Auto elettriche

Honda Fit/Jazz EV


Avatar Redazionale , il 17/11/11

9 anni fa - Dopo l'ibrida, arriva anche la Honda Jazz elettrica

All'ombra della grande H c'è sempre più attenzione per l'ambiente. Lo testimonia anche la Honda Fit EV, gemella della "nostra" Jazz che debutta al Salone di Los Angeles spinta solo da un motore elettrico.

Benvenuto nello Speciale SALONE DI TOKYO 2011, composto da 23 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI TOKYO 2011 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

YANKEE D’ADOZIONE A benzina, ibrida e, a breve, anche elettrica: è così che sarà motorizzata nel futuro prossimo la Honda Jazz. E la novità è chiaramente la versione prima di motore termico, che viene svelata in questi giorni sulla passerella del Salone di Los Angeles con il nome di Honda Fit EV. Proprio gli States, tra l’altro, rappresenteranno la patria adottiva della giapponesina, che debutterà qui la prossima estate, dapprima in California e Oregon e poi, a partire dal 2013, anche in sei stati della East Coast.

SMASCHERATA Da un punto di vista strettamente estetico, la Honda Fit EV svetta abbastanza chiaramente rispetto al resto della gamma. La parte bassa della carrozzeria adotta appendici aerodinamiche che fanno molto tuner di provincia ma che hanno l’indubbio pregio, assieme allo spoiler posteriore, di ridurre la resistenza all’aria. Esclusivo della Honda Fit EV è poi il colore esterno, Reflection Blue Pearl, unica scelta possibile per i futuri clienti, mentre il musetto, non dovendo portare aria fresca verso il motore, sigilla tutte le aperture per il look senza un pelo fuori posto e sfodera una fascia cromata che richiama un po’ la FCX Clarity.

VEDI ANCHE



TECHNICOLOR Proprio da quest’ultima deriva in parte il motore elettrico da ben 92 kW, pari a 125 cv, alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio da 20 kWh piazzato centralmente sotto l’abitacolo. Gli accumulatori, a detta della Casa, garantiscono un’autonomia elevata, che sfiora i 200 km (198, per la precisione) in ambito urbano. Questo risultato è reso possibile dalla somma di più fattori, compresa la frenata rigenerativa, che va ricaricare le batterie. A favore giocano anche il climatizzatore elettrico a basso assorbimento d’energia e l’evoluta elettronica di bordo che permette di usare la macchina in tre modalità (Econ, Normal e Sport) e che informa anche il pilota sulla virtuosità dello stile di guida adottato, colorando  di verde, blu o rosso la strumentazione.

HIGH-TECH Una volta esaurita la carica, la Honda Fit EV riacquista tutte le forze collegandosi a una presa elettrica di rete a 240 volt in circa tre ore. E quando si è lontani da casa, il suo navigatore satellitare promette di dare una mano a trovare la colonnina di ricarica più vicina, consigliando anche la strada meno trafficata. La tecnologia aiuta anche sotto altri punti di vista, grazie allo studio di app che permettono di monitorare a distanza lo stato delle batterie e di attivare il climatizzatore mentre la macchina è ancora sotto carica usando uno smartphone come telecomando. Negli Stati Uniti la Honda Fit EV sarà venduta a 36.625 dollari (corrispondenti a poco più di 27.000 euro) o concessa in leasing, con canoni a partire dai 399 dollari al mese.


Pubblicato da Paolo Sardi, 17/11/2011
Gallery
Salone di Tokyo 2011
Logo MotorBox