Pubblicato il 12/08/20

PROVA DEL NOVE Dopo il caldissimo Gran Premio del 70° Anniversario, la Formula 1 torna in pista per chiudere il trittico di gare agostane in un clima ancor più rovente. Ad accogliere il circus, già di per sé in fermento con le polemiche sul caso Racing Point e sulla firma del nuovo Patto della Concordia, ci sarà il Circuit de Catalunya di Barcellona, solitamente torrido in questa fase dell’estate iberica. Nel Gp di Spagna la Ferrari va in cerca di conferme dopo il miglioramento mostrato (con il solo Leclerc) nella seconda delle due gare a Silverstone. Riuscirà il Cavallino, arrivato anche grazie alla strategia a giocarsi il podio stavolta senza approfittare delle sfortune altrui, a ripetersi anche al Montmeló?

GP 70° Anniversario F1, Silverstone: Charles Leclerc (Scuderia Ferrari)

NO UPGRADE Una certezza ce l’abbiamo però già: la SF1000 che vedremo in pista a Barcellona sicuramente non sarà diversa rispetto a quella usata negli scorsi gran premi. Gli ingegneri della Rossa, in sostanza, continuano a lavorare per mettere Charles Leclerc e Sebastian Vettel in condizione di giocarsi il terzo posto tra i costruttori, ma rimandano il debutto di nuove componenti aerodinamiche. A confermare le indiscrezioni dei giorni scorsi ci ha pensato nientemeno che Simone Resta, Responsabile Ingegneria Telaio di Maranello, che ha anche confermato però la sostituzione del telaio sulla monoposto numero 5 in seguito alle anomalie riscontrate in seguito a un passaggio violento su un cordolo.

GP 70° Anniversario F1, Silverstone: Charles Leclerc (Scuderia Ferrari) in pista

PARLA RESTAArriviamo a Barcellona – spiega Simone Resta – consapevoli che non sarà un weekend facile per la Scuderia Ferrari, considerato quello che abbiamo visto nello scorso febbraio. Detto questo, nelle cinque gare fin qui disputate abbiamo lavorato tanto per cercare di migliorare il livello di prestazione e tirare fuori dalla macchina tutto il potenziale. Troveremo condizioni meteo ben diverse, con temperature dell’asfalto previste ampiamente sopra i 40°C… Un fattore importante soprattutto per il rendimento degli pneumatici, come si è visto nelle due gare a Silverstone. La SF1000 non presenterà aggiornamenti, ci sarà invece una novità per quanto riguarda i telai. Infatti, abbiamo deciso di sostituire quello di Sebastian dopo che nella consueta analisi fatta alla fine del GP del 70° Anniversario si è evidenziata una piccola anomalia causata da un violento passaggio su un cordolo. Nulla di particolarmente rilevante in termini di prestazione, ma non c’erano motivi per non procedere in questo senso”.


TAGS: ferrari formula 1 sebastian vettel f1 simone resta F1 Barcellona SF1000 SpanishGP 2020 GP Spagna 2020