kimi raikkonen valtteri bottas lewis hamilton f1 F1 2017 formula 1 2017 f1 2017 gp canada