CHARLES VELOCE Al termine delle fatiche della mattinata al volante della sua Ferrari, Charles Leclerc si è presentato puntuale nella sala 10 del Circuito della Catalunya per rispondere alle domande dei cronisti. dopo il bel duello (vinto) a distanza che l'ha visto impegnato stamattina con Lewis Hamilton. I due hanno girato entrambi su stessa mescola e si sono rimbalzati qualche tempo, con il monegasco in grado di chiudere in un notevole 1'18"475 su gomma dura C2. Con la media C3 invece ha abbassato il crono di circa 4 decimi: 1'18"046, ma non è solo di prestazioni che si è parlato.

AUTO SOLIDA Il monegasco non ha comunque negato un commento sulle sensazioni che sente in macchina. "Non è stato come passare dalla Formula 2 alla Formula 1, il passo da Sauber a Ferrari è stato più piccolo, ma si è sentito" - ha spiegato Leclerc - "Non ero preparato al numero di giri... per il mio collo il primo giorno è stato difficile fisicamente. Però è stata una bella giornata e avere così pochi problemi su una macchina nuova fa vedere che il team ha fatto davvero un buon lavoro, abbiamo una monoposto solida. Chi mi ha impressionato? Lunedì ho osservato un po' da fuori pista, Penso che i tre top team siano quelli con le macchine un po' più stabili. Programma di lavoro? Non è lo stesso tra me e Seb, ci sono tante cose da provare."

FOCUS SUL PROGRAMMA "Parlare di prestazioni non ha senso al momento perché rimangono solo test" - ha proseguito Charles - "Gli altri probabilmente non stanno spingendo, e neanche noi per ora. Non sappiamo quanto gli altri si stiano nascondendo, questo lo capiremo solo alla prima gara. Penso che l'importante per questi test sia portare a compimento i nostri programmi di lavoro ed è proprio quello che stiamo riuscendo a fare. Per questo motivo siamo contenti."

I RISULTATI ARRIVERANNO "In questo momento non sto pensando ai risultati" - ha infine aggiunto Leclerc - "Come ho detto in passato sono concentrato soprattutto su me stesso, provando a fare del mio meglio in macchina e fuori dalla macchina, e sono sicuro che a un certo punto questi risultati verranno da sé. Non voglio ripetermi nella mia testa 'devo vincere la prima gara', facendo così mi metterei addosso pressione da solo. Voglio semplicemente crescere il più possibile, cercando di imparare da uno come Sebastian fino ad arrivare alla prima gara, cercando di trovarmi a mio agio con il team e con la macchina, e sono sicuro che i risultati arriveranno." E i tifosi della rossa siamo sicuri siano d'accordo con lui.

Foto di Stefano Arcari e Andrea Lorenzina


TAGS: ferrari vettel Charles Leclerc leclerc test f1 Test Barcellona 2019 Test F1 2019 F1 testing Test F1 Barcellona 2019 test barcellona f1