FERRARI, TEMA CALDO Approfittando della mattinata libera (Stamattina è toccato a Bottas scendere in pista per primo nei test a Barcellona) e dell'appuntamento con il suo abitacolo previsto soltanto per le 14 del pomeriggio, Lewis Hamilton si è concesso ai giornalisti nella programmata conferenza stampa di mezzogiorno. In circa mezz'ora di botta e risposta con almeno un centinaio di giornalisti assiepati nel motorhome Mercedes, il britannico è stato costretto a più battute ad affrontare il tema caldo del momento: la consistenza espressa dalla Ferrari al Circuito della Catalunya.

PACCHETTO MIGLIORE Rispondendo a chi gli riportava un'affermazione del team principal Toro Rosso, Franz Tost, secondo il quale la Ferrari ha attualmente mezzo secondo di vantaggio su chiunque, Hamilton ha esordito: "Non penso che si possa dare un numero chiaro, ma di certo la Ferrari in questo momento è molto, molto forte, come si può vedere. Stanno accumulando anche un grande chilometraggio e sembra che abbiano un pacchetto migliore rispetto a quello della passata stagione, tutto questo significa che sarà ancora più difficile per noi quest'anno. Sono stati veramente bravi"

PROGRAMMI DIVERSI Lewis ci ha comunque tenuto a sottolineare che il vero divario tra i due team non è quello che hanno finora espresso i cronometri. E ci mancherebbe. La Mercedes ha lavorato soltanto sul passo gara e sul setup, e i dati numerici circa le velocità massime in rettilineo suggeriscono anche con una Power Unit depotenziata. "Noi stiamo soltanto scavando in profondità per cercare di capire come funziona quest'auto, come si fa ogni volta. La Ferrari è sempre sembrata molto forte nei test, quindi non sono sorpreo. Noi seguiamo la nostra strada, tutti lavorano duramente, ed è normale."

MERCEDES VS MERCEDES "Lasciamo che tutti facciano il loro lavoro e si concentrino su quello, noi cerchiamo solo di lavorare al meglio" - ha proseguito Lewis - "Dobbiamo essere sicuri che la nostra auto funzioni meglio che mai, e io vi assicuro che sto riportando dei dati con una accuratezza come mai in passato. Siamo concentrati su questo, sul portare a termine il nostro lavoro e forse la prossima settimana sapremo più o meno dove ci troviamo. Al momento siamo in competizione soltanto con noi stessi dell'anno passato e stiamo cercando di alzare il livello in tutte le aree."

QUESTIONE DI PESO Lewis Hamilton ha parlato anche della sua preparazione fisica, visto che quest'anno ha potuto concedersi qualche kg in più (di muscoli, ovviamente) per venire incontro alle esigenze della nuova auto: "Credo che si veda anche dal mio aspetto fisico, sono in grado anche di alzare pesi maggiori rispetto a prima, ma è tutto lì. È molto positivo perché negli ultimi 12 anni dovevamo mantenere un certo peso, valeva per tutti i piloti ma certo non è bello dover saltare dei pasti per essere sicuri di poter rientrare nel peso giusto. Magari a volte ti vengono a mancare certe energie, questo cambiamento è positivo perché si può mangiare di più, si può dormire meglio e questo sicuramente mi fa felice."


TAGS: ferrari mercedes vettel lewis hamilton test f1 Test F1 2019 F1 testing Test F1 Barcellona 2019