Come un video amatoriale ha inguaiato Verstappen - Aggiornamenti
F1 2021

Hamilton squalificato! La curiosità di Verstappen costa 50.000 euro di multa - Aggiornamenti


Avatar di Luca Manacorda , il 13/11/21

2 settimane fa - Finalmente arrivano le decisioni degli steward sui fatti di venerdì

Ecco le decisioni degli steward su quanto accaduto al termine delle qualifiche del GP Brasile
Benvenuto nello Speciale BRAZILGP 2021, composto da 19 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario BRAZILGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

GLI AGGIORNAMENTI Nel tardo pomeriggio italiano, oltre mezz'ora dopo il termine della sessione di libere del sabato, è arrivata la decisione inerente Max Verstappen: alla fine gli steward hanno deciso per una punizione di tipo economico, con ben 50.000 euro di multa all'olandese, per non aver rispettato l' articolo 2.5.1 del Codice Sportivo (vedi paragrafi seguenti). Pur riconoscendo che simili azioni sono ormai ''abitudine per i piloti'' e che era ''per lo più innocua'', è stato sottolineato coma possa avere ''un potenziale significativo nel causare danni''. Il caso deve servire come precedente, in quanto si fa notare che ''è inteso che tutte le squadre e i piloti prendano atto che future violazioni potrebbero comportare sanzioni diverse dagli steward di quegli eventi''. Poco dopo è arrivata anche la decisione più attesa, quella riguardante Lewis Hamilton: il britannico è stato squalificato per l'irregolarità riscontrata sul suo DRS. La Mercedes ha spiegato che in passato l'ala posteriore ha sempre superato le verifiche tecniche, sottolineando come in questo caso si sia trattato di un'eccezione non prevedibile che sarebbe stata corretta se fosse emersa prima delle qualifiche. Gli steward, pur concordando che ''si tratta di qualcosa di andato storto, piuttosto che di un atto o progetto intenzionale, non hanno riscontrato circostanze attenuanti''. È stato inoltre nuovamente sottolineato come la successiva condotta di Verstappen non abbia ''avuto alcuna incidenza sul caso''.

I FATTI - DRS FUORI NORMA Una tranquilla sessione di qualifica del venerdì, per via del format che oggi prevede la Sprint Race, si è trasformata in un giallo senza fine. Alla base di tutto c'è l'irregolarità scovata sulla Mercedes del poleman Lewis Hamilton: il DRS della sua monoposto è stato trovato illegale, con un'apertura superiore agli 85 millimetri concessi dal regolamento. La W12 del britannico è risultata l'unica a non soddisfare questo requisito, mentre altre 13 vetture - compresa quella gemella di Valtteri Bottas - hanno superato le verifiche. Per questo motivo, il delegato tecnico della FIA Jo Bauer ha notificato agli steward quanto scoperto e questi hanno convocato un rappresentante della Mercedes per un'udienza.

IL PASTICCIO DI VERSTAPPEN Quando dalla direzione gara è stato emesso il comunicato relativo all'irregolarità trovata sulla Mercedes, data la natura del problema si pensava che una decisione a riguardo sarebbe stata presa in poco tempo: se un DRS si apre più del previsto è difficile poter trovare delle scappatoie all'evidente realtà dei fatti. Ma proprio qui è paradossalmente corso in aiuto nientemeno che Max Verstappen. Il rivale di Hamilton per il titolo 2021 è stato ripreso da uno spettatore seduto sulla tribuna davanti al podio di Interlagos mentre si avvicina e tocca ripetutamente l'ala posteriore della W12. Un comportamento vietato dal regolamento, che in parco chiuso prevede che nessuno possa toccare le monoposto, proprio per evitare possibili alterazioni. Per questo motivo, l'olandese è stato convocato dagli steward per una ''presunta violazione dell'articolo 2.5.1 del Codice Sportivo Internazionale''.

E ADESSO? Quando è emerso il video che ha pizzicato Verstappen in atteggiamento sospetto, la questione si è terribilmente complicata. Gli steward hanno sospeso la decisione su Hamilton e alle 9:30 della mattina brasiliana - le 13:30 in Italia - sentiranno l'olandese a riguardo. La violazione delle regole tecniche registrata sulla Mercedes a norma di regolamento comporta la squalifica e la partenza dal fondo della griglia di partenza della Sprint Race, un'ulteriore tegola sul britannico che già domenica verrà retrocesso di 5 posizioni per la nuova sostituzione del motore endotermico sulla sua power unit. Un grande assist per Verstappen, che in un sol colpo si vede servita su un piatto la possibilità di incamerare i 3 punti del vincitore della mini gara di oggi e i 25 del gran premio di domani. Proprio per questo, però, il suo comportamento in parco chiuso non può essere ignorato, sebbene sia alquanto improbabile che abbia potuto creare conseguenze su un particolare che deve reggere carichi di peso enormi: le due vicende si intrecciano l'una con l'altra. Gli steward si trovano dunque di fronte alla decisione più difficile che potesse loro capitare. Persino l'eventuale punizione per Verstappen è difficile da prevedere, potrebbe essere finanziaria o sportiva. In ogni caso, ciò che decideranno avrà un peso forse decisivo sull'esito del campionato.

I SOSPETTI RED BULL In attesa degli sviluppi, un ultimo aspetto della vicenda è particolarmente intrigante: l'atteggiamento di Verstappen al termine delle qualifiche, con l'olandese che ha guardato prima il proprio DRS e poi quello di Hamilton, rivela come la Red Bull già sospettasse della Mercedes prima dell'esito delle verifiche tecniche della FIA. Da cosa sono nati i dubbi della scuderia austriaca?


Pubblicato da Luca Manacorda, 13/11/2021
Tags
BrazilGP 2021
Logo MotorBox