Pubblicato il 24/10/20

ILLUSIONE DURATA POCO Le prestazioni nelle prove libere avevano fatto ben sperare, ma alla fine le qualifiche del GP Portogallo si sono rivelate una grossa delusione per Sebastian Vettel. Mentre la Ferrari di Charles Leclerc superava il taglio della Q2 montando gomme medie, unica monoposto assieme alle due Mercedes a ottenere questo risultato, quella di Vettel concludeva tristemente all'ultimo posto la sessione. Il tedesco domani sarà costretto a partire quindicesimo, una posizione da cui sarà complicato raggiungere la zona punti.

REBUS GOMME Dopo un primo tentativo con le gomme medie non particolarmente soddisfacente,Vettel ha deciso di tornare in pista ancora con la stessa mescola. Una tattica che non ha pagato e che il quattro volte campione del mondo motiva così: ''Ho faticato un po' con le gomme morbide per tutto il weekend. Per me, queste gomme se ne andavano velocemente, facendo emergere il graining. Le medie sembravano essere più resistenti. Nel primo tentativo avevo avuto buone sensazioni ed è stato un buon giro. Ho pensato che il tempo dovesse essere facile, ma non sono riuscito a far funzionare le gomme''.

F1, GP Portogallo 2020: Sebastian Vettel (Ferrari)

PROBLEMI DI TEMPERATURA Dopo il primo giro di tentativi nella Q2, Vettel si trovava al 14° posto, abbastanza lontano sia dalla top10 sia dal tempo ottenuto nella Q1. Con il secondo set, il tedesco si è migliorato, ma rimanendo a mezzo secondo dalla sua miglior prestazione (che gli sarebbe valsa l'11° tempo finale) e scalando addirittura di una posizione, scavalcato da un ottimo George Russell: ''In realtà ho avuto una sensazione abbastanza buona dopo il primo tentativo ma, nel secondo, le gomme non sono andate per niente in temperatura. Ho bloccato una ruota in curva 3 e il giro era già incasinato. Non so perché ho avuto così tante difficoltà a portare in temperatura le gomme, ogni volta è un po' diverso. Ho pensato che con le medie avrei potuto facilmente ripetere il tempo della Q1. Questo era l'obiettivo, ma non è stato così semplice''.

LA RESA La differenza di prestazione con Leclerc è stata ancora una volta notevole e, come dichiarato alla vigilia di questo weekend, Vettel ha ammesso che attualmente non c'è confronto con il compagno di squadra: ''Non si tratta solo di essere battuti, è come in una classe diversa. Provo tutto quello che posso. Penso ai giri che ho fatto: ne sono soddisfatto, ma siamo ancora troppo lenti. Al momenot non posso fare altro che dare quello che ho dentro di me''. Il pilota della Ferrari non ottiene il passaggio alla Q3 dal GP Gran Bretagna di inizio agosto, per un totale di sole tre qualifiche terminate nella top10.


TAGS: ferrari vettel f1 PortugalGP 2020