Anteprima:

Porsche Cayman R


Avatar Redazionale , il 17/11/10

10 anni fa - Il caimano di Stoccarda affila denti e artigli

Più leggera e potente. E' così che si presenta la Porsche Cayman R sotto i riflettori del Salone di Los Angeles, in attesa del suo arrivo su strada, previsto per il prossimo febbraio.

TUTTO CHIARO Nell'alfabeto delle quattro ruote ci sono lettere che, una volta affibbiate a una versione, dicono già a prima vista dove siano andati a parare i progettisti. Una di queste è senza dubbio la R che, salvo rare eccezioni (leggasi Mercedes Classe R, per esempio), è sinonimo di Racing o, per dirla alla tedesca, di Renn, ovvero "corsa". Ed è proprio così che va interpretata nel caso della Porsche Cayman R, che va a rifare la punta alla gamma della piccola coupé di Stoccarda.

UN'ALA PER VOLARE La Porsche Cayman R si riconosce a prima vista dalle sue sorelle, se non altro per la presenza di un grosso alettone posteriore utile ad aumentare il carico aerodinamico in velocità. I segni particolari non finiscono però qui: molto appariscente è anche la scritta Porsche che corre a livello dei sottoporta e che può essere nera o argento per fare meglio contrasto con il colore della carrozzeria. Nere sono anche le coppe degli specchi retrovisori e le cornici dei fari.

VEDI ANCHE



DIETA FERREA Sempre argento sono invece i cerchi superleggeri da 19", che da soli promettono un risparmio di peso di ben 40 kg rispetto a quelli della Cayman base. Lavorando qua e là, gli ingegneri tedeschi sono riusciti a limare altri 15 kg e alla fine la Porsche Cayman R fa fermare l'ago della bilancia a soli 1.295 kg, almeno nella versione base, dotata cioè di cambio manuale a sei marce. Qualcosina in più pesa la variante con cambio robotizzato a doppia frizione PDK, ma la differenza è poca, visto che il rapporto peso/potenza passa da 3,9 a 4,0 kg per cv.

A TUTTA BIRRA Al denominatore di questa frazione c'è sempre 330, che è il nuovo numero di cavalli sprigionati dal motore sei cilindri boxer 3.4 e che sono 10 in più rispetto a quelli di una Cayman S vulgaris. Anche in fatto di prestazioni assolute la Porsche Cayman R fa registrare piccoli ma importanti passi avanti. Con il cambio manuale lo scatto 0-100 avviene in 5 secondi, la velocità di punta è di 282 km/h e il consumo è di 9,7 litri/100 km. Con il cambio PDK la macchina si accontenta invece di 9,3 litri, raggiunge al massimo i 280 km/h e supera la prova di accelerazione in 4,9 secondi. Il cronometro può fermarsi ancor prima, a 4,7 secondi, nel caso che sia presente il pacchetto SportChrono, che comprende il launch control. Per permettere di sfruttare tutto il potenziale della meccanica, l'assetto è ribassato di 20 mm e ha una taratura più sportiva.

DA DEFINIRE La Porsche Cayman R, che sfila in questi giorni sulla passerella del Los Angeles Auto Show, arriverà sul mercato nel prossimo mese di febbraio. Quanto al prezzo, non si conosce ancora il dato esatto relativo al mercato italiano. Per farsi un'idea si può però ragionare al listino per la Germania, che indica un prezzo di 69.830 euro.


Pubblicato da Paolo Sardi, 17/11/2010
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox