Intermot 2016

Triumph Street Cup, la Street si veste da café racer


Avatar di Andrea  Rapelli , il 04/10/16

5 anni fa - Ad Intermot la Triumph Street Cup, versione café racer della Street

Triumph Street Cup: stessi cavalli, più stile e una posizione di guida più sportiva rispetto alla sorella

Benvenuto nello Speciale INTERMOT 2016, composto da 38 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario INTERMOT 2016 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

CAFE' RACER Che la Triumph Street Twin sia una moto piacevolissima da guidare non è un mistero. Naturale, quindi, che a Intermot 2016 i ragazzi di Hinckley ne abbiano portata una più pepata, in pieno stile café racer: la Triumph Street Cup. 

POSIZIONE AD HOC Chiariamo subito: il bicilindrico con manovellismo a 270° sviluppa gli stessi 55 cavalli della Street Twin, così come lo stesso valore di coppia (80 Nm a 3.200 giri). Cosa cambia, allora? Soprattutto la posizione di guida, influenzata dal manubrio più basso e un poco più avanti. Allo stesso modo, il pilota siede leggermente più alto (la sella qui è a 780 mm, 750 mm sulla Street Twin) e in posizione più arretrata.

VEDI ANCHE


PIU' AGILE Mica finita: per avere più agilità in ingresso curva i tecnici hanno alzato la moto al posteriore, con sospensioni specifiche. Che però conservano la stessa corsa degli ammortizzatori della Street Twin, pari a 120 mm. Infine, per una frenata dal sapore più corsaiolo, ecco arrivare la nuova pinza flottante Nissin a due pistoncini, che morde un disco da 310 mm.

STILE BRITISH Naturalmente, anche lo stile è stato aggiornato: la Triumph Street Cup diventa una café racer in piena regola grazie al piccolo cupolino, al fanale forgiato simile a quello della sorellona Thruxton R (così come strumentazione a doppio elemento e pedane), agli specchi alle estremità del manubrio, alla sella a proiettile con rivestimento superiore in alcantara e al coprisella a goccia facilmente rimovibile. Diversi i particolari rifiniti a mano, come i filetti applicati sul serbatoio, le strisce sui cerchi e i fregi sul motore. 

DUE COLORI Avanti con la tavolozza colori: la Triumph Street Cup è disponibile in Racing Yellow-Silver Ice (con filetti Jet Black e strisce cerchi in giallo) oppure nell'accoppiata Jet Black-Silver Ice, con filetti e strisce cerchi color oro. Non mancano, inoltre, più di 120 accessori per ritagliarsi la propria Cup su misura. 

ANCHE DEPOTENZIATA L'ultima buona notizia è riservata ai giovani motociclisti, perché da fine primavera 2017 anche chi ha la patente A2 potrà - grazie all'apposito kit di depotenziamento - guidare la Street Cup, e gustarsi il rombo tipicamente british dei nuovi silenziatori in acciaio inossidabile accorciati e alleggeriti, con finitura Satin Black. 


Pubblicato da Andrea Rapelli, 04/10/2016
Gallery
intermot 2016
Logo MotorBox