Autore:
Simone Valtieri

ESTASI PETRUX Il Gran Premio d'Italia 2019 se lo aggiudica Danilo Petrucci. Fermate il tempo e fateci godere questa vittoria bellissima, per un ragazzo nato gregario, cresciuto all'ombra dei campioni e oggi in grado di batterli uno a uno. Il ternano ha tirato fuori una grinta spropositata e beffato due vecchie volpi come Marquez e Dovizioso, in un colpo solo peraltro. Sul podio dietro di lui si sono piazzati proprio questi due e in quest'ordine, con Rins che all'ultimo giro ha provato a sopravanzare il Dovi ma è rimasto quarto: bravissimo anche lui. Nella top ten Nakagami, Vinales, l'ottimo Pirro, Crutchlow, Pol Espargaro e Crutchlow. Rossi? Il weekendp probabilmente più brutto - agonisticamente parlando - della sua carriera! In classifica Marquez porta a 12 il margine di vantaggio su Dovizioso.

PROVE DI FUGA Parte subito bene Marc Marquez che si mette in testa sin dal primo giro e prova ad aprire il varco con le Ducati. Dietro di lui si piazza quasi subito Andrea Dovizioso, da nono a terzo al via, e poi secondo una volta superato anche Crutchlow. Anche Petrucci resta nelle zone alte della classifica in terza piazza mentre Rossi parte male dalla 18° posizione e resta inghiottito dal gruppone. Male Quartararo e Morbidelli che da P2 e P4 scivolano alle soglie della top ten, molto bene invece Miller e Rins che si piazzano subito alle spalle del terzetto di testa.

CHE SHOW! I primi giri la gara si sviluppa come in Moto3, con una decina di piloti trainati da Marquez che si staccano. Alex Rins è il più vivace, riesce a passare le Ducati nel misto, salvo farsi ripassare da Petrucci e Miller sul dritto. Al quarto giro i piloti di testa decidono di dare spettacolo, e mentre nelle retrovie Mir e Rossi vanno lunghi sulla ghiaia e diventano ultimo e penultimo, davanti Petrucci, Dovizioso, Miller e Rins infilano Marquez uno dopo l'altro! Cade al quinto giro Franco Morbidelli e si ritira mentre davanti Marquez non ci sta, passa nuovamente Rins e si mette a battagliare con Miller, mentre in testa va Dovizioso.

ROSSI DI RABBIA Al settimo giro Valentino Rossi cade e si ritira, mettendo fine alle sofferenze odierne e regalando una cocente delusione al numerosissimo pubblico del Mugello. Intanto al gruppetto di testa si uniscono anche Cal Crutchlow e Pecco Bagnaia, per un computo totale di quattro Ducati, due Honda e una Suzuki. I fantastici sette si danno battaglia e regalano spettacolo al pubblico con Rins che passa le due Ducati e si mette in testa prima di essere sverniciato nuovamente sul rettilineo. Al trenino si accodano anche Taka Nakagami e Fabio Quartararo trasformando il tutto in una gara di Moto3.

CIAO PRAMAC Petrucci si mette a tirare il gruppo al 10° giro e la prima vittima è Bagnaia, che alla Bucine va largo e si sdraia, vanificando una bella gara con la sua Ducati del team Pramac. Per via del buco provocato dalla caduta il gruppo di testa si sfilaccia e davanti restano in cinque, con Jack Miller che tenta di non perdere contatto da Petrucci, Marquez, Dovizioso e Rins. A 8 giri dal termine però, il compagno di team di Bagnaia, ormai staccato di un paio di secondi dal poker di fenomeni là davanti, cade e lascia la contesa per il podio, e si formano così due gruppi da quattro, uno per il podio, l'altro con Nakagami, Crutchlow, Quartararo e Vinales, per la quinta piazza.

PETRUX NELL'OLIMPOSi entra nelle fasi finali con quattro nomi per tre posti sul podio. Il via all'ultima battaglia lo dà Dovizioso a cinque giri dal termine, passando Marquez in percorrenza alla San Donato e riportando due Ducati davanti a tutti. Al giro successivo Dovi passa il suo compagno di team e si porta in testa, ma Danilo lo infila nuovamente. Mancano 3 giri: sulla retta del traguardo Petrux mantiene la vetta per tutto il terz'ultimo giro con Dovi che tiene dietro Marquez alla San Donato: ancora 2 giri. I quattro di testa sono raccolti in 3 decimi, Marquez passa entrambe le Ducati alla San Donato ma Petrux non ci sta e si riprende la testa infilandosi all'interno di Marquez e Dovi, che stava per risorpassarlo. L'ultimo giro inizia così, e finisce con la prima vittoria in MotoGP del meraviglioso Danilo Petrucci. BRAVO!

Risultati Gran Premio d'Italia 2019

Pos. Pilota Moto Tempo
1 Danilo PETRUCCI Ducati 41'33.794
2 Marc MARQUEZ Honda +0.043
3 Andrea DOVIZIOSO Ducati +0.338
4 Alex RINS Suzuki +0.535
5 Takaaki NAKAGAMI Honda +6.535
6 Maverick VIÑALES Yamaha +7.481
7 Michele PIRRO Ducati +13.288
8 Cal CRUTCHLOW Honda +13.937
9 Pol ESPARGARO KTM +16.533
10 Fabio QUARTARARO Yamaha +17.994
11 Aleix ESPARGARO Aprilia +20.523
12 Joan MIR Suzuki +20.544
13 Jorge LORENZO Honda +20.813
14 Karel ABRAHAM Ducati +27.298
15 Andrea IANNONE Aprilia +28.051
16 Miguel OLIVEIRA KTM +30.101
17 Johann ZARCO KTM +41.857
Non classificato    
  Jack MILLER Ducati +8 Giri
  Francesco BAGNAIA Ducati +12 Giri
  Hafizh SYAHRIN KTM +14 Giri
  Valentino ROSSI Yamaha +16 Giri
  Franco MORBIDELLI Yamaha +18 Giri
Primo giro non terminato    
  Tito RABAT Ducati 0 Giro

TAGS: motogp valentino rossi andrea dovizioso danilo petrucci marc marquez motogp 2019 motogp mugello 2019 MugelloGP 2019 MotoGP Italia 2019 Qualifiche Mugello 2019