News

Skoda Joyster


Avatar Redazionale , il 19/09/06

15 anni fa - Prove generali di una nuova compatta.

All'ombra della freccia alata i lavori continuano a ritmo incalzante. Dopo l'ultima raffica di novità, nella Repubblica Ceca stanno già pensando anche a una nuova compatta a tre porte. Per ora è solo un prototipo ma farà ancora parlare di sé

Benvenuto nello Speciale MOTOR SHOW 2006: DI TUTTO, DI PIÙ, composto da 59 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MOTOR SHOW 2006: DI TUTTO, DI PIÙ qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

RIMA BACIATA Il fatto che il nome del nuovo prototipo Joyster faccia rima con quello della Roomster non è certo una coincidenza. Tra la fantasiosa compatta multitask e la concept in mostra la Salone di Parigi c'è infatti una parentela piuttosto stretta. Lo dimostrano per esempio la forma del tetto, che pare quasi appoggiato a mo' di coperchio sull'abitacolo, e il cofano solcato da numerose nervature, che culmina in una mascherina a listelli verticali con la tradizionale cornicetta cromata. I punti in comune non finiscono però qui. Il parabrezza ha i montati mimetizzati, di colore nero, e pare proseguire senza soluzione di continuità nei finestrini laterali che terminano piegando con decisione all'insù.

SPALLATISSIMA Nel frontale, sottolineato da un'ampia presa d'aria, la Joyster evolve invece in chiave high-tech lo stile della sorella, osando di più a livello dei fari, con l'impiego di Led. Le differenze si concentrano però soprattutto alle spalle del pilota. Dei finestroni panoramici della Roomster non c'è alcuna traccia sulla Joyster, che vede i lamierati in netta supremazia territoriale sulle superfici vetrate. I montanti posteriori a virgola trasmettono una notevole idea di grinta e dinamismo. Da loro prende le mosse a una coda in cui le luci a sviluppo verticale fanno capire ancora una volta che il sangue non è acqua, mostrando un forte family feeling con la Roomster.

FARA' CARRIERA Stando a quello che dice la Casa, "la Joyster introduce elementi di design che distingueranno i futuri modelli". L'impressione è però che la Skoda stia cercando di giocare inutilmente a nascondino. Dando uno sguardo al suo listino pare piuttosto evidente la necessità di colmare il vuoto esistente nella gamma tra la Octavia e la Fabia, che dal canto suo sembra ormai pronta a una staffetta. Con simili presupposti, il sospetto che la Joyster sia destinata a entrare presto in listino pare molto fondato.


Pubblicato da Paolo Sardi, 19/09/2006
Motor Show 2006: di tutto, di più
Logo MotorBox