JORGE IS BACK! Sono passati oltre cinquanta giorni dalla mattinata del 28 giugno 2019, quando Jorge Lorenzo, dopo un avvio di stagione disastroso, ha subito l'incidente che rischiava di mettere fine non solo quella stessa stagione, ma la sua intera carriera. Una frattura vertebrale che ha prima spaventato, poi semplicemente costretto a saltare tre gare (Germania, Repubblica Ceca e Austria) il campione maiorchino.

50 GIORNI CALDI Jorge Lorenzo riprende così posto nel box della Honda HRC al fianco del campione del mondo Marc Marquez. In questi 50 giorni c'è stata tanta riabilitazione per lo spagnolo, qualche giorno di vacanza ma anche tante voci di mercato, che hanno accostato il suo nome anche a un clamoroso ritorno in Ducati. Ritorno che non avverà visto il rinnovo di Jack Miller, a cui avrebbe dovuto eventualmente soffiare il posto in team Pramac. 

ASSEN LONTANO Chiusa questa lunga parentesi dunque, Jorge Lorenzo è pronto a scendere nuovamente in pista sin da venerdì mattina, quando a Silverstone si partirà dalle prime prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna. "È un bene essere pronto per tornare in pista" - ha spiegato il cinque volte iridato sui canali ufficiali del suo team - "È passato veramente tanto tempo da Assen, mi sarebbe piaciuto tornare prima ma la natura  dell'infortunio mi ha costretto a una pausa più lunga."

FELICE DI TORNARE "Ho lavorato duramente lontano dalla pista per essere pronto il prima possibile per Silverstone e so che avrò bisogno di un po’ di tempo per riabituarmi alla velocità" - ha però messo le mani avanti Lorenzo - "Sono felice di tornare a far parte della squadra, possiamo migliorare e raggiungere i risultati tanto attesi". C'è ancora un passaggio prima del rientro in pista di Jorge, l'okay dei medici che dovrebbe arrivare domani e essere, a questo punto, una formalità.


TAGS: honda motogp jorge lorenzo honda hrc motogp 2019 BritishMotoGP 2019 MotoGP Gran Bretagna 2019