UPDATE 16:30 Dopo un'attenta review video e fotografica delle presunte infrazioni di track limits di Fabio Quartararo, Valentino Rossi e anche di Takaaki Nakagami, i tempi dei tre piloti cancellati in un primo momento sono gli stati ri-assegnati. La classifica appare così rivoluzionata, e il record della pista appartiene ora a Fabio Quartararo. Nella top ten entra dunque anche Rossi, ottimo quarto nonché nel pokerissimo di piloti a infrangere la barriera dei due minuti.

Pos. Pilota Moto Tempo Distacco
1 Fabio QUARTARARO Yamaha 1'59.225  
2 Marc MARQUEZ Honda 1'59.476 0.251 / 0.251
3 Maverick VIÑALES Yamaha 1'59.765 0.540 / 0.289
4 Valentino ROSSI Yamaha 1'59.937 0.712 / 0.172
5 Cal CRUTCHLOW Honda 1'59.993 0.768 / 0.056
6 Andrea DOVIZIOSO Ducati 2'00.110 0.885 / 0.117
7 Franco MORBIDELLI Yamaha 2'00.183 0.958 / 0.073
8 Miguel OLIVEIRA KTM 2'00.360 1.135 / 0.177
9 Jack MILLER Ducati 2'00.392 1.167 / 0.032
10 Danilo PETRUCCI Ducati 2'00.428 1.203 / 0.036
11 Takaaki NAKAGAMI Honda 2'00.492 1.267 / 0.064
12 Aleix ESPARGARO Aprilia 2'00.497 1.272 / 0.005
13 Pol ESPARGARO KTM 2'00.591 1.366 / 0.094
14 Johann ZARCO KTM 2'00.664 1.439 / 0.073
15 Alex RINS Suzuki 2'00.666 1.441 / 0.002
16 Francesco BAGNAIA Ducati 2'00.788 1.563 / 0.122
17 Andrea IANNONE Aprilia 2'00.907 1.682 / 0.119
18 Sylvain GUINTOLI Suzuki 2'02.240 3.015 / 1.333
19 Hafizh SYAHRIN KTM 2'02.417 3.192 / 0.177
20 Tito RABAT Ducati 2'02.473 3.248 / 0.056
21 Jorge LORENZO Honda 2'02.907 3.682 / 0.434
22 Karel ABRAHAM Ducati 2'02.993 3.768 / 0.086

CHE RECORD! Marc Marquez ringrazia Fabio Quartararo e la sua impercettibile uscita dai limiti della pista in curva 6 durante il time attack se può conservare e, anzi, migliorare di mezzo secondo il suo record della pista di Silverstone. Il centauro iberico nonostante la gomma più dura montanta nel finale (Una Soft l'aveva usata a inizio sessione) abbatte di quasi mezzo secondo il precedente record e lo porta a 1'59"476, abbondantemente sotto i 2 minuti. E questa storica barriera, infranta stamattina da Quartararo, era stata sbriciolata al pomeriggio dal francese della Yamaha, che ha però visto cancellato il suo 1'59"2 non appena oltrepassato il traguardo.

ROSSI COME QUARTARARO Stessa sorte per Valentino Rossi (E anche per Taka Nakagami), che nel suo time-attack finale era sceso sotto i due minuti e arpionato la prima posizione provvisoria, salvo restare poi con il tempo ottenuto mentre provava il passo della sua moto, lontano 1"5 da Marquez in 17° piazza. Anche il centauro di Tavullia non è uscito in tempo dal cordolo in curva-6 e sfiorato la zona verde. Un guadagno forse di qualche millesimo che ha però portato alla cancellazione del suo 1'59"937. Meglio ha fatto poi Maverick Vinales, che è secondo in 1'19"765, confermando l'ottimo feeling della Yamaha con il tracciato dove domenica si svolgerà il Gran Premio di Gran Bretagna.

BRAVI DOVI E MORBIDO Il quarto uomo di sempre (con Rossi sarebbero stati cinque) a scendere sotto i due minuti a Silverstone è il padrone di casa Cal Crutchlow, terzo con la Honda, poi a ridosso dei 120" si sono piazzati Andrea Dovizioso e Fabio Morbidelli, quarti e quinti davanti al sorprendente Miguel Oliveira su KTM. Chiudono la top ten le due ducati di Miller e Petrucci e i due fratelli Aleix e Pol Espargaro. Gli altri italiani sono 15° Bagnaia, 16° Iannone e 17°, come accennato, Valentino Rossi. Se domattina dovesse piovere (non è previsto) questo tris tricolore sarebbe costretto a partire dalla Q1. 21° e penultimo Jorge Lorenzo, migliorato rispetto al mattino, ma ancora evidentemente non in una condizione fisica ideale. 

Risultati GP Gran Bretagna 2019 - Prove Libere 2

 


TAGS: motogp valentino rossi andrea dovizioso marc marquez motogp 2019 Fabio Quartararo GP Gran Bretagna 2019 BritishMotoGP 2019 MotoGP Gran Bretagna 2019 FP2 British GP 2019 PL2 MotoGP Gran Bretagna 2019