Ferrari, il motore di Leclerc rotto a Baku "non è recuperabile"
F1 2022

Ferrari, l'analisi della power unit di Leclerc: "Motore non recuperabile"


Avatar di Salvo Sardina , il 17/06/22

2 settimane fa - Il comunicato Ferrari sulla rottura di Baku. Ma non c'è ancora una decisione per Montreal

Il comunicato del Cavallino sulla rottura di Baku. Ma, per Montreal, la scuderia di Maranello non ha ancora preso una decisione se mandare o meno Charles Leclerc in penalità
Benvenuto nello Speciale CANADIANGP 2022, composto da 20 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario CANADIANGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

Alla fine è arrivato il risultato dell’indagine Ferrari sul motore di Charles Leclerc, andato in fumo nel corso del giro 20 dello scorso GP Azerbaijan. Gli ingegneri di Maranello hanno infatti comunicato in una nota ufficiale che “l’investigazione effettuata ha confermato la rottura del motore di Charles, che non può essere riparato”. “Una possibile causa della rottura – prosegue il Cavallino – è che sia indiretta conseguenza del problema alla power unit che si era già verificato in Spagna. Stiamo adesso lavorando sulle possibili contromisure da adottare per rinforzare il pacchetto. La situazione è sotto controllo”.

F1 2022, GP Azerbaijan: la rottura sulla Ferrari di Charles Leclerc F1 2022, GP Azerbaijan: la rottura sulla Ferrari di Charles Leclerc

VEDI ANCHE



CHARLES IN PENALITÀ? La rottura del motore termico e la notizia dell’impossibilità a ripararlo di certo non fanno felice Charles Leclerc, a questo punto ormai sempre più inseguito dallo spettro di un’imminente penalizzazione in griglia, con le 10 posizioni canoniche che scatteranno nel momento in cui sarà installato il quarto turbocompressore. “Per adesso – ha spiegato il monegasco in conferenza stampa – non abbiamo ancora preso una decisione. Non è la miglior situazione in cui trovarsi, ma starà a noi decidere qual è il miglior circuito in cui prendere la sanzione, se la dobbiamo prendere. Questa è una pista in cui è abbastanza facile sorpassare, ma ci sono anche altri tracciati nelle prossime tre o quattro gare in cui vale lo stesso discorso. Ne discuteremo e cercheremo di prendere la miglior decisione”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 17/06/2022
Tags
CanadianGP 2022
Logo MotorBox