Prezzi e quotazioni usato Mini Coupé / MY 2011 - prezzi e caratteristiche

Mini Coupé

Abitacolo a due posti secchi, un tettuccio dal profilo più unico che raro. La Mini Coupé amplia la gamma con una versione dalla vocazione ancor più sportiva.

MY 2011 A partire da 23.600 €
Scheda Coupé
Prezzi a partire da: 23.600 €
Omologazione: Euro5
Numero posti: 2
Bagagliaio (lt. min / max): 280
Valutazione Media:
Quotazioni Coupé
Modello 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012
- - - - - - 7.400 6.300
- - - - 10.400 8.800 7.600 6.400
- - - - 12.300 10.300 8.900 7.500
- - - - 13.300 11.300 9.800 8.300
- - - - 14.700 12.300 10.600 8.900
Com'è la Coupé?

Se nella parte bassa la Mini Coupé fa copia e incolla dalla due volumi, con ingombri simili (lunghezza di 373 cm e larghezza di 168) e il medesimo passo (247 cm), nella parte alta l'auto intona invece una voce fuori dal coro Mini. Parabrezza e montanti si inclinano all'indietro, il padiglione gira attillato sopra l’abitacolo, l’altezza si riduce di 29 mm e culmina in un lunotto stondato. Il tetto è una sorta di casco calzato sulla vettura e termina nella zona posteriore con uno spoilerino. Per la prima volta in casa Mini, abitacolo a due posti secchi: la plancia è in comune con le sorelle, mentre il posto del classico divanetto lo prende un ripiano portaoggetti. Malgrado la configurazione biposto, la Mini Coupé vanta pur sempre un bagagliaio da 280 litri.

Come va la Coupé?

Dote numero uno: l'agilità. Oltre a sgusciare nel traffico come uno slalomista, la Mini Coupé pennella rotonde e cambi di direzione con piglio chirurgico. Lo sterzo lavora molto bene ai piccoli angoli, se poi si accelera con decisione a ruote sterzate va messa in preventivo qualche reazione al volante. In velocità il comando tende infine a indurirsi, senza comunque che la pulizia di guida ne risenta. La Coupé non va in crisi nemmeno nell'extraurbano, disegnando le traiettorie con precisione e puntiglio. Il limite di tenuta è elevato, e - complici gli sbalzi ridotti ai minimi storici - l’impressione di guidare un kart tipica di ogni Mini esce persino rafforzata. Fortunatamente, non è invece di stampo kartistico il comfort di bordo, tutto sommato discreto finché, almeno, non si entra a piedi uniti nelle buche più profonde.

PRO

Personalità Quel che è certo è che la sua linea non ammette compromessi: o la si ama, o la si trova indigesta

Feeling di guida Tenuta di strada elevata, comfort tutto sommato discreto. Promessa mantenuta

CONTRO

Abitabilità L'abitacolo a due posti secchi ne limita la funzione di trasporto passeggeri. Ma in due non si vive neanche malaccio

Visibilità Il sedere alto e il lunotto inclinato litigano con il principio di visuale in retromarcia. Sensori obbligatori

Quale versione scegliere

Viste le sue eccezionali proprietà dinamiche, la scelta cade sulla versione Cooper S (1.6 turbo 184 cv). In gamma anche la Cooper SD a gasolio.

Quale colore scegliere

La sua estetica grintosa supplica una livrea d'impatto. Bene blu con tetto nero, bene anche bianca con tettuccio rosso.

Logo MotorBox