Autore:
Giulio Scrinzi

IN GAME Ancora un appuntamento classico in programma: stavolta la Formula 1 si sposta in Canada, su quel Circuito di Montreal intitolato al grande Gilles Villeneuve. Per l'occasione, siamo scesi in pista anche noi tra i cordoli canadesi con la Toro Rosso STR12 di Carlos Sainz Jr.

PISTA STOP & GO Costruito sull'isola di Notre Dame e allestito collegando tutte le strade cittadine presenti, il Circuit Gilles Villeneuve di Montreal ha ospitato la sua prima gara iridata nel 1978, vinta proprio dall'idolo di casa a cui è intitolato. Lungo 4,361 km, presenta 15 curve su un layout da “stop & go”, che costringe i piloti a brusche frenate alternate a decise ripartenze a bassa velocità. Non ci sono curvoni veloci su questo tracciato, ma tante “esse” che si snodano tra brevi tratti rettilinei e che mettono a dura prova gli impianti frenanti delle monoposto che vi corrono.

SOTTO IL MURO DELL'1'12'' Dopo aver guidato vetture più prestanti come la Ferrari SF70H di Kimi Raikkonen e la Mercedes W08 EQ Power+ di Lewis Hamilton, passare sulla Toro Rosso STR12 lascia un po'... l'amaro in bocca. Su Assetto Corsa di Kunos Simulazioni la differenza è evidente, ma nonostante ciò ci siamo impegnati per abbattere il record attuale della pista canadese, quell'1'12''812 che appartiene proprio al britannico di Stevenage. Il duro lavoro degli scorsi appuntamenti ha pagato, e sul traguardo ci ha premiato con un fantastico 1'11''815. Niente male!


TAGS: formula 1 f1 F1 2017 formula 1 2017 f1 2017 gp canada f1 2017 hot lap canada f1 hot lap canada 2017