Autore:
Salvo Sardina

INSOSPETTABILI Non c’è Vettel in cima alla lista dei tempi del day-3 di test F1 a Barcellona, ma non vedremo nessuno dei tifosi Ferrari strapparsi i capelli di rabbia. Da un lato perché si tratta solo di precampionato e i fan più scaramantici si sarebbero anche presto stancati di fare gli scongiuri dopo i continui apprezzamenti dei rivali. Dall’altro perché al comando della classifica, con gomme C5 – le più morbide del lotto Pirelli – si sono installati dei veri insospettabili. A chiudere la sessione davanti a tutti è stata infatti la Toro Rosso di Daniil Kvyat con il crono di 1:17.704, seguita a poco meno di sei centesimi di secondo dall’Alfa Romeo C38 di Kimi Raikkonen, che si era invece imposto al giro di boa di metà giornata.

SOLIDITA’ FERRARI Due ex piloti del Cavallino al vertice, ma anche e soprattutto due monoposto “cugine” delle più blasonate e attese Ferrari e Red Bull-Honda. Il dato comunque non sorprende più di tanto, visto che i big fino a questo momento hanno portato avanti i rispettivi programmi di lavoro senza guardare il cronometro. Non che Sebastian Vettel sia poi andato così piano, visto che il suo 1:18.350 con gomme C3 è in linea con i tempi registrati dalla Rossa nei primi due giorni di attività al Montmeló. Il tedesco che chiude la sua prima settimana di test (domani torna in macchina Charles Leclerc) è comunque quarto e con 134 giri all’attivo. Dopo la prova di una tipologia di cerchioni che ricordano da vicino quelli della Mercedes del 2018 e un positivo 1:18.614 con pneumatici C2 – che forse più di tutto dà la misura dell'abbondante margine che Seb si è ancora tenuto nel taschino – nel pomeriggio il ferrarista si è concentrato sui long-run. E i tempi, molto costanti, si sono attestati sul piede dell'1:21-1:22.

MERCEDES E RED BULL Un programma simile, sempre con gomme C2 e C3, è stato svolto anche dai due alfieri di Stoccarda, con Valtteri Bottas e Lewis Hamilton accreditati solo del terzultimo e penultimo rilevamento cronometrico, a riprova di quanto sia poco utile guardare con ansia la lista tempi di questa prima settimana di test. Intensa è stata però l'attività al box d'Argento, visto che la W10 è stata nel complesso – agli 88 giri di Bottas si sono aggiunti i 94 di Hamilton – la vettura più impegnata in pista. A scoprirsi relativamente un po’ di più rispetto ai giorni scorsi è stato invece Max Verstappen: l'olandese ha portato la sua RB15 al quinto posto finale, con poco più di quattro decimi di gap a parità di mescola C3 dal rivale Vettel. Terzo posto, invece, per l’uomo copertina di casa Renault, un Daniel Ricciardo che con le Pirelli C4 ha fermato il cronometro sull’1:18.164.

GLI ALTRI Due le grandi protagoniste in negativo del day-3 catalano. La Haas si è fermata per ben tre volte in pista, causando altrettante sospensioni con bandiera rossa e mettendo di fatto fine alla giornata con qualche minuto d’anticipo con lo stop di Grosjean. Ancora peggio è andata all’attesissima Williams: finalmente al debutto dopo due giorni in cui i nuovi pezzi della monoposto, nell’imbarazzo generale, non erano neppure arrivati a Barcellona, George Russell ha battezzato la FW42 con 23 tornate complessive. Fermandosi però a quasi otto secondi dal leader di giornata: sono solo test e anche in negativo valgono le stesse cose già dette sulle prestazioni dei leader ma, di certo, non è esattamente l’inizio che era lecito attendersi da un team che ha scritto la storia di questo sport.

Test F1 Barcellona, day 3 - risultati finali

Pos Pilota Auto Tempo Gap Giri Gomma
1 Daniil Kvyat Toro Rosso-Honda 1'17"704   137 C5
2 Kimi Raikkonen Alfa Romeo-Ferrari 1'17"762 +0"058 138 C5
3 Daniel Ricciardo Renault 1'18"164 +0"460 80 C4
4 Sebastian Vettel Ferrari 1'18"350 +0"646 134 C3
5 Max Verstappen Red Bull-Honda 1'18"787 +1"083 109 C3
6 Nico Hulkenberg Renault 1'18"800 +1"096 63 C4
7 Romain Grosjean Haas-Ferrari 1'19"189 +1"356 69 C3
8 Pietro Fittipaldi Haas-Ferrari 1'19"249 +1"545 48 C4
9 Carlos Sainz McLaren-Renault 1'19"354 +1"650 90 C3
10 Sergio Perez Racing Point-Mercedes 1'20"102 +2"398 67 C3
11 Valtteri Bottas Mercedes 1'20"693 +2"989 88 C3
12 Lewis Hamilton Mercedes 1'20"818 +3"114 94 C3
13 George Russell Williams-Mercedes 1'25"625 +7"921 23 C3

 Le foto sono di Andrea Lorenzina e Stefano Arcari (PLAN Image).


TAGS: alfa romeo williams ferrari mercedes red bull mclaren vettel Raikkonen Hamilton kvyat verstappen bottas test f1 Test Barcellona 2019 Test F1 2019 F1 testing Test F1 Barcellona 2019 Test Barcelona F1