Autore:
Simone Valtieri

EX SINDACO Rossi stavolta non c'è. Nella sua Mugello, dove nei primi anni del Duemila era stato eletto "sindaco" del circuito, e dove non più tardi di un anno fa si prendeva una pole a sorpresa scattando davanti a tutti con un tempo che oggi gli avrebbe regalato la Q2 diretta, proprio là dove in qualche modo è nata la sua leggenda, oggi Rossi non c'era. E non ci si riesce a capacitare di come sulla pista che più conosce sia così tanto in difficoltà con l'assetto, visto che sembra essere un problema solamente suo.

LA PEGGIOR YAMAHA E impietoso infatti il confronto con i suoi tre compagni di marca. Fabio Quartararo è stato il più bravo di tutti oggi in pista, anche del poleman Marquez. Il francese senza l'aiuto di alcuna scia ha girato in 1'45"7 e tre volte consecutive, sempre migliorando, sotto all'1'46": pazzesco! 4° partirà il suo baby pupillo, Franco Morbidelli, che paga un paio di decimi dal giovane compagno nel team Petronas, e 7° Maverick Vinales, anch'esso un po' in difficoltà ma nulla in confronto a Valentino, peggiore Yamaha in pista.

DANNATE FP3 I guai per Valentino sono iniziati stamattina nelle terze libere, con un dannato errore alla Bucine che lo ha privato della Q2 diretta. "Stavo andando piuttosto forte nell'ultimo giro delle FP3" - ha spiegato Rossi al termine della prova - "Siamo riusciti a migliorare un po' rispetto a ieri, ero molto veloce, il tempo che stavo realizzando mi avrebbe permesso di andare subito in Q2, ma purtroppo ho sbagliato, sono arrivato lungo e quello ha rovinato un po' tutto."

TIRI TU? PEREPE' "Sapevo che nella Q1 sarebbe stato difficilissimo passare" - ha proseguito Rossi - "Ci sarebbero stati piloti più forti di me sul giro secco (Dovizioso, Lorenzo, Rins, Pirro erano tutti con lui in Q1) quindi ho provato anche a prendere una scia ma non ce l'abbiamo fatta. Io non volevo tirare, loro non volevano tirare, solita roba, alla fine ho preso la bandiera per un secondo, però penso che anche se avessi fatto quel giro lì sinceramente non ce l'avrei fatta a migliorare."

PROBLEMI DI PASSO E domani si fa durissima per Rossi, che dalla 18° casella non è mai partito nella sua Mugello. I tifosi siamo certi lo spingeranno verso la rimonta, ma per arrivare laddove vorrebbero vederlo servirà qualcosa di simile a un miracolo. "È un weekend che è iniziato male e sinceramente non me l'aspettavo, l'anno scorso eravamo andati bene e quindi pensavamo di essere competitivi qui al Mugello, invece abbiamo fatto tanta fatica e non abbiamo mai avuto la velocità. Oggi abbiamo migliorato, soprattutto stamattina, ma comunque siamo in difficoltà e dunque anche per domani sarà dura. Alla fine il mio passo non è male, però non è neanche super, e partendo da laggiù sarà molto difficile."


TAGS: yamaha rossi motogp valentino rossi motogp 2019 motogp mugello 2019 MugelloGP 2019 MotoGP Italia 2019