VENERDI YAMAHA Le parole dei protagonisti del venerdì di prove libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini 2019, al Misano World Circuit - Marco Simoncelli. I migliori sono stati, al mattino Fabio Quartararo e al pomeriggio Maverick Vinales. Bene tutte le Yamaha, un po' in difficoltà le Ducati. Marc Marquez è invece come sempre costantemente nelle primissime posizioni. Di seguito le parole dei protagonisti della giornata, tra cui gli italiani Valentino Rossi e Franco Morbidelli. Più in difficoltà invece le Ducati di Dovizioso e Petrucci.

MAVERICK VINALES, YAMAHA, 1° "La pista oggi era molto scivolosa, ma in qualche modo sono stato in grado di comandare la classifica dei tempi, per questa ragione sono piuttosto entusiasta di com'è andata. Siamo davanti, assieme ad altri due-tre piloti, un po' meglio degli altri, ma sono sicuro che arriveranno vicini al nostro livello, per questo motivo abbiamo solo bisogno di continuare a lavorare."

FABIO QUARTARARO, YAMAHA, 2° "È stata una giornata molto buona per noi, il passo non è stato male con la media usata, alla fine abbiamo fatto un time attack con tre giri abbastanza veloci e sono molto contento perché le condizioni della pista non sono proprio come nei test. In effetti non mi sento molto bene sulla moto ma abbiamo anche domani per migliorare in ottica gara. Oggi è una delle prime volte che non sento bene l'anteriore, domani ci lavoriamo a fondo perché è difficile fare tutta la gura così. I salvataggi al limite di oggi? (due volte ha rischiato di cadere) Frutto del vento, ho frenato presto ed è successo questo. Bega? (Come l'ha definito Rossi in un'intervista) Sì ho capito cosa significa, ed è un onore che lui dice questo (ride). Vediamo domani in pista."

MARC MARQUEZ, HONDA, 2° "Alla fine ogni venerdì proviamo a dimenticare tutto quello che fanno gli altri e lavoriamo per la gara, pensiamo solo al nostro box, dobbiamo scegliere tra media e morbida. Nei test un po' li abbiamo provati ma oggi la pista è diversa. Sono soddisfatto ma Vinales e Quartararo vanno forte, tutte le Yamaha vanno molto forte qui. Proveremo a essere lì e come al solito di fare il 100%. Valentino qui non possiamo dimenticare che è una pista che conosce molto bene e andrà forte, hanno molto grip. Anche noi però abbiamo qualche punto forte. Quattro Yamaha nei primi cinque... meno male che vanno male!"

VALENTINO ROSSI, YAMAHA, 4° "La giornata di oggi direi positiva, soprattutto perché le Yamaha vanno forte, siamo tutti lì davanti, questa è una cosa molto molto positiva. Mi trovo abbastanza bene, mi manca ancora un po' di grip al posteriore e dobbiamo trovare il giusto bilanciamento, ma con la morbida ho fatto il 4° tempo, non è male, ma devo migliorare perché sono troppo lontano da Maverick, ma anche come passo mi trovo piuttosto bene. Ci sono diverse configurazioni portate in pista, Mav ha meno novità montate perché ancora deve decidere, i Petronas ne hanno altre ancora, io c'ho tutto, stiamo provando a vedere quale funziona meglio. Domani cercheremo di fare diversi giri con la gomma usata per capire come siamo messi con il problema dell'usura posteriore."

FRANCO MORBIDELLI, YAMAHA, 5° "È stata una giornata positiva per noi, stamattina abbiamo provato qualche elemento di setup che non sembrava andare benissimo, ma alla fine ne siamo venuti a capo. Sono stato in grado di migliorare nel corso della seconda sessione e vedere come reagiscono le gomme alle alte temperature e al degrado. Mi sono sentito bene in sella e mi sono divertito tutto è filato liscio. Il time-attack è ancora il mio punto debole, ma possiamo migliorare nel corso delle libere di domattina, con l'obiettivo di qualificarci al top della classifica. È stato un bel venerdì per la Yamaha, con quattro piloti nella top 5."

MICHELE PIRRO, DUCATI, 7° "Oggi abbiamo ritrovato un po’ di feeling e un po’ di velocità rispetto al test di fine agosto: ci sono degli aspetti della moto su cui dobbiamo sicuramente lavorare perché ci manca ancora qualcosa, però nelle due sessioni abbiamo portato a casa delle informazioni utili, e comunque sia stamattina che oggi pomeriggio i miei tempi erano allineati a quelli delle altre Ducati."

DANILO PETRUCCI, DUCATI, 8° "Oggi non siamo molto soddisfatti perché fatichiamo ancora a sfruttare al meglio le gomme e anche con quella soft, che ho montato alle fine del secondo turno, non sono riuscito a migliorare il mio tempo in modo significativo. Abbiamo però delle idee su cosa fare per migliorare la situazione e adesso analizzeremo bene i dati di entrambe le sessioni per capire che direzione prendere per domani."

ANDREA DOVIZIOSO, DUCATI, 10° "I settori dove soffriamo di più sono il 2° e il 3°, dobbiamo cercare di guardare i nostri limiti dividendoli perché sennò ci preoccuperemmo troppo. Siamo partiti con calma stamattina sapendo che dobbiamo recuperare. Stiamo facendo varie prove di setup, oggi tutto quello che abbiamo provato è andato nella direzione giusta, non siamo ancora in linea con i più veloci però stiamo migliorando. C'è ancora del lavoro da fare, abbiamo idee che speriamo migliorino la moto, da una situazione critica stiamo progredendo, secondo me può andare in tutte le direzioni, però un bel miglioramento oggi che non era del tutto scontato. Non so se cambierà per noi con la pista gommata, la pista  ha meno grip dell'anno scorso e questo condiziona tutti, poi dipende dalle caratteristiche di moto e pilota che possono condizionare in modo positivo o negativo... per noi negativo evidentemente perché l'anno scorso eravamo più competitivi. Con il grip che c'è adesso non riesci a usare la trazione, vai forte solo in percorrenza (notoriamente il punto debole della Ducati)".

ALEX RINS, SUZUKI, 11° "Oggi abbiamo fatto un sacco di lavoro con le gomme usate, mettendo insieme parecchi giri. Nelle FP2 abbiamo controllato come la moto e le gomme reagiscono a temperature del tracciato molo alte. Abbiamo imparato un bel po'. Al momento nono sono virtualmente qualificato in Q2, ma non mi aspettavo di esserlo, perché ho preferito lavorare sul setup."


TAGS: yamaha honda misano adriatico marc marquez maverick vinales Fabio Quartararo MotoGP San Marino 2019 SanMarinoGP 2019 FP2 MotoGP San Marino 2019