Anteprima:

Citroen C3 Picasso Aircross


Avatar Redazionale , il 06/04/10

11 anni fa - La piccola monovolume transalpina debutta in Brasile anche in una versione per il tempo libero che non teme il fuoristrada leggero. Attesa in un secondo tempo in Europa, magari al Salone di Parigi, potrebbe poi arrivare sul mercato entro la fine dell'anno

La piccola monovolume transalpina debutta in Brasile anche in una versione per il tempo libero che non teme il fuoristrada leggero. Attesa in un secondo tempo in Europa, magari al Salone di Parigi, potrebbe poi arrivare sul mercato entro la fine dell'anno.

4x4? NO, GRAZIE I dati delle vendite parlano chiaro: il mercato sembra gradire sempre più i mezzi che strizzano l'occhio al fuoristrada rinunciando però alla trazione integrale. Le motivazioni sono chiare e si rischia di passare per pedanti a cercare analisi troppo complesse del fenomeno. Molto semplicemente le quattro ruote motrici pesano, fanno salire i consumi e ancor più il prezzo. Gira e rigira, pochi sono disposti a pagare per un surplus di motricità per usare poi la macchina più che altro nel percorso casa-ufficio-supermercato.

IMPORT-EXPORT Capita da tempo l'antifona, quelli della Citroën sono pronti ad allargare la loro offerta di tuttoterreno soft con una variante della C3 Picasso chiamata AirCross e che sembra pronta a imboccare a cuor leggero anche sterrati e sentieri impervi. Per ora questa versione viene presentata solo per il mercato brasiliano ma è assai probabile che a settembre faccia il suo debutto europeo al Salone di Parigi, per essere commercializzata poi entro la fine dell'anno.

VEDI ANCHE



KIT AVVENTURA La AirCross si riconosce immediatamente dalle altre Picasso per la presenza della ruota di scorta montata esternamente, delle scritte identificative lungo i sottoporta e di tutti gli accessori tipici della provetta esploratrice. In particolare spiccano le zone chiare nella parte bassa dei fascioni paracolpi, che fanno il verso alle protezioni delle fuoristrada dure e pure. Lo stesso tipo di finitura argentata è ripreso anche dalle cornici dei fendinebbia, dalle coppe degli specchietti, dalle minigonne e dalle barre portatutto, che scendono fino ai lati del parabrezza. Nel frontale si notano anche una nuova griglia e, poco più sopra, il double chevron che dà il la alla mascherina, proprio come accade sulle altre ultime proposte Citroën, C3 e DS3 in testa. Che sia questo il futuro volto anche delle C3 Picasso prossime venture?

DIETA MEDITERRANEA Quel che è certo è che sul mercato brasiliano a vestire i panni delle best-seller saranno le versioni onnivore flex-fuel, capaci cioè di alimentarsi indifferentemente a benzina o a miscela di bioetanolo E85, diffusissima a quelle latitudini. Dalle nostre parti, invece, non serve la sfera di cristallo per pronosticare un ruolo da protagoniste per le C3 Picasso AirCross spinte dai turbodiesel della famiglia HDi. Non dovrebbe comunque mancare un'alternativa a benzina per gli aficionados della pompa verde.


Pubblicato da Paolo Sardi, 06/04/2010
Vedi anche
Logo MotorBox