Prezzi e quotazioni usato Honda Accord / MY 2008, 2009, 2011 - prezzi e caratteristiche

Honda Accord

Piacere di guida e alta tecnologia per contrastare il dominio teutonico. Col turbodiesel 2.2 e il cambio automatico, la Honda Accord è un tappeto volante.

MY 2008/2011 A partire da 26.600 €
Scheda Accord
Prezzi a partire da: 26.600 €
Omologazione: Euro5
Numero posti: 5
Bagagliaio (lt. min / max): 460 / 467
Valutazione Media:
Quotazioni Accord
Modello 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012
- - - - - 7.500 6.200 4.800
- - - - - - 6.400 5.000
- - - - - - - 5.200
- - - - - 8.500 6.900 5.400
- - - - - 7.300 6.000 4.700
- - - - - - - 7.600
- - - - - - - 7.100
- - - - - - - 68.400
- - - - - - - 6.300
- - - - - 8.600 7.100 5.700
- - - - - - - 5.900
- - - - - - - 5.500
- - - - - - - 7.200
- - - - - - - 6.700
- - - - - 12.200 10.100 8.100
- - - - - - - 6.400
- - - - - 12.100 10.100 8.000
- - - - - - - 6.000
- - - - - 11.500 9.600 7.600
- - - - - 9.600 8.000 6.300
- - - - - 10.200 8.500 6.700
- - - - - 10.900 9.100 7.200
- - - - - 10.300 8.600 6.800
- - - - - 8.300 6.900 5.500
- - - - - 11.000 9.200 7.300
- - - - - 11.800 9.800 7.800
- - - - - - - 6.300
- - - - - - - 6.800
- - - - - 11.300 9.200 7.200
- - - - - - - 7.200
Com'è la Accord?

L'ottava generazione della world car giapponese punta forte sull'immagine sportiva: lo stretching imposto alle carreggiate (+75 mm) porta ora la larghezza complessiva a 1.840 mm. Quanto alla lunghezza, siamo a quota 4.726 mm (+50 mm). Il frontale non rinuncia allo scollo a V che va tanto di moda e mette in primo piano una calandra sulla quale abitano vistose finiture metalliche, mentre nella parte bassa spicca uno spoiler ampio e dal bordo frastagliato. Ai lati, i fari adottano linee geometriche e allungate verso i passaruota. Sempre a cuneo la fiancata, superficie che va a sbattere contro una coda alta e massiccia con un bagagliaio da ben 467 litri, resi tra l'altro ben sfruttabili dall'abbassamento della soglia di carico. Ben fatti gli interni: materiali di qualità, spazio a volontà per guidatore e passeggeri.

Come va la Accord?

La prima sensazione è di grande fluidità. Tutto su Honda Accord sembra funzionare liscio come l'olio, con lo sterzo progressivo (leggero in manovra, più diretto in velocità), il cambio a leva corta a innesti precisi, un turbodiesel che produce dopamina in chi lo aziona. Il 2.2 i-DTEC è infatti esente da vibrazioni e silenzioso anche a freddo, sfoderando una progressione regolare dai regimi bassi fino a limitatore. L'inserimento in curva è rapido, mentre in uscita la geometria e l'elettronica tengono a freno le reazioni brusche. Parlando ora di assistenza alla guida, a colpire è soprattutto il LKAS (Lane Keeping Assist System), programma che effettivamente mantiene autonomamente la Accord in corsia anche se la strada non è dritta, a patto ovviamente che il raggio di svolta non sia troppo stretto.

PRO

Sicurezza Adaptive Cruise Control, Lane Keeping Assist, frenata anti-collisione. La Accord è almeno un lustro avanti

Dinamica Sospensioni raffinate assicurano una tenuta di strada da coupé sportiva. Ok anche cambio e motore diesel

 

CONTRO

Visibilità posteriore Difficile, in assenza di appositi sensori, calcolare a occhio nudo quanta aria passi tra la coda e il muro di una casa

Comandi al volante Tastiera completa ma troppo affollata, necessario passare da una fase di apprendistato

Quale versione scegliere

C'è anche a benzina, ma sarebbe un delitto trascurare il 2.2 i-DTEC e non associarlo al cambio automatico. Il pacchetto Advance è un precursore della futura guida autonoma.

Quale colore scegliere

La Accord di bianco vestita è una signora elegante e sensuale. In rosso acquista grinta e fascino esotico.

Logo MotorBox