Test Drive

Citroën C5 3.0V6 243cv


Avatar di Mario Cornicchia , il 25/03/10

11 anni fa - Punta in alto e il salto di qualità lo vuole fare con il nuovo motore tremila a gasolio

Salto triplo carpiato. La C5 punta in alto e il salto di qualità lo vuole fare con il nuovo motore tremila a gasolio, come quelli delle berline di buon lignaggio.

Benvenuto nello Speciale 10 AUTO INCOMPRESE, composto da 10 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario 10 AUTO INCOMPRESE qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

GIOVANILE Sta cambiando pelle, come un serpente cambia la muta. Piano piano ma nemmeno troppo piano Citroën si sta lasciando indietro la muta da auto da anziani e sexy come il sacchetto dell'umido per indossare una nuova divisa più giovane e più moderna e tentare così la scalata sociale. Rivoluzione iniziata con la C2 e poi con la famiglia della C4, Picasso e non. E se la vecchia C5 non la voleva come auto aziendale nemmeno il direttore della Banca di Tringuli e Minguli, ora invece sulla C5 si vedono facce giovani vestite alla moda.

SUBLIMINALE Lo stile della C5 è moderno, riuscito e anche un po' paraculo. Pur con i tratti distintivi delle Citroën dell'ultima generazione, dai fari a rombo ai tagli sui paraurti e sui parafanghi, la C5 ricorda subliminalmente un po' una Bmw, ma anche un'Audi, i marchi top del momento. Il prezzo però è da Citroën e anche qualche rifinitura dell'abitacolo, più da C4 che da C5, stride con lo stile abbondante e solido dell'esterno. Un po' francese all'interno, un po' plasticosa anche in alcune finiture simil alluminio che vorrebbero essere hi-tech.

VEDI ANCHE



FRANCOTEDESCA Con il nuovo motore tremila V6 HDI bi-turbo e 24 valvole, Euro 5, la C5 fa il salto di qualità tra le berline e wagon di buona stazza. 243 cavalli, 450 Nm di coppia massima a 1600 giri, 0-100km/h in 7,9 secondi. Tiene botta ai tremila tedeschi e aumenta il pregio della gamma C5, pur con un prezzo contenuto. Per una C5 3.0V6 si spendono 37.600 euro per l'allestimento Exclusive Style e 39.500 euro per la Business, 6.750 euro in più rispetto alle versioni 2.0 HDI da 163 cavalli con pari allestimento. 1200 euro in più per la versione Tourer.

BELLA COPPIA Il motore spinge bene e forte, è sempre prontissimo grazie alla curva di coppia ottimizzata dalle turbine a geometria variabile e da un common rail di terza generazione e grazie al cambio automatico a sei marce veloce nelle cambiate come a capire qual è la marcia giusta da inserire. Insieme fanno una bella coppia e tengono a bada anche i consumi, non troppo superiori, con una guida intelligente, rispetto a quelli del 2.0 HDI quattro cilindri da 163 cv.

DA DOSARE MEGLIO In corsa la C5 3.0V6 è silenziosa e confortevole, veloce e pronta. Potente e veloce, però, avrebbe bisogno di un assetto e di una taratura di sterzo più sportivi che anche selezionando la regolazione Sport delle sospensioni idropneumatiche non sono mai abbastanza diretti e lo sterzo rimane sempre troppo leggero, non facile da dosare con precisione quando ci si lascia prendere la mano dal tremila.


Pubblicato da M.A. Corniche, 25/03/2010
Gallery
10 auto incomprese
Logo MotorBox