Autore:
Matteo Larini

PASSO SIMILE Alle spalle dei piloti in prima fila, c'è un gruppo di centauri dal passo molto simile che potrebbero lottare per il podio e, forse, la vittoria: di seguito vi riportiamo le parole dei principali top-rider in lizza per un risultato di rilievo, alla luce del passo mostrato nelle prove. Il pilota maggiormente in difficoltà è Petrucci, alle prese con problemi dovuti al caldo: la gara, però, è lunga, e non è detto che non possa tornare tra i primi con una buona partenza.

QUARTARARO 4° Considerato il favorito per la pole, alla fine il transalpino si è dovuto accontentare della quarta posizione, che comunque gli consente di restare nel poker di piloti più veloci e in lizza per la vittoria. Il pilota Petronas è stato fermato da una situazione assai rara: "Purtroppo al termine del primo giro mi si è accesa una spia sul cruscotto: è raro, sono dovuto rientrare ai box. La giornata è comunque positiva e sono convinto del nostro ritmo per domani, in cui tanti lotteranno per vincere: Marc è veloce, ma lo stesso vale per Rossi e Vinales, che lo ha dimostrato nelle FP4. Noi abbiamo lavorato bene sul passo: cercherò di partire bene ed essere davanti, sarà importante il primo giro. Comunque, quando si accende una spia ti toglie immediatamente confidenza: alla fine ho messo la doppia soft, non l'avevo provata molto però ho replicato il tempo precedente ed è positivo. Peccato, la prima fila era alla portata".

RINS 5° Anche se la pole-position è lontana, la seconda piazza di Rossi dista poco meno di un decimo, e questo fa capire quanto, alle spalle di Marquez, il gruppo sia compatto. La Suzuki si è ben comportata a Silverstone, pur essendo la quarta forza alle spalle di Honda, Yamaha e Ducati. Rins è tuttavia fiducioso in vista della gara: "Perdere la prima fila è stato un vero peccato, ma la cosa importante è che il mio passo è buono e consistente. Nelle FP4 sono andato bene anche con le gomme usate: è un segno positivo. La nostra è una moto molto agile e si adatta bene a questa pista, il che potrebbe avvantaggiarci. Domani punterò al podio: penso che la moto lo consenta, e ci proverò".

VINALES 6° Forse danneggiato dalla scelta di mettere la media all'anteriore in luogo della Hard scelta dal compagno di box Rossi, Maverick Vinales ha chiuso in seconda fila, anche se il suo passo è sicuramente buono. Maverick si aspetta una gara da protagonista: "Fin qui, è stato un buon fine settimana. Ci siamo preparati bene per la gara e sono fiducioso per domani, quindi darò il massimo sin dal via. In qualche modo riesco ad essere molto rapido a fine gara, il che sarà uno dei nostri punti forti. Darò tutto alla fine, ma dobbiamo migliorare le prime fasi del GP, dobbiamo essere al massimo anche in quel momento. Per lottare per la vittoria penso sia importante fare uno step ulteriore nel warm-up, la battaglia per il podio è aperta: cercheremo di restare nel gruppo di testa e poi vedremo".

DOVI 7° Anche se il forlivese partirà dalla settima casella sulla griglia di partenza di Silverstone, il suo passo gara è assolutamente positivo, e gli consente di cullare sogni di gloria, anche se con la consapevolezza che Marquez, salvo miracoli, potrebbe scappare. Intervistato dai colleghi di Sky, l'italiano è apparso sereno in vista del Gran Premio. "Fortunatamente siamo riusciti a riacquisire il feeling nel corso delle PL4, abbiamo provato la gomma dura per la prima volta, adattando la moto al mio modo di guidare e siamo riusciti ad avere una buona velocità. Marquez ha qualcosa in più, ma dopo di lui siamo in cinque con un passo simile. Non so come potrà essere la gara, partire settimi spero e credo non ci condizionerà, sicuramente tutte le Yamaha e le Suzuki saranno molto veloci all’inizio, ma non so come si evolverà la situazione al progredire dei giri. Rins è andato bene nelle PL4: lo inserisco tra i papabili per il podio, mentre le Yamaha, sul passo, dopo i primi giri sono un po' diverse". 

MORBIDELLI 8° Anche se è piuttosto distante dal compagno di squadra, Morbidelli si è ben comportato in qualifica, cogliendo una ottava posizione che lascia ben sperare in vista della corsa. L'italiano rimane fiducioso in vista della gara: "Oggi sono migliorato ma lo hanno fatto anche gli altri: la posizione è la stessa ma il distacco è ridotto. Sono contento, ho ridotto via via il distacco dalla miglior Yamaha ed abbiamo trovato la strada giusta: dobbiamo seguirla e non perderla di nuovo. Per domani mi aspetto una gara di gruppo, in tanti abbiamo un passo simile... sarei soddisfatto di chiudere tra i primi sei o sette. Tanti hanno provato la dura, io solo all'anteriore ma le sensazioni erano positive: la scelta sarà per tutti in questa direzione".

PETRUCCI 11° Quinto nelle FP3, Petrucci non è andato oltre l'undicesima posizione in qualifica. Il problema sembra essere il caldo, anche se il ternano non ha ancora chiaro cosa lo renda meno competitivo. In vista della gara, comunque, il pilota ufficiale Ducati può sperare in un recupero grazie al buon passo gara mostrato nelle prove, anche se permane il dubbio gomme: "Come al solito sono veloce al mattino, e lento al pomeriggio. Ho cambiato solo la gomma anteriore, non mi sono trovato bene con la dura: strano, perché al mattino ero veloce, non per la prima fila ma ero 5°, non male. I meccanici erano stupiti quanto me, al pomeriggio era difficile essere veloce perché l'anteriore era leggero e poco direzionale: è difficile curvare così. Non posso correre solo con il freddo, con questa qualifica ho condizionato un'altra gara: non sarà facile, soprattutto perché dovrebbe fare caldo. Non sono messo male sul passo ma sarà dura per la gomma: la media e la soft faticheranno, ma anche con la dura non è andata benissimo".


TAGS: motogp silverstone dovizioso vinales motogp 2019 Rins Petrucci Morbidelli Quartararo MotoGP Gran Bretagna 2019