Pubblicato il 11/08/20

NOVITÀ Si chiude a Barcellona il terzetto di gare agostane di questo strano mondiale di Formula 1, improvvisamente riapertosi nella seconda delle due tappe a Silverstone grazie alla vittoria a sorpresa di Max Verstappen. E mentre cresce l’attesa in vista del sesto round del campionato, in cui tutti gli appassionati aspettano di capire se le condizioni viste nel Gp del 70° Anniversario saranno replicabili anche in Spagna, per i tifosi israeliani il weekend del Montmeló sarà ancora più speciale: Roy Nissany scenderà infatti in pista nelle prove libere 1 al volante della Williams FW43.

F1 Test Pirelli Abu Dhabi 2019, Yas Marina: Roy Nissany debutta con la Williams

DEBUTTO Per il giovane pilota israeliano, al momento impegnato a tempo pieno in Formula 2 con il team Trident, si tratta di un debutto assoluto in un weekend di gara F1, anche se non sarà certo la prima volta alla guida di una monoposto della massima serie. Il venticinquenne di Tel Aviv, che aveva infatti preso parte già lo scorso anno ai test Pirelli di Abu Dhabi alla guida della FW42, sarà schierato nelle PL1 al posto del titolare George Russell. Per la Williams è la seconda volta in stagione che il giovane di scuola Mercedes lascia il sedile a una riserva, con Jack Aitken che aveva debuttato nelle prime libere del Gp di Stiria.

F1 Test Pirelli 2019, Abu Dhabi: Roy Nissany (Williams Racing)

PARLA ROYSono davvero impaziente – ha spiegato Nissany alla vigilia della trasferta spagnola – di salire in macchina a Barcellona. Guidare nelle prove libere 1 per la prima volta è sicuramente una pietra miliare per ogni pilota. Nel mio caso, sarà anche un grande orgoglio poter portare in pista la bandiera israeliana. Mi sono preparato molto insieme al team per questo debutto e sono convinto che potremo fare un bel lavoro”. Roy dovrebbe scendere in pista in tre sessioni di PL1 nel corso di questa stagione


TAGS: formula 1 f1 F1 Barcellona SpanishGP 2020 GP Spagna 2020