Ferrari, Binotto vs Wolff: "Mercedes? In vantaggio di 2 o 3 mesi"
F1 2022

Ferrari, Binotto risponde a Wolff: "Mercedes in vantaggio, noi abbiamo una buona base"


Avatar di Salvo Sardina , il 01/03/22

2 mesi fa - Barcellona non ci ha dato indicazioni ma ha fatto partire il Mondiale della pretattica

I test precampionato F1 di Barcellona non ci hanno dato grosse indicazioni prestazionali, ma hanno senza ombra di dubbio dato il via al Mondiale della pretattica. E, aspettando il GP Bahrain, è adesso Binotto a contrattaccare
Benvenuto nello Speciale F1TESTING 2022, composto da 18 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario F1TESTING 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

Nell’attesa che sia davvero la pista a parlare – e, per inciso, non accadrà prima delle qualifiche del GP Bahrain del prossimo 19 marzo – la tornata di test F1 a Barcellona ha intanto contribuito a far partire il Mondiale della pretattica. Come dicevamo ieri, Toto Wolff ha infatti puntato il dito contro la Ferrari alla voce “favorite per il campionato”, parlando del motore del Cavallino che, non soltanto avrebbe recuperato lo svantaggio accumulato dopo l’accordo con la Fia di inizio 2020, ma che avrebbe addirittura messo la freccia e sorpassato Mercedes e Honda-Red Bull nella classifica delle power unit più potenti. Previsioni che in questo momento non possono trovare conferme, ma scatenano la smentita del team principal di Maranello, Mattia Binotto.

F1 2022, test Barcellona: Charles Leclerc (Ferrari) precede George Russell (Mercedes) F1 2022, test Barcellona: Charles Leclerc (Ferrari) precede George Russell (Mercedes)

MESI DI VANTAGGIO? L’ingegnere nato a Losanna ha infatti risposto ai rivali di casa Mercedes che, alla vigilia dei test avevano ipotizzato come la Ferrari potesse disporre su un progetto tecnico con svariati mesi di vantaggio sulla concorrenza, impegnata a lottare per il titolo 2021. “Io credo che quando arriveremo in Bahrain – ha spiegato Binotto ai microfoni Skysarà la Mercedes a essere due o tre mesi avanti agli altri. Per quanto ci riguarda, era importante creare una buona base di partenza, ma c’è ancora una stagione lunghissima davanti a noi e mi aspetto una competizione molto serrata sin dalla prima gara”.

VEDI ANCHE



Carlos Sainz, Mattia Binotto e Charles Leclerc, Scuderia Ferrari 2022 Carlos Sainz, Mattia Binotto e Charles Leclerc, Scuderia Ferrari 2022

IL GIOCO DEL NASCONDINO Il boss del muretto rosso, dunque, non si fida affatto dei rivali e ipotizza che la settimana di Barcellona sia stata caratterizzata da un intenso nascondino da parte di tutti i team coinvolti: “Tutte le squadre occultano il loro reale potenziale, poi ci sono alcune che lo fanno più di altre. Credo che sia troppo presto per essere in grado di dare una stima delle prestazioni delle singole monoposto. I tempi erano molto vicini e credo che il gruppo sarà ancora più compatto con il progredire della stagione”. Chiosa finale è sul problema del porpoising, il saltellamento in rettilineo causato dall’effetto suolo che ha sorpreso un po’ tutti i team al Montmeló: “È stato un inconveniente inatteso, ma non serio. Potrà essere risolto molto bene e noi stiamo già lavorando per mitigarlo in qualche modo”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 01/03/2022
Tags
F1Testing 2022
Logo MotorBox