Prezzi e quotazioni usato Ferrari 458 Spider(MY 2011)

Ferrari 458 Spider

La 458 scoperta ha un V8 capace di allunghi imperiosi accompagnati da un rumore da pelle d’oca. Non monta la classica capote in tela, ma un tetto rigido basculante.

MY 2011 A partire da 226.875 €
Scheda tecnica
Marca / ModelloFerrari 458 Spider
Prezzi a partire da: 226.875 €
Omologazione: Euro5
Numero posti: 2
Bagagliaio (lt. min / max): 230
Valutazione Media:
PRO

Feeling di guida Il pilota di sente un tutt'uno con la vettura, come a bordo di una Formula 1

Sound A tetto aperto, il tuono dell'8 cilindri genera in abitacolo vibrazioni catartiche

CONTRO

Personalità Causa la scelta del tettuccio rigido, la Spider rischia di somigliare eccessivamente alla 458 Italia

Strumentazione Tanta tecnologia richiede un minimo di apprendistato, altrimenti il suo potenziale resta inespresso

Quale versione scegliere

La 458 Spider fa gamma da sola. Resta solo da personalizzarla a piacimento, facendo spesa all'esclusivo store Ferrari.

Quale colore scegliere

Rossa per i puristi del marchio. Bianca, blu o di qualsiasi altro colore per chi è invece più eccentrico.

Quotazioni 458 Spider
Modello 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012
- - - - 119.100 103.200 91.900 80.500
Com'è la 458 Spider?

Un occhio non molto attento potrebbe confonderla con la coupé: la Ferrari 458 Spider non monta infatti la classica capote in tela, per diventare la prima spider con tetto rigido basculante a scomparsa e dotata di motore posteriore centrale V8. La porzione di tetto rotante è in alluminio, fa perno sui supporti posteriori e fa una capriola all’indietro, scomparendo in soli 14 secondi sotto il coperchio del motore, in tinta con la carrozzeria. Anche nella vista laterale, individuare le differenze è un lavoro per buoni fisionomisti, con il parabrezza della Spider che appare solo leggermente più inclinato all’indietro ed esteso in altezza. Per il resto, l’andamento del padiglione è simile. Più personale il lato B: scompare il grande lunotto inclinato che lascia in bella vista il motore per far posto a un cristallo piccolo e piazzato in verticale, tra le due pinne che prendono le mosse dai rollbar.

Come va la 458 Spider?

La Ferrari 458 Spider entra in curva come un fulmine, ma al volante richiede solo gesti misurati. Una volta in traiettoria, la scoperta emiliana non abbandona la linea impostata nemmeno sotto tortura, come se l’assenza del tetto non avesse controindicazioni. D'altra parte, la soluzione del tettuccio rigido al posto della classica tela ha permesso un risparmio di peso di 25 kg. Il limite di tenuta ha dell’incredibile, sta solo al pilota assegnare un ruolo all’elettronica. La motricità è a sua volta al top, e grazie al superlavoro dei sistemi E-diff e F1-Trac, la potenza del motore viene scaricata a terra nel miglior modo possibile. Dal canto suo, il V8 si dimostra capace di allunghi imperiosi accompagnati da un sound da pelle d’oca, ma accetta di ruotare tranquillamente anche a basso numero di giri, senza rifiuti o sussulti, pronto a riprendere in qualsiasi momento: l’80% dei suoi 540 Nm è disponibile già a 3.250 giri.

Logo MotorBox