Autore:
Simone Valtieri

DIFFICOLTÀ Inizia in salita il weekend del Gran Premio d'Italia per Valentino Rossi, peggiore dei piloti Yamaha visti in pista oggi. A fronte delle ottime prestazioni di Quartararo (2° nelle FP2) e Vinales (5°) e del mezzo secondo in cassato da Morbidelli (10°) dalla vetta, i tempi del Dottore preoccupano un po'. Valentino ha chiuso 12° la prima sessione di libere in 1'48"356, a 8 decimi da Marc Marquez, e addirittura 18° la seconda in 1'47"726 a quasi un secondo dal suo pupillo Bagnaia.

YAMAHA C'È I suoi compagni di marca hanno dimostrato che la moto può andare forte e l'1'46"778 realizzato dal giovanissimo Fabio Quartararo, a solo mezzo secondo dal tempo con il quale Rossi strappò la pole position nel 2018, ne è la prova evidente. Valentino però non è ancora a suo agio con il mezzo, e non paga dazio solamente nei lunghi rettilinei, ma anche nelle zone guidate.

DELUSIONE "Oggi è stato un giorno difficile" - ha esordito il Dottore al termine delle due sessioni di libere - "Mi aspettavo di essere più competitivo ma sin da questa mattina non sono stato molto veloce. Non mi sentivo a posto con la moto, non sono stato in grado di guidare come avrei voluto ed è per questo che la mia posizione non è buona, dunque dobbiamo migliorare. Questo pomeriggio ho provato le gomme dure ma il passo non era fantastico. Abbiamo bisogno di sistemare altre cose oltre alle top speed, visto che le altre Yamaha sono sembrate molto veloci."

LENTO IN CURVA"Io invece sono lento in curva e non ho la giusta fiducia per spingere a fondo, dobbiamo provare qualcosa di diverso" - ha proseguito Rossi, che poi ha spiegato di non essere così ottimista per le prossime sessioni - " Dobbiamo provarci, lo scorso anno però mi sono subito trovato a posto con la moto, la M1 è un po' cambiata e al momento sono più lento di un anno fa. Non ho ancora visto i dati di Quartararo ma non so se basterà a salvarci, quelli vanno bene per lui. Io oggi faticavo nei tratti guidati e devo capire per quale motivo."


TAGS: yamaha rossi valentino rossi mugello motogp mugello 2019 MugelloGP 2019 MotoGP Italia 2019