Anteprima

Nuova Honda Jazz 2011


Avatar di Luca Cereda , il 30/11/10

10 anni fa - Il frontale si ritocca in punta di matita, ma si prevedono anche interni rinnovati e motori più puliti.

Il frontale si ritocca in punta di matita, ma si prevedono anche interni rinnovati e motori più puliti. La vera novità è però il ritorno in gamma del cambio CVT come optional.

ANTEPRIMA Una prima anticipazione ce l’aveva già data la Jazz EV presentata a Los Angeles, con quel muso atipico che faceva presagire a un imminente restyling. Ora la Honda ha ufficialmente scoperto le carte, diramando le prime foto ufficiali del facelift della Jazz e della Jazz ibrida. Oltre ai ritocchi sul frontale, in arrivo anche un leggero upgrade degli interni. La gamma motori rimane invariata, salvo nei dati di emissione di CO2, migliorati grazie a piccoli interventi sul 1.2 e il 1.4 i-VTEC. L’ultima importante novità è il ritorno del cambio CVT tra gli optional.

A MUSO STRETTO Il lavoro dei designer sul frontale appare abbastanza lieve e punta a stringere un po’, modificando le linee del paraurti, il muso della compatta giapponese. La calandra, poi, accoglie una nuova mascherina (scura nella versione standard, illuminata a led in quella ibrida?) ma nella parte bassa mantiene la bocca di prima. Il posteriore, invece, cambia leggermente faccia grazie a un paraurti ridisegnato.   

VEDI ANCHE



ANCHE IN PELLE Sebbene non ci siano ancora foto degli interni a testimonianza di quanto ha comunicato la Casa, si prevedono aggiornamenti anche per quanto concerne l'abitacolo della Jazz, a partire dalla possibilità di avere rivestimenti in pelle sui sedili che alzerebbero di qualche punto il livello di confort del salottino. Il resto lo fanno alcuni piccoli dettagli come inedite cornicette cromate per le bocchette di aerazione, una plancia di un colore nero più scuro (per aumentare il contrasto con i display “fluo” della strumentazione) e sedili posteriori reclinabili.

A VOLTE RITORNANO Tra i fan della Jazz, però, la novità più applaudita sarà probabilmente il ritorno – come optional per la 1.4 a benzina ma di serie sulla ibrida – del cambio CVT, disponibile nella precedente generazione ma non ancora “varato” nell’edizione del 2008. Per il resto, nessun cambiamento tecnico a parte un aggiornamento della taratura delle sospensioni (per migliorare l’ handling) e l’abbassamento a 123 g/km (il 1.2) e a 126 g/km (il 1.4) delle emissioni di CO2. Si attendono ora i listini italiani.


Pubblicato da Luca Cereda, 30/11/2010
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox