Autore:
Paolo Sardi

COME IN ORIGINE cee'd era e cee'd sarà, rigorosamente in caratteri minuscoli. La spremitura supplementare di meningi non ha sortito nulla di meglio e così la nuova berlina Kia che andrà all'attacco del segmento C porterà lo stesso nome del primo prototipo apparso a marzo a Ginevra. L'appellativo è di quelli a dir poco stravaganti, anche se dal quartier generale, serissimi, confermano in pieno le motivazioni scientifiche che hanno portato a tale scelta.

CHIARO, NO? cee'd (che si legge "siid"; se non si mastica l'inglese si può sempre pensare al bradipo de "L'Era Glaciale"...) nascerebbe dalla fusione di CE, simbolo della Comunità Europea, e di ED, che starebbe per European Design. La pronuncia di cee'd non è poi diversa da quella della parola inglese "seed", ovvero seme, semenza, qualcosa che a quelli della Kia piace considerare come il punto di partenza di una nuova avventura.

MADE IN EUROPE A parte le fantasiose spiegazioni, questa Kia ha davvero un profondo legame con l'Europa, tanto che, a ben vedere, di coreano ha giusto il passaporto. Pensata in esclusiva per il Vecchio Continente (per il momento non sarà dunque venduta su altri mercati), è stata disegnata in Europa, secondo gusti occidentali, e sarà pure costruita in Slovacchia, nello stabilimento di Zilina.

A CARTE SCOPERTE La carrozzeria, che svolge il tema della berlina a cinque porte in modo moderno e gradevole, senza particolari stravaganze, si era già vista un mesetto fa nelle prime foto ufficiali. A queste ora si aggiungono altre foto che svelano anche le forme degli interni, che si annunciano molto spaziosi grazie a un passo record per la categoria, pari a 265 cm su una lunghezza totale di circa 420 (più o meno quelli di Fiat Stilo, Renault Mégane, Peugeot 307). La plancia ha un disegno pulito e lineare, con una consolle centrale massiccia che troneggia al centro della scena, leggermente rivolta verso il pilota. Alcuni comandi possono essere replicati anche sulle razze del volante, a tutto vantaggio della concentrazione nella guida.

IN DIVENIRE Per il resto, sono confermate in toto le prime informazioni circolate qualche tempo addietro. La cee'd sarà dunque in vendita a partire da dicembre con la sola carrozzeria a cinque porte e con quattro diversi motori, tre a benzina e uno a gasolio. Quest'ultimo sarà un 1.600 dotato di turbina a geometria variabile mentre a comporre il terzetto alimentato a verde saranno un 1.400, un 1.600 e un 2.000. A livello di trasmissione, come testimonia anche una delle foto, è prevista l'opzione di un cambio automatico. In epoca successiva, nella seconda metà del 2007, la gamma si amplierà con l'arrivo della cee'd a tre porte e di quella station wagon.


TAGS: kia cee'd Motor Show 2006: di tutto, di più