Autore:
Simone Valtieri

DÉJÀ-VÙ FERRARI Seconda giornata in carta carbone su quella di ieri, quella andata in scena oggi al Montmelò - Circuito della Catalunya, dove le Formula 1 stanno preparando la stagione 2019. Charles Leclerc, svolgendo un programma parallelo a quello portato avanti ieri dal suo blasonato compagno di team, Sebastian Vettel, ha chiuso in testa la mattinata, dedicata alla ricerca delle prestazioni, e impiegato tutto il pomeriggio a simulare long run e trovare il migliore setup per la sua nuova Ferrari SF90. Alla fine il miglior tempo resta quello della mattinata: 1'18"247 realizzato con gomme C3 (le stesse usate ieri da Vettel per il suo tempo, di un decimo più basso), ma la migliore prestazione odierna è sicuramente l'1'18"9 fatto al mattino con gomme C2, quelle un po' più dure. Nessuna dichiarazione da parte del monegasco, che parlerà soltanto giovedì a fine test.

MCLAREN IN PALLA Alle spalle di Leclerc ha chiuso Lando Norris, giovanissimo pilota della McLaren che, analogamente a quanto fatto dal compagno Carlos Sainz ieri, ha impiegato le ultime battute di test per provare a migliorare le sue prestazioni, fermandosi a poco più di 3 decimi da Leclerc, utilizzando però una mescola (la C4) più morbida. Alle spalle del britannico c'è Kevin Magnussen, con la sua Haas e il tempo fatto registrare in mattinata (1'19"206, a 9 decimi da Leclerc a parità di mescola C3), seguito dal thailandese Alex Albon, che dopo il lungo nella ghiaia del mattino, ha timbrato un buon 1'19"301 per la Toro Rosso, con mescola morbida C4. Chiude la top 5 Antonio Giovinazzi, anch'esso con la C4, impegnato soprattutto a testare nei long run la sua Alfa Romeo al pomeriggio.

MCLAREN NASCOSTA Rispetto alla mattinata, hanno corso tre nuovi piloti Bottas al posto di Hamilton con la Mercedes, Hulkenberg per Ricciardo (autore di un fuoripista con la Renault per via del cedimento dell'ala DRS), e il giovane test driver brasiliano Pietro Fittipaldi con la Haas, che ha debuttato nei minuti finali per via di un problema al sedile per Magnussen. Bottas, così come il compagno, non ha cercato la prestazione, chiudendo sesto a 1"3 da Leclerc a parità di gomma (Hamilton è scivolato in 10°), mentre Hulkenberg ha preceduto Ricciardo di un'inezia, circa 5 centesimi, chiudendo 8°.

GASLY CRASH Al settimo posto si è piazzato Pierre Gasly. Il francese della Red Bull ha però dovuto concludere anzitempo la giornata per via di un incidente in pista. Mentre stava iniziando a spingere per migliorare la sua prestazione, ha perso il controllo della sua monoposto all'ingresso di curva dodici, finendo in testacoda contro le barriere. Nessuna conseguenza per il pilota, ma qualche danno per la monoposto che è stata riportata ai box senza poter più riprendere la via della pista. Ultima nota di giornata l'11° posto di Stroll con la Racing Point, davanti al solo Fittipaldi, e comunque con un discreto bottino di 79 giri. Il più assiduo frequentatore del Montmelò oggi è stato Leclerc con 157 giri, ma sommati tra loro i giri dei due piloti Bottas e Hamilton, la Mercedes ha compiuto 163 giri, 6 in più della Ferrari. Ferma ancora al palo invece la Williams, che dovrebbe esordire domani mattina, quando alle 9 riaprirà la pitlane della pista catalana.

Sfogliate la ricca photogallery di giornata a vostra disposizione grazie agli scatti di Stefano Arcari e Andrea Lorenzina

Test F1 Barcellona, day 2 - risultati finali

Pos Pilota Team Tempo Gap Giri
1 Charles Leclerc Ferrari 1'18"247   157
2 Lando Norris McLaren-Renault 1'18"930 +0"683 104
3 Kevin Magnussen Haas-Ferrari 1'19"234 +0"987 59
4 Alexander Albon Toro Rosso-Honda 1'19"301 +1"054 132
5 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo-Ferrari 1'19"312 +1"065 101
6 Valtteri Bottas Mercedes 1'19"535 +1"288 89
7 Pierre Gasly Red Bull-Honda 1'19"814 +1"567 92
8 Nico Hulkenberg Renault 1'19"837 +1"590 95
9 Daniel Ricciardo Renault 1'19"886 +1"639 28
10 Lewis Hamilton Mercedes 1'19"928 +1"681 74
11 Lance Stroll Racing Point-Mercedes 1'20"433 +2"186 79
12 Pietro Fittipaldi Haas-Ferrari 1'21"849 +3"602 13

TAGS: alfa romeo ferrari mercedes formula 1 red bull Hamilton giovinazzi bottas leclerc gasly test f1 f1 2019 Test Barcellona 2019 Test F1 2019 F1 testing Test F1 Barcellona 2019 test barcellona f1