Pubblicato il 24/10/20

NOTIZIA DRAMMATICA Un tragico lutto sconvolge il weekend del GP Portogallo e in particolare Vitaly Petrov. L'ex pilota di F1, presente a Portimao nelle vesti di steward, è stato raggiungo dalla notizia della morte di suo padre Alexander. L'uomo d'affari è stato ucciso nel pomeriggio nella città di Vyborg, città di 80.000 abitanti che sorge circa 130 km a nord-ovest di San Petroburgo, non lontana dal confine con la Finlandia. Le prime ricostruzioni parlano di un omicidio, con la vittima colpita da più colpi sparati a distanza da un cecchino.

LA CONFERMA DELLA FIA La notizia ha trovato riscontro da parte della FIA, la quale in serata ha emanato un comunicato in cui annuncia l'assenza di Petrov dalla gara di domenica e la sua sostituzione: ''La FIA conferma che, a causa di un lutto personale, il Driver Steward per il GP Portogallo 2020, Vitaly Petrov, non continuerà nei suoi compiti per il resto del weekend. I pensieri della FIA sono con Vitaly e la sua famiglia in questo momento. Bruno Correia, pilota della Safety Car nel campionati Formula E e WTCR ne prenderà il posto''.

LE PRIME RICOSTRUZIONI Secondo quanto riporta l'emittente Baza TV, il corpo del padre di Petrov è stato trovato da un agente di polizia, il quale ha subito chiamato la sua squadra e un'ambulanza. La morte è avvenuta intorno alle 18 ora locale (le 17 in Italia). Secondo il sito web 47news, il businessman era nella sua sauna presente all'interno della propria abitazione, poi è uscito per tuffarsi nel vicino fiume e qui sarebbe stato raggiunto dai colpi sparati dal cecchino.

CHI ERA LA VITTIMA Alexander Petrov era un ricco uomo d'affari che aveva sostenuto la carriera da pilota del figlio Vitaly. I suoi affari erano articolati in una rete di società tra cui la Vyborg Shipyard, impegnata nella cantieristica navale, e la Vyborg Fuel Company, specializzata in combustibili. Inoltre, l'uomo era un deputato di Russia Unita, il partito del presidente Vladimir Putin. La nomina del figlio come steward nel GP Portogallo era stata criticata in particolare da Lewis Hamilton, per via di alcune dichiarazioni controverse dell'ex pilota di Renault e Caterham.


TAGS: f1 PortugalGP 2020 Petrov