Pubblicato il 15/01/2020 ore 16:30

IN PISTA NEI WEEKEND DI GARA La Williams, reduce da un disastroso 2019, completa la line-up per la prossima stagione ingaggiando il pilota israeliano Roy Nissany. Il 25enne ricoprirà il ruolo di collaudatore alle spalle della coppia titolare formata da George Russell e Nicholas Latifi e prenderà parte a tre sessioni di prove libere del venerdì mattina nel corso del campionato, oltre a partecipare a una delle giornate di test riservate ai giovani piloti.

F1 Test Pirelli Abu Dhabi 2019, Yas Marina: Roy Nissany debutta con la Williams

SPONSOR DETERMINANTI L'ingaggio di Nissany è stato annunciato nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Tel Aviv: ''Questo è un punto di riferimento per il motorsport in Israele'' ha dichiarato il pilota. Un ruolo importante nell'ingaggio lo hanno giocato gli sponsor personali di Nissany: il logo Israel Start-Up comparirà sulla livrea della Williams nei gran prime in cui il pilota scenderà in pista nel corso delle libere.

TALENTO LIMITATO Nissany nel 2018 ha gareggiato in F2, ottenendo solo un punto in 20 gare, e quest'anno tornerà a competere nella categoria. Lo scorso dicembre è sceso in pista al volante della Williams nel corso dei test gomme di fine stagione organizzati all'indomani dell'ultimo gran premio dell'anno, sul circuito di Yas Marina ad Abu Dhabi. In quella occasione girò oltre tre secondi e mezzo più lento di Latifi. Suo padre Chanoch è stato il primo, e finora unico, pilota israeliano ad aver preso parte ad un weekend di F1, scendendo in pista con la Minarsi nelle libere del GP Ungheria 2005.

OSSIGENO PER LA WILLIAMS La Williams ingaggia dunque un pilota che finora non si è certo messo in luce per le sue qualità, ma con un portafoglio che torna utile per coprire le perdite legate all'addio di sponsor importanti come Unilever e PKN Orlen. I dollari di Nissany si vanno a sommare alle importanti cifre garantite da Latifi. Il parco piloti della scuderia di Grove è completato dai piloti di sviluppo Dan Ticktum, due volte vincitore del Grand Prix di Macao di F3, e da Jamie Chadwick, prima campionessa nella storia della W Series.


TAGS: williams f1 Nissany