Concept bike

Yamaha: quattro concept per il Salone di Tokyo


Avatar di Luca Cereda , il 12/11/13

7 anni fa - Una café racer, una sportiva, una cross e uno scooter che guardano al futuro

Una café racer, una sportiva, una cross e uno scooter che guardano al futuro. Yamaha presenta quattro concept bike al Salone di Tokyo 2013

FAB FOUR Non solo Eicma, per Yamaha. Dall’altra parte del mondo sta per andare in scena il Salone di Tokyo e la Casa dei Tre Diapason non ha certo intenzione di presentarsi alla kermesse a mani vuote. Perciò sono pronte quattro concept adatte a soddisfare tutti (o quasi) i gusti dei motociclisti: una café racer (Yamaha Bolt Cafe), una moto da cross (Yamaha PED1), una sportiva minimalista (Yamaha PES1) e uno scooter (Yamaha Evino). Alcune di loro sfoggiano un design particolarmente ardito, ma non è detto che in un futuro più o meno prossimo non ci possa essere spazio per loro anche nelle concessionarie.

BRILLA LA STELLA Di sicuro, tra le moto del bouquet preparato per Tokyo, Yamaha Bolt Cafe rappresenta la proposta più ancorata al presente. Realizzata sulla base di una Yamaha attualmente in commercio, la Star Bolt, ma riservata per il momento al mercato americano, questa variante café racer dà un’idea di come ci si possa sbizzarrire a personalizzarla con accessori custom. Nella fattispecie il vestito è pre-confezionato dagli stilisti Yamaha: se vi piace l’idea, c’è solo da copiare.

VEDI ANCHE



PASSION ELECTRIC Le altre tre sono invece delle concept pure, per di più elettriche. Fa strabuzzare gli occhi la PES1 (acronimo di “Passion Electric Sport”), sportbike leggera da guidare, volendo, anche col cambio automatico: è spinta da un motore DC brushless e pesa meno di 100 chili. Per chi invece preferisce guidare “sporco”, c’è la PED1 (Passion Electric Dirt Sport); nel nome cambia una sola consonante, ma una volta in sella ci si immerge in tutt’altro mondo: quello del motocross.

EX-VINO...EVINO Chiude il quadro lo Yamaha Evino. Se il look vi sembra familiare è perché nasce dal Vino, uno scooter Yamaha per i mercati asiatici, al quale gli ingegneri hanno montato un cuore elettrico alimentato da una batteria agli ioni di litio. Per dirla come Artemio, il ragazzo di campagna: "interessante prospettiva per il futuro", se siete dei pendolari. 


Pubblicato da Luca Cereda, 12/11/2013
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox