Prezzi e quotazioni usato BMW F 750 GS(MY 2018, 2021)

BMW F 750 GS

Porta d’accesso al mondo dorato della famiglia GS. La F 750 GS è una moto polivalente, capace di portare chi la guida tanto in ufficio, quanto al viaggio della vita. Come tutte le GS va accessoriata per godere a pieno del potenziale che ha da offrire. Il motore è lo stesso della sorellona F 850 GS ma “addomesticato”.

MY 2018/2021 A partire da 9.950 €
Scheda tecnica
Marca / ModelloBMW F 750 GS
Prezzi a partire da: 9.950 €
Omologazione: Euro4
Valutazione Media:
PRO

Facilità di guida Non è una moto che spaventa, il peso si sente ma è ben gestibile anche grazie alla sella bassa, gli aiuti elettronici aiutano i meno esperti

Motore Tra le entry level è tra quelle con maggior “forza”, i viaggi a pieno carico (anche in due) non la intimoriscono

CONTRO

Prezzo BMW è un brand premium e si fa pagare, ma di serie offre poco, tutto il meglio è concentrato nei pacchetti optional

Protezione dall’aria Il cupolino di serie è praticamente inesistente, tra gli optional la situazione non migliora. Peccato data la buona base per viaggiare

Quale versione scegliere

Di serie la dotazione è veramente scarna, i pacchetti come tutte le BMW, raccolgono il meglio. La scelta giusta è andare all-in prendendoli tutti, o selezionando quelli che si reputano più opportuni

Quale colore scegliere

bianca o blue

Quotazioni F 750 GS
Modello 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012
7.600 7.300 - - - - - -
7.600 7.300 - - - - - -
7.700 7.400 - - - - - -
7.700 7.400 - - - - - -
Com'è la F 750 GS?

Definirla una entry level è difficile dato il prezzo d’acquisto e la potenziale – dato che nei pacchetti opzionali c’è di tutto – dotazione tecnologica. Le finiture sono concrete, la plastica è tanta ma di buona qualità. A spingerla c’è un bicilindrico parallelo frontemarcia da 853 cc, 77 CV a 7.500 giri/min e ben 83 Nm di coppia massima e 6.500 giri/min, numeri da vertice della categoria. Per modificarne il carattere c’è la possibilità di scegliere tra i diversi riding mode, Road e Rain sono offerti di serie. La ruota da 19 pollici all’anteriore accetta l’avventura, al posteriore il cerchio è da 17 pollici. Il comparto ciclistico è composto da un telaio in acciaio che sfrutta il motore come elemento portante e che lavora assieme ad una forcella non regolabile e al mono ammortizzatore regolabile nel precarico e nell’idraulica, come optional c’è il Dynamic ESA che fa tutto da solo.   

Come va la F 750 GS?

L’impostazione di guida è quella delle enduro stradali: il busto è eretto, le pedane leggermente avanzate e il manubrio largo. La protezione dall’aria non è il suo forte, il cupolino di serie è davvero striminzito, peccato perché sulle lunghe percorrenze non stanca. Pur essendo una versione addolcita del motore 850 di carattere ce n’è a sufficienza, anche se si viaggia in coppia. Il passeggero sta comodo e la situazione migliora ancor di più con il bauletto. Nel misto non è un fulmine, il peso quasi da maxi si sente, in compenso la stabilità sul veloce è più che buona. Con il pacchetto Dynamic optional c’è un’erogazione più grintosa e controlli elettronici più sofisticati.

Logo MotorBox