Pubblicato il 05/12/20

BRAVO CHARLES  Il miglior pilota in pista nelle qualifiche di Sakhir è stato probabilmente Charles Leclerc, andato oltre i limiti della macchina realizzando il quarto tempo assoluto a due decimi dalla pole position di Valtteri Bottas, potendo sfruttare un solo tentativo nel Q3 e restando a guardare dal muretto nei minuti finali. Il pilota monegasco ha piazzato la sua Ferrari dietro alle due Mercedes e alla Red Bull di Verstappen, e domani scatterà in seconda fila ma sul lato sporco. Male invece il compagno Sebastian Vettel, fuori per l'ennesima volta in Q2 e solo 13° in griglia.

SUPER GIRO ''Un pilota non dice mai di avere fatto un giro perfetto, però diciamo che ho fatto tutto quello che volevo in questo giro'' - ha spiegato Leclerc nel ring del Bahrain International Circuit - ''Sono contentissimo perché ieri non abbiamo fatto le FP2 e le FP1 non è che fossero andate molto bene, volevo ancora migliorare la mia guida, in FP3 anche però in qualifica... ho un quaderno dove scrivo tutti gli obiettivi, e devo dire che posso essere soddisfatto perché in quel giro ho messo tutto quello che mi ero scritto. E partiamo quarti, una cosa sulla quale non avrei sicuramente scommesso''.

VOGLIO CREDERCI ''Seb aveva provato con meno carico ieri ma non eravamo molto sicuri'' - ha aggiunto il monegasco - ''L'ho testato nelle FP3 anche io ma onestamente c'era davvero poca differenza tra i due assetti, non è che mi sia trovato meglio o peggio, credo che ho semplicemente guidato meglio in uno dei due giri. Per la gara credo sia la scelta giusta, ma restiamo con i piedi per terra. Purtroppo quando partiamo così avanti c'è sempre tanta speranza, e anche io sono il primo ad averla ma tante volte quest'anno in qualifica abbiamo fatto un lavoro migliore rispetto al nostro reale livello, e poi in gara siamo tornati alla realtà, quindi vediamo domani però comunque oggi è una buona giornata, dunque voglio crederci''.

GP Sakrhi 2020, Sebastian Vettel (Ferrari)

MALE SEB Tutt'altro umore per il suo compagno Sebastian Vettel, che scatterà soltanto 13° alla sua penultima gara con la rossa: ''In generale avevo buone sensazioni, non so cosa sia andato storto, i ragazzi sono stati bravissimi a cambiare il motore così rapidamente, che chiaramente non è l'ideale. Perdevamo parecchio in rettilineo, forse più per il traffico che per altro, però comunque è stato uno svantaggio, e poi nel settore centrale faticavo a trovare il passo. Oggi è andata meglio di ieri, quando avevamo provato qualcosa che non ha funzionato, sapevamo già stamattina che sarebbe andata meglio. La chiave domani saranno cercare di evitare il traffico e saper gestire le gomme''.


TAGS: sebastian vettel scuderia ferrari Charles Leclerc f1 2020 SakhirGP 2020