F1 Test Bahrain 2021, Diretta LIVE Day-2
LIVE F1 2021

F1 Test Bahrain 2021, Day-2: Bottas rianima la Mercedes, Leclerc è sesto


Avatar Redazionale , il 13/03/21

8 mesi fa - La cronaca minuto per minuto di MotorBox del Day-2 di test 2021 a Sakhir

Valtteri Bottas, con un tempo normale, è il più veloce nel secondo giorno di test in Bahrain. Bene Giovinazzi, quinto. Sesto Leclerc
Benvenuto nello Speciale BAHRAINTEST 2021, composto da 14 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario BAHRAINTEST 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!
Live

LIVE TEST 2021 Finalmente si comincia! Calato il sipario sulla (breve) pausa invernale, la Formula 1 torna in pista in Bahrain per gli unici tre giorni di test precampionato prima del via ufficiale della stagione 2021 sempre dal tracciato di Sakhir. E anche se le macchine saranno necessariamente molto simili a quelle dell'anno scorso a causa delle restrizioni regolamentari che hanno congelato gran parte degli sviluppi in attesa della rivoluzione tecnica del prossimo anno, c'è comunque grande attesa per i primi giorni di scuola, con tanti cambi di casacca e numerose novità. Curiosi di conoscere i primi verdetti della stagione? Seguite live minuto per minuto tutta ma proprio tutta la sessione di test precampionato 2021 di scena in Bahrain.

Tutte le info sui test 2021 | Risultati e classifiche Test Bahrain 2021 | Classifica piloti e costruttoriCalendario F1 2021 | @MotorBoxSport su Instagram

TEST BAHRAIN F1 2021, DAY-2: COSA È SUCCESSO? IL RIASSUNTO DELLA GIORNATA

RIECCO LA MERCEDES Dopo una giornata e mezza di difficoltà, si vede un po' di luce in casa Mercedes con Valtteri Bottas che al pomeriggio si prende il miglior tempo di giornata in 1:30.289. La prestazione cronometrica dice poco, anche perché realizzata con la mescola C5, la più morbida del lotto Pirelli, e va detto che ieri con la mescola C3 media, due step più dura, Max Verstappen si era reso autore di un 1:30.674 dal valore ben più ampio. In ogni caso dopo le difficoltà del mattino palesate da Lewis Hamilton (il cui crono stona in penultima posizione), protagonista di un'uscita di pista con tanto di impantanamento nella ghiaia per la sua Mercedes W12, il finlandese ha riportato ai vertici delle classifiche il team campione del mondo.

BRAVI GASLY E GIOVINAZZI. Al fronte di una mattinata e di un primo pomeriggio dedicati quasi per intero alle simulazioni sul passo gara, la situazione si è animata nelle ultime due ore di test, con ripetuti tentativi di giri veloci da parte di una nutrita pattuglia di piloti, e con l'uso e l'abuso di gomme a mescola morbida C4 e C5. Tra chi si è fatto notare di più c'è stato Pierre Gasly, con la Alpha Tauri, a più riprese davanti a tutti e autore, con mescole C5, del secondo tempo di giornata in 1:30.413. Meglio di lui ha fatto - in prospettiva - Lance Stroll, che con la Aston Martin si è messo nel finale in terza posizione in 1:30.460 ma con gomme uno step più dure, le C4. C4 anche per Lando Norris con la McLaren, terza auto motorizzata Mercedes nella top-4, in 1:30.586, ma bravissimo è stato anche Antonio Giovinazzi che con la Alfa Romeo si è messo in quinta piazza a 471 millesimi dalla vetta, grazie anche alle mescole C5.

ENIGMA FERRARI Non di facile interpretazione, invece, la giornta dalle Ferrari. Charles Leclerc si è preso la sesta piazza con la mescola più morbida, la C5, a 597 millesimi dalla Mercedes di Bottas, ma per quasi tutto il pomeriggio ha provato la SF21 sul passo gara, e i risultati sono sembrati ben lontani da quelli di altri piloti, tra tutti Sergio Perez, che con la Red Bull ha mostrato il passo più consistente di tutti, senza ricercare la prestazione cronometrica. Il messicano, ultimo arrivato nel team di Milton Keynes, è stato protagonista di un singolare incidente quando è esploso in rettilineo il cofano motore della sua Red Bull. Perez ha chiuso ottavo alle spalle di Nicholas Latifi, che con la Williams è stato l'ultimo dei piloti in classifica a provare la simulazione di qualifica.

ALONSO FA GLI STRAORDINARI Dietro a Perez figurano nella graduatoria sia Daniel Ricciardo (il migliore della mattinata) sia Fernando Alonso. Lo spagnolo è stato tra i più attivi in pista quest'oggi con 127 giri completati senza alcun problema al volante dell'Alpine, secondo miglior dato di giornata dopo i 132 di Latifi. In mattinata Carlos Sainz aveva completato 56 giri senza problemi, ma con un passo anche lui abbastanza alto, mentre Sebastian Vettel, ultimo in classifica, è rimasto al lungo ai box per un problema tecnico sulla sua auto. Passando ai rookie, il migliore è stato Yuki Tsunoda, 11° con un crono realizzato in mattinata, mentre Mick Schumacher ha fatto 3 decimi meglio di Nikita Mazepin, ma la Haas è sembrata abbastanza nettamente la macchina più lenta del lotto. 

APPUNTAMENTI La F1 torna in pista domani dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 17.00 italiane per il terzo e ultimo giorno di test precampionato di questa stagione 2021. MotorBox ovviamente vi racconterà live tutta la giornata con la consueta diretta testuale, il commento a caldo sulla pagina Instagram @MotorBoxSport e il consueto accompagnamento di news, dichiarazioni e approfondimenti per seguire da vicino l'attività dei team in pista a Sakhir. A proposito, potete trovare qui i risultati e le classifiche di tutte le sessioni, mentre qui ci sono tutte le info e gli orari completi di questo breve ma intenso prestagione.

Tutte le info sui test 2021 | Risultati e classifiche Test Bahrain 2021 | Classifica piloti e costruttori | Calendario F1 2021 | @MotorBoxSport su Instagram

TEST BAHRAIN F1 2021, DAY-2: CRONACA LIVE MINUTO PER MINUTO

Day-2 di test F1 2021 in corso, seguilo con la cronaca minuto per minuto di MotorBox.

17.05 - E per oggi è tutto con il nostro live. L'appuntamento è a domani mattina dalle 7.55 per passare insieme un'altra lunga giornata di Formula 1, l'ultima prima dell'avvio del mondiale del weekend del 28 marzo prossimo. Grazie a tutti per averci seguito.

17.03 - Anche per oggi vanno in archivio 8 lunghe ore di lavoro, Valtteri Bottas, nel finale di sessione, si prende la migliore prestazione di giornata con le mescole più morbide e riporta la Mercedes nella postazione che più le si addice, davanti a Gasly, Norris, Stroll e a un bravissimo Giovinazzi. Sesto Leclerc con la Ferrari a mezzo secondo dal finlandese a parità di gomme.

17.00 - Bandiera a scacchi Sessione finita ma sono tornate in pista alcune macchine per le prove di partenza.

16.57 - La sessione potrebbe essere finita qui, vediamo se ci sarà tempo per qualche prova di partenza.

16.55 - Bandiera rossa in pista, tutte le auto tornano ai box.

16.53 - Con la sessione ormai agli sgoccioli, vi proponiamo il video dell'esplosione del cofano motore della Red Bull di Perez di questo pomeriggio, lo potete trovare in questo articolo del nostro Luca Manacorda.

16.50 - Charles Leclerc migliora di qualche centesimo il suo crono in 1:30.886 con mescole C5, ma resta in sesta posizione. Fa il suo migliore di giornata anche Nicholas Latifi con la Williams: 1.31.672, settima posizione per il canadese della Williams.

16.45 - Ben otto macchine in pista su 10 in questo momento quando manca appena un quarto d'ora al termine della seconda giornata di test in Bahrain.

16.44 - Si sta totalmente disinteressando di effettuare giri veloci la Red Bull, che continua a girare - così come la Renault - come gomme dure e a lavorare in prospettiva gara. La sensazione è che Perez potrebbe agevolmente scendere sotto i 90 secondi se solo montasse gomme soft.

16.40 - Va al comando Valtteri Bottas: 1.30.289 per il pilota della Mercedes. Gomme C5 per lui.

16.39 - Poco fa, quando abbiamo fatto il riassunto dei giri, ci eravamo colpevolmente persi Nicholas Latifi. Il canadese è il più attivo oggi con 127 giri, davanti ad Alonso con 120, Giovinazzi con 118 e Perez con 110.

16.37 - Lance Stroll si inserisce in quarta posizione in 1:30.693 con l'Aston Martin ma occhio a Charles Leclerc che accende un fucsia nel primo settore, quello tutto motore, e poi fa il suo migliore nel secondo. Arriva ora sul traguardo il monegasco... 1:30.903 per lui che resta però in sesta posizione.

16.35 - Ricordiamo che il tempo della pole position 2020 è stato 1:27.264 di Lewis Hamilton, quindi stiamo parlando di tempi 3 secondi più alti.

16.34 - Dopo ore difficili per la Mercedes, Bottas riporta un po' di normalità in casa delle frecce d'argento con questo tempo. Certo, la mescola adoperata è la più morbida e sicuramente non si sta tirando alla morte, ma già restare in pista dopo il primo giorno di test e mezzo, è un risultato.

16.32 - Secondo tempo per Valtteri Bottas con la Mercedes che in 1:30.460 si ferma ad appena 47 millesimi dal crono di Gasly. Il finlandese sta provando le gomme più morbide, la mescola C5.

16.28 - Con gomme rosse C4 si porta in quarta posizione Charles Leclerc con la Ferrari 1:31.135 per lui a circa 7 decimi dalla vetta.

16.25 - Nascosta in classifica con Mazepin in mattinata e Mick Schumacher nel pomeriggio, entrambi fuori dai dieci, è comunque la Haas il team con più giri messi insieme finora: ben 144, contro i 129 dell'Alpha Tauri, i 124 della Williams e i 118 della Ferrari. Come singolo pilota, invece, comanda Giovinazzi con 116 davanti ad Alonso con 115.

16.21 - Non riesce a migliorare Valtteri Bottas nonostante un casco verde nel secondo settore. Anche Stroll ha provato a lanciarsi trovando però sulla sua strada un po' di traffico con Alonso e Mick Schumacher.

16.18 - Il messicano è su gomme C2 e sta effettuando un long-run con la sua Red Bull. Anche Perez è prossimo alla soglia dei 100 giri.

16.16 - Torna in pista Sergio Perez dopo l'esplosione del suo cofano motore, e va un po' lungo in curva 1.

16.13 - Torna in testa Pierre Gasly con l'Alpha Tauri: 1:30.413 su gomme C5 per il pilota francese di stanza a Milano. Ma arrivano anche piccoli miglioramenti da Charles Leclerc: sulle mescole C4 fa 1:31.897.

16.09 - Prosegue il lavoro di Antonio Giovinazzi sulla simulazione di qualifica. Ancora un piccolo miglioramento per il pilota italiano, stavolta dotato di gomme C5: 1:30.760.

16.06 - La classifica appena pubblicata va subito aggiornata, Lando Norris balza al comando con la sua McLaren e le gomme C4: 1:30.586 per il britannico.

16.01 - Un'ora al termine. Di seguito la classifica della seconda giornata di test in Bahrain fino a questo momento. Si è migliorato Valtteri Bottas di circa un decimo in questo momento.

1. Gasly (AlphaTauri) 1:30.825
2. Giovinazzi (Alfa Romeo) 1:30.881
3. Norris (McLaren) 1:31.239
4. Bottas (Mercedes) 1:31.245
5. Perez (Red Bull) 1:31.926
6. Leclerc (Ferrari) 1:32.009
6. Ricciardo (McLaren) 1:32.215
7. Alonso (Alpine) 1:32.339
8. Latifi (Williams) 1:32.541
9. Stroll (Aston Martin) 1:32.406
10. Tsunoda (AlphaTauri) 1:32.684
11. Schumacher (Haas) 1:32.883
13. Sainz (Ferrari) 1:33.072
14. Mazepin (Haas) 1:33.101
15. Hamilton (Mercedes) 1:33.399
16. Vettel (Aston Martin) 1:38.849

15.58 - Quando manca poco più di un'ora al termine della giornata, abbiamo Antonio Giovinazzi in testa alla classifica dei più attivi oggi con 111 giri completati, davanti a Nicholas Latifi con 110.

15.55 - Gomma a mescola media C3 per Charles Leclerc che con la Ferrari realizza la sua migliore prestazione di giornata, nonostante la svirgolata sul cordolo in uscita dell'ultima curva: 1:32.009 per lui che sale in quinta posizione. Si migliora anche Valtteri Bottas con la Mercedes in 1:31.392, e Leclerc scende in sesta.

15.52 - Entrambi i piloti che si sono appena migliorati, Giovinazzi e Gasly, montavano gomme C4. Si mette in terza piazza ora Lando Norris su McLaren con 1:30.897.

15.50 - Neanche un minuto di gloria per Giovinazzi. Pierre Gasly transita sul traguardo in 1:30.825 e si prende lui la migliore prestazione con l'Alpha Tauri. Intanto testacoda per Nicholas Latifi in staccata di curva 1.

15.49 - Bravo Antonio Giovinazzi: 1:30.881 per lui che balza in testa alla classifica con la sua Alfa Romeo Racing.

15.45 - Bandiera verde, si torna in pista per gli ultimi 75 minuti di oggi. In pista Giovinazzi, Gasly e Mick Schumacher.

15.41 - Il messicano Perez era in scia al rettilineo dietro alla Williams di Nicholas Latifi, quando il suo cofano motore è praticamente esploso.

15.39 - Bandiera rossa! A provocarla è stata Sergio Perez che ha perso il cofano motore in rettilineo, un cedimento strutturale sulla sua Red Bull.

15.36 - Migliora ancora Pierre Gasly: 1:31.683, ora è terzo il francese. 

15.34 - Si lavora alacremente sulla McLaren di Norris nel box, la macchina è totalmente smontata e sui cavalletti. Sembra invece pronto a tornare in pista Charles Leclerc, con Mattia Binotto che mette la testa fuori dai box e sbircia quel che accade in pitlane. Si mette intanto in quarta posizione Pierre Gasly: 1:31.999 per il pilota francese della Alpha Tauri.

15.32 - Ancora un miglioramento per Antonio Giovinazzi, ancora con gomma Soft. Il pilota dell'Alfa romeo resta secondo 1:31.323 ma si porta a 84 millesimi da Norris a parità di mescola. 

15.27 - Inizia a tramontare il sole sopra il tracciato di Sakhir. Sergio Perez, intanto, con la sua nuova Red Bull e gomma C2, si mette in terza posizione a 687 millesimi dal tempo di Norris. 1:31.926 per lui con due mescole di svantaggio rispetto al giovane della McLaren.

15.25 - Anche lo stint di Pierre Gasly con l'Alpha Tauri è molto interessante, effettuato con gomma C3.

1: 36.214
1: 37.034
1: 36.974
1: 36.727
1: 36.895
1: 37.379
1: 37.692
1: 36.911
1: 37.235
1: 37.747
1: 37.168

15.18 - Torna in pista la Mercedes, ancora qualche problema di controllo per Valtteri Bottas che perde il posteriore in curva 4.

15.16 - Per un paragone impietoso potete dare un'occhiata ai tempi dell'ultimo stint di Sergio Perez con la Red Bull e con gomme C3. Possibile, comunque, una differenza di carburante a bordo.

1:55.017
1:34.717
1:34.901
1:36.145
1:35.045
1:35.207
1:34.818
1:34.878

15.14 - Intanto questi sono i tempi dello stint di Charles Leclerc con gomma C3 che vi avevamo promesso:

1: 36.949
1: 37.136
1: 37.222
1: 37.358
1: 37.790
1: 37.914
1: 37.198
1: 37.637
1: 37.452
1: 37.884
1: 39.166
1: 38.754
1: 38.429

15.11 - Ecco finalmente qualche miglioramento dei tempi, le simulazioni di qualifica potrebbero essere già iniziate per due team, almeno dando un'occhiata ai tempi appena realizzati da Antonio Giovinazzi e Lando Norris. Il pilota dell'Alfa Romeo è balzato al comando con 1:31.533 realizzato con gomme C4, ma con le stesse mescole il britannico della McLaren è andato 3 decimi meglio: 1:31.239: primo.

15.08 - Charles Leclerc è ancora impegnato in un long run, i cui tempi si stanno alzando giro dopo giro. Presto dovremmo essere in grado di fornirvegli nel dettaglio. Intanto stamattina il monegasco ha parlato delle sensazioni avute in macchina ieri, ed è sembrato persino moderatamente soddisfatto, affermando che i miglioramenti di retrotreno e motore sono in linea con le aspettative di Maranello.

F1 Bahrain Test 2021, Charles Leclerc (Ferrari)

15.04 - Ultimo cambio pilota di giornata per il team di Motorbox. Dopo il lungo stint mattutino di Salvo Sardina, e le prove di passo gara del pomeriggio di Luca Manacorda, è ora il turno di Simone Valtieri tenervi compagnia fino alla bandiera a scacchi (ci auguriamo con qualche fast lap...).

15.00 - Riepiloghiamo la classifica dopo due ore di sessione pomeridiana:

14.53 - Perez completa un nuovo stint con gomma C3, questa volta più breve e con la monoposto più scarica, quindi con tempi più bassi rispetto a prima:

1:55.017
1:34.717
1:34.901
1:36.145
1:35.045
1:35.207
1:34.818
1:34.878

14.50 - Primi giri cronometrati anche per Norris che con 1:34.492 si porta al tredicesimo posto.

14.45 - Questo infine il long run di Leclerc, lui invece su C3 come Perez, dal quale va a pagare via via sempre di più in termini di prestazione:

1:37.470
1:37.392
1:37.758
1:37.614
1:38.035
1:37.814
1:37.927
1:38.274
1:37.946
1:38.181
1:38.604
1:42.953

14.42 - Questi invece i tempi di Gasly, lui invece su gomma C2 più dura:

1:36.705
1:37.004
1:37.336
1:37.195
1:37.085
1:37.115
1:38.042
1:37.817
1:37.639
1:37.391
1:37.542
1:37.377
1:37.428
1:37.747
1:37.647
1:38.717

14.39 - Si stanno concludendo le simulazioni di passo gara di cui parlavamo in precedenza. Vediamo i tempi di Perez con le C3:

1:58.736
1:36.467
1:36.707
1:36.704
1:36.810
1:36.759
1:36.951
1:36.867
1:37.058
1:36.711
1:36.540
1:36.786
1:36.678
1:36.498
1:36.786
1:37.156
1:38.214 rientro ai box

14.33 - Bottas si avvicina alla miglior prestazione di Hamilton della mattina: 1:33.581, 2 decimi più alto del campione del mondo in carica.

14.26 - Traffico notevole in pista adesso, con 9 monoposto che stanno girando contemporaneamente. Perez e Leclerc sono impegnati in un long run con gomma C3, Red Bull che si conferma più veloce della Ferrari, soprattutto col passare dei giri. Al termine degli stint vedremo il confronto dei passaggi.

14.19 - Nel frattempo Bottas ha completato 12 giri, tempi ancora abbastanza alti, il migliore è 1:35.724 che gli vale il dodicesimo posto. Ancora nessun crono per Norris. Questi i tempi dello stint del finlandese con gomma C2, tempi molto buoni ma teniamo presente che molto dipende dal carico di benzina:

1: 36.105
1: 56.758 passaggio in pit-lane
2:35.398
1:35.724
1:36.672
1:36.424
1:36.985
1:36.613
1:36.418
1:36.289

14.16 - Sale Giovinazzi! 1:32.486 con gomma C3 e quarta posizione a 2 decimi dal tempo di Ricciardo.

14.12 - Finito anche il long run di Perez con la C2, molta differenza tra i primi passaggi e gli ultimi, più simili a quelli di Gasly:

1:36.367
1:37.376
1:37.329
1:37.999
1:38.074
1:37.596
1:37.618
1:38.114
1:38.529
1:38.877
1:38.692
1:38.355
1:38.032
1:38.406
1:39.536
1:38.755
1:38.718
1:38.024
1:41.577 rientro ai box

14.10 - Il tedesco sta proseguendo con un lavoro più improntato sul giro secco, come mostrano i tempi di questo nuovo mini stint con gomma C3:

1:34.285
2:16.514
1:33.398
2:07.186

14.06 - Sale in classifica Schumacher che con la gomma C3 fa segnare 1:33.398 e sale al nono posto, scavalcando Hamilton.

14.04 - Completato lo stint con gomma C2 di Leclerc, ecco il dettaglio dei tempi, più alti rispetto a quelli di Gasly:

1:37.995
1:38.179
1:38.281
1:39.187
1:38.044
1:38.354
1:38.641
1:38.873
1:38.431
1:38.782
1:39.006
1:40.784

14.01 - Riepiloghiamo la classifica tempi al termine della quinta ora di giornata:

13.58 - Intanto Gasly ha terminato il long run con la gomma C2, vediamo i tempi che andremo poi a paragonare con quelli di Perez e Leclerc:

1:37.712
1:37.718
1:37.787
1:37.397
1:38.093
1:37.801
1:37.668
1:38.071
1:38.107
1:37.665
1:38.072
1:37.815
1:38.043
1:38.276
1:38.706

13.56 - L'abbiamo chiamato e finalmente ci ha risposto: Bottas scende finalmente in pista!

13.53 - Norris torna in pista, per ora ha completato sei giri, ma nessuno cronometrato. Sempre fermo Bottas, quando sta per scattare la prima ora.

13.50 - In pista la Ferrari di Leclerc con gomma C2. Vedremo nel dettaglio i tempi di questa simulazione di passo gara. Stamattina Sainz aveva un ritmo sull'1:39. Impegnato in un lavoro analogo Perez, il suo passo è sull'1:38.5.

13.48 - Il breve stint di Schumacher con gomma C3 nel dettaglio:

1:34.072
2:19.662
1:52.412
1:34.756

13.43 - Anche Giovinazzi come avevamo previsto inizia a spingere: 1:33.383 e ottava posizione per lui. A proposito dell'italiano, questa mattina si sono vissuti momenti tesi in un incrocio in pista con Mazepin.

13.41 - Schumacher si conferma il più veloce al momento. Con gomma C3 scende a 1:34.072, rimanendo decimo ma avvicinandosi già alla prestazione di Hamilton.

13.38 - In pista anche Norris, Bottas rimane l'unico ancora a secco di giri.

13.33 - Questa mattina è stata l'Aston Martin a pagare dazio con il cambio, così come avvenuto ieri per la Mercedes. Stroll sembra voler recuperare il tanto tempo perso stamattina quando al volante c'era Vettel. Vediamo i suoi tempi nello stint appena completato con gomma C2:

1:36.055
2:03.955 (passaggio in pit-lane)
2:07.166
1:37.399
1:37.695
1:37.302
1:40.123
1:37.686

13.30 - In pista anche Alonso, che oggi è rientrato ufficialmente in F1 dopo due anni. Nel video qui sotto, il suo miglior giro della mattina che lo ha posizionato in seconda posizione:

13.25 - Si migliora Giovinazzi, che oggi concluderà la sua esperienza in questi test invernali. Dopo gli oltre 70 giri percorsi questa mattina, ora l'italiano curerà anche la prestazione cronometrica: 1:35.693 e decimo tempo al momento per lui.

13.22 - Solo due piloti non si sono ancora visti in pista oggi pomeriggio: Norris e Bottas. Nonostante il bilancio al momento deficitario in termini di giri percorsi, la Mercedes per ora resta al box.

13.19 - Solo un paio di giri per Leclerc con le gomme C3 prototipo: 1:36.875 e 1:37.088 i suoi passaggi. Il più veloce in questa fase è Schumacher, 1:35.463 con gomma C3.

13.15 - Scendono in pista un po' tutti adesso: Schumacher, Stroll, Gasly e Giovinazzi vanno a fare compagnia al ferrarista. Tempi ovviamente alti in questi primissimi passaggi.

13.10 - Leclerc rompe il silenzio dei primi 10 minuti ed è il primo pilota a scendere in pista.

13.03 - Vediamo chi scenderà in pista nel pomeriggio: Valtteri Bottas (Mercedes), Sergio Perez (Red Bull), Charles Leclerc (Ferrari), Lando Norris (McLaren), Lance Stroll (Aston Martin), Fernando Alonso (Alpine), Pierre Gasly (AlphaTauri), Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo), Mick Schumacher (Alfa Romeo), Nicholas Latifi (Williams).

13.00 - Semaforo verde! Scattano le seconde quattro ore di oggi

12.58 - Vediamo i migliori settori della mattinata, con tempi fatti segnare da tre piloti diversi, tra cui Daniel Ricciardo autore della miglior prestazione assoluta.

12.55 - Rieccoci in diretta per la sessione pomeridiana di questa seconda giornata di test invernali in Bahrain. Un saluto da Luca Manacorda, al posto di guida al posto di Salvo Sardina in una staffetta come quella che effettueranno diverse coppie di piloti oggi.

12.10 - Per il momento, ma solo per il momento, è tutto, cari lettori di MotorBox! Vi aspettiamo tra pochissimo, dopo una breve pausa pranzo, per il racconto minuto per minuto della sessione pomeridiana: appuntamento alle 12.55 sempre su questo articolo con la cronaca di Simone Valtieri e Luca Manacorda. Un saluto da Salvo Sardina e a più tardi! Ciao!

12.05 - Cosa è successo in questa mattinata di test?

Daniel Ricciardo è stato il più veloce della mattinata staccando il miglior tempo in 1:32.215 (con gomme C3) confermando la miglior prestazione ottenuta anche ieri mattina al debutto stagionale sulla McLaren-Mercedes. Seconda piazza per Fernando Alonso all'esordio su Alpine, staccato di un decimo ma con gomme di uno step più dure (C2). Terza posizione per Sergio Perez, seguito da Nicholas Latifi (unico a provare le C5, le più morbide del lotto Pirelli) e Yuki Tsunoda. Mattinata solida anche per la Ferrari con Carlos Sainz, sesto e autore di 56 passaggi quasi tutti in run da una decina di giri con gomme ''gialle'' C3 e con elevati carichi di carburante. Ancora indecifrabile la giornata di Lewis Hamilton, autore tra l'altro di un testacoda in curva-13 che ha costretto la Direzione gara a esporre la bandiera rossa per consentire ai commissari di rimuovere la sua Mercedes W12 dalla ghiaia. Il campione del mondo in carica è solo ottavo, con 58 tornate all'attivo. Lo stacanovista è invece Nikita Mazepin, settimo con la Haas ma a quota 76 passaggi. Mattinata sfortunata, infine, per Sebastian Vettel: il tedesco, a causa di un problema al cambio che gli ha fatto perdere tutta la sessione, ha chiuso decimo e ultimo, riuscendo a percorrere solo 10 giri.

12.02 - La classifica finale della seconda mattinata di test in Bahrain:

12.00 - Bandiera a scacchi. Finisce qui la sessione mattutina di questo Day-2 di test.

11.58 - Bandiera verde, si riparte per l'ultimo minuto di questa sessione. In pista Alonso, Mazepin e Vettel.

11.57 - Non sappiamo cosa sia successo ma a questo punto è possibile che si tratti di un test della procedura di bandiera rossa, un po' come successo ieri con la Virtual Safety Car. Tutti i piloti sono regolarmente tornati ai box senza palesare problemi.

11.55 - E invece no! Bandiera rossa. Sessione sospesa ma non sappiamo ancora per quale motivo.

11.53 - È finalmente il momento di Sebastian Vettel, che torna in pista con soli 7 minuti di ritardo: obiettivo, crediamo, arrivare almeno a quota 10 giri (7 in questo momento). Per il tedesco c'è un nuovo treno di gomme Medium.

11.48 - Nell'attesa di rivedere Seb sulla verde Aston Martin, in pista troviamo Ricciardo, Alonso, Sainz, Mazepin, Hamilton e Giovinazzi. Tutti (o quasi) nella mischia per questo ultimo quarto d'ora di sessione.

11.44 - La risposta alla domanda di prima è: no, assolutamente no. Hamilton continua con il suo programma imperscrutabile e resta ottavo a 1.1 da Ricciardo. Nel frattempo, Vettel è pronto per tornare in macchina.

11.39 - Torna in pista anche Lewis Hamilton, con gomme C3 nuove. E quindi ci riproviamo: lo vedremo finalmente in alto in classifica?

11.36 - Tsunoda monta gomme Soft C4 ma non si schioda dalla quinta posizione. Il giovane nipponico ha migliorato portandosi sull'1:32.684, a 469 millesimi dal leader Ricciardo.

11.33 - Buone notizie arrivano da casa Aston Martin perché Sebastian Vettel potrebbe essere in grado di percorrere ancora qualche giro prima della pausa pranzo. Ricordiamo che il quattro volte campione del mondo ha perso tutta la sessione a causa di un fastidio al cambio, sostituito dai suoi meccanici. Nel pomeriggio salirà in macchina Lance Stroll.

11.28 - Per quanto riguarda invece la Ferrari, Carlos Sainz prosegue con il suo programma con gomme C3 girando sempre costantemente sul piede dell'1:39 medio-alto. Lo spagnolo è a quota 45 giri, mentre la palma di stacanovista va a parimerito a Giovinazzi e Mazepin, entrambi a 58 passaggi.

11.24 - Simulazione qualifica per Nicholas Latifi che, dopo essersi migliorato nel primo settore, ha poi alzato il piede a causa di un errorino nel T2 (lungo in curva-11). Il canadese è l'unico al momento a usare le gomme Soft C5, le più morbide del lotto Pirelli forse non adatte a queste condizioni d'asfalto così caldo.

11.19 - Tanto per proiettarci nel futuro di questa seconda giornata di test in Bahrain, ricordiamo che nel pomeriggio vedremo Bottas al posto di Hamilton, Gasly al posto di Tsunoda, Leclerc per Sainz, Schumacher per Mazepin, Stroll per un Vettel rimasto ancora fermo a quota 6 giri e Norris sulla McLaren del leader Ricciardo.

11.14 - Da sottolineare che, poco fa, Perez ha completato il suo miglior giro con gomme Hard C2. Al contrario di Ricciardo che ha usato le C3 per il best di giornata.

11.11 - Record nel terzo settore per Sergio Perez, che però non è sufficiente per la miglior prestazione di giornata. Checo porta la Red Bull sull'1:32.478 che gli vale il terzo tempo di questa mattinata.

11.08 - La classifica quando manca ormai poco meno di un'ora alla fine di questa prima parte di day-2 in Bahrain.

11.03 - Hamilton ha girato sul piede dell'1:34, dimostrando quindi che non è ancora il momento di spingere. A breve il recap della classifica quando è scoccata la terza ora di questa sessione mattutina.

10.59 - Dopo una pausa decisamente breve, torna in pista Lewis Hamilton. E per il britannico ci sono finalmente le gomme gialle: il campione del mondo in carica arriverà finalmente a inserirsi nelle prime posizioni della classifica o continuerà a giocare a nascondino?

10.56 - Indecifrabile in questa fase anche il lavoro degli uomini di casa Ferrari: Sainz è in pista da ltre dieci giri con gomme Medium C3 ma gira decisamente lento sull'1:39 medio-alto.

10.52 - Che ne dite di un bel Fernando Alonso che si ferma ai box al termine del suo run?

10.47 - La Mercedes di Hamilton è appena tornata ai box tra le mani dei meccanici, che stanno analizzando la presenza di eventuali danni sulla W12.

10.43 - Momento di traffico intenso in pista: rientra ai box Ricciardo ma continuano a girare Alonso, Sainz, Mazepin, Latifi, Tsunoda e Giovinazzi. In pratica, a parte il lungodegente Vettel (i meccanici Aston Martin stanno sostituendo il cambio) e Hamilton, il solo Perez non è fuori dal garage.

10.38 - Riciardo chiude il suo primo giro in 1:33.078. Siamo dunque ancora distanti dall'1:32.215 segnato poco prima della bandiera rossa causata da Hamilton.

10.35 - Ricciardo è tornato in pista con gomme Soft nuove. Vedremo un nuovo miglior tempo di giornata? Ieri mattina Daniel aveva chiuso al comando in 1:32.203 (con gomme Hard C2).

10.33 - Bandiere verdi e si riparte per poco più di 90 minuti di test prima della pausa pranzo. Subito in pista Ricciardo, Mazepin, Tsunoda e Giovinazzi, mentre la Mercedes di Hamilton è stata caricata sul carro attrezzi e viaggia in direzione dei box.

10.30 - Difficile dire sin da adesso se la sessione di Hamilton, che nel pomeriggio cederà il sedile a Bottas, sia finita. I meccanici dovranno di sicuro controllare la monoposto del campione inglese, ripulendola dalla ghiaia raccolta, ma ad occhio non sembrano esserci grossi danni.

10.25 - Piuttosto sconsolato Lewis Hamilton, che è tornato ai box casco indosso e capo chino.

10.22 - Hamilton ha proprio perso la sua W12 in percorrenza di curva-13, forse dopo essere entrato con troppa velocità. Appare comunque chiaro che in questa fase la Mercedes ha qualche difficoltà in termini di assetto viste le tante sbavature di cui si è reso protagonista il campione del mondo tra ieri e oggi. E, in effetti, non gli vedevamo fare un errore macroscopico del genere da tanto tanto tempo...

10.18 - Bandiera rossa! A causarla è Lewis Hamilton, che è finito in testacoda insabbiandosi nella via di fuga esterna a curva-13. Il britannico è clamorosamente il primo pilota a causare una sospensione per via di un errore di guida...

10.13 - Testacoda per Nicholas Latifi, che ha avuto un problema simile a quello patito poco fa da Carlos Sainz in curva-6.

10.10 - Nuovo miglior tempo per Daniel Ricciardo, che si riprende la leadership con gomme C3. 1:32.215 per il pilota di casa McLaren.

10.06 - In casa Ferrari adesso i meccanici stanno controllando la monoposto di Sainz dopo il testacoda di cui vi abbiamo parlato prima. Lo spagnolo è ovviamente subito tornato ai box anche perché le sue gomme erano totalmente distrutte dopo il testacoda.

10.03 - Ecco la classifica dopo 2 ore di test in questo Day-2. Siamo esattamente a metà del guado della sessione mattutina, che terminerà alle 12.00 per la pausa pranzo.

09.59 - Quasi un testacoda per Carlos Sainz con gomme Medium C3 usate: lo spagnolo ha dapprima avuto un sovrasterzo di potenza in uscita da curva-4, perdendo il posteriore poi anche in curva-7 andando a raccogliere tanto sporco e sabbia.

09.57 - Problemi al cambio sono anche quelli patiti ieri mattina sia da Bottas (che ha perso tutta la sessione riuscendo a completare solo 6 giri) e da Mick Schumacher. Entrambi dovrebbero tornare al volante nel pomeriggio.

09.52 - Prontamente la regia va a cercare Vettel nel box Aston Martin per scoprire che... ci sono dei pannelli verdi a coprire il garage del team inglese. Per il tedesco ci sono problemi alla trasmissione ma è probabile che si debba sostituire il cambio. La scuderia intanto comunica che si cerca ''di fare tutto il possibile per rimandarlo presto in pista''.

09.48 - Diamo invece uno sguardo alla classifica dei piloti più impegnati: Latifi comanda la lista con 29 giri già percorsi, con Alonso e Tsunoda a 27. 25 passaggi, invece, per Nikita Mazepin. Aston Martin ha invece lavorato meno di tutti, visto che Vettel ha percorso soltanto 6 giri.

09.43 - Ma Fernando non ci sta: gomme Hard C2 per lo spagnolo, che si riprende la miglior prestazione di giornata in 1:32.339.

09.38 - A prendersi l'attenzione è invece Daniel Ricciardo: 1:32.598 per il pilota McLaren-Mercedes con gomme Medium C3. Già ieri l'australiano aveva comandato la sessione mattutina.

09.35 - Il campione del mondo alza un po' il ritmo: quarto tempo per lui: 1:33.399 con circa sei decimi di distacco dal leader Alonso (e tre dal ferrarista Sainz).

09.30 - Torna in pista Lewis Hamilton, anche se le gomme usate sono sempre le Hard cui il britannico ci ha abituati già da ieri pomeriggio.

09.26 - Situazione di relativa calma in pista quando siamo già quasi a un'ora e mezza di questa mattinata di test. Attualmente fuori dai box soltanto Perez e Latifi.

09.22 - A proposito di Ricciardo, tanta vernice fluorescente ma non solo. La McLaren ha mandato in pista l'ex pilota Renault con un sensore decisamente insolito posizionato proprio sul musetto.

09.18 - Nikita Mazepin con gomme Soft si è intanto inserito in terza posizione con poco più di tre decimi di distacco da Fernando Alonso.

09.15 - Dopo Vettel e Giovinazzi, Ricciardo era l'ultimo senza un tempo. Problema prontamente risolto dall'italo-australiano della McLaren Mercedes, che si va a inserire in quarta posizione. Tra l'altro, Daniel è in pista con una MCL35M letteralmente inondata di vernice fluo per valutare i flussi aerodinamici.

09.12 - Gomme Pirelli Test anche per Sebastian Vettel, che però è arrivato lungo in curva-4 alzando un bel po' di polvere e sabbia. Il tedesco è penultimo ma ha finalmente un giro cronometrato.

09.10 - Fernando Alonso! 1:32.769 per l'asturiano, che torna al comando di una sessione di Formula 1.

09.05 - Questo è Carlos Sainz con gomme Test che, come potete vedere, sono totalmente nere e senza alcuna banda colorata. Si tratta - utile ribadirlo - di Medium C3 realizzate nello stabilimento Pirelli situato nei pressi di Istanbul.

09.01 - La classifica dopo la prima ora di questa seconda giornata di test:

08.57 - Mazepin prosegue in pista accompagnato adesso da Perez e Tsunoda.

08.54 - Screenshot fatto? Bene, perché l'idillio iberico è già terminato per mano di Nikita Mazepin, che si prende la seconda posizione in 1:33.731.

08.50 - È il classico momento da screenshot per i tifosi spagnoli: Carlos Sainz è al comando della sessione (adesso è tornato in pista con gomme Test, probabilmente per fare una comparazione con le C3 usate poco fa), seguito a poco più di un secondo da Fernando Alonso. I due iberici comandano la classifica.

08.45 - Sainz si riporta al comando con un nuovo treno di gomme Medium C3. 1:33.072 per Carlos, ancora comunque più lento rispetto al tempo segnato ieri. A proposito, trovate qui tutte le classifiche dei Test F1 in Bahrain.

08.43 - Con colpevolissimo ritardo, parliamo di meteo: ovviamente, quello della pioggia non è (quasi mai) un tema in Bahrain, ma è comunque importante aggiornarvi sulle temperature e sulle condizioni del vento che, soprattutto ieri pomeriggio, ha portato in pista tantissima sabbia. 23 gradi la temperatura dell'aria, 37 l'asfalto con un vento per adesso decisamente meno influente rispetto a quanto visto ieri.

08.40 - Lewis Hamilton sale al quinto posto in 1:35.032. Come ieri, anche oggi Lewis sta girando con le Hard.

08.37 - Latifi migliora ulteriormente: il canadese che, di fatto, inizia la stagione Williams visto che ieri la FW34B è stata guidata dal terzo pilota Roy Nissany, resta in terza piazza ma si porta a soli 91 millesimi da Mazepin ma con una mescola di uno step più dura (C2).

08.33 - Ricciardo, Giovinazzi e Vettel sono gli unici a non avere ancora un tempo cronometrato. Latifi intanto si inserisce al terzo posto con tre decimi scarsi di ritardo da Mazepin.

08.30 - Guardate un po' in che modo sta girando la Ferrari SF21 di Sainz in questa fase: il posteriore è illuminato da due lampadine che servono alle telecamere posizionate sul fondo per immortalare il comportamento delle componenti posizionate in quella zona.

08.28 - Mazepin si toglie la soddisfazione di comandare per la prima volta una sessione di F1. 1:34.517 per il giovane russo che, con gomme ''gialle'' C3, si mette davanti a Sainz con 40 millesimi di vantaggio.

08.26 - 1:34.557 per Carlos Sainz, che si mette al comando della sessione con gomme C3. Alonso segue a 4 decimi.

08.23 - Intanto, e a proposito di ''rastrelli'', questi vistosi sensori di cui tanto vi parliamo durante le sessioni di test, ecco come è andato in pista Antonio Giovinazzi.

08.21 - Primi giri di giornata anche per Carlos Sainz, Nikita Mazepin e Fernando Alonso, che prima si erano visti fuori dai box solo per un installation lap.

08.16 - Sergio Perez subito al comando della sessione in 1:36.113, seguito da Yuki Tsunoda a poco meno di un secondo di gap.

08.13 - Tornati ai box Hamilton e Latifi, che sono anche gli unici due ad aver già segnato un tempo, in pista adesso ci sono Yuki Tsunoda, Daniel Ricciardo e soprattutto Sergio Perez. Anche per il messicano è un debutto in stagione e in carriera con la Red Bull Racing.

08.10 - E oltre a Vettel c'è già il primo giro del campionato 2021 per Fernando Alonso:

08.09 - In pista Sebastian Vettel con gomme non marchiate: se ci avete seguito ieri saprete benissimo che si tratta di gomme Medium C3 identiche - almeno nelle intenzioni di Pirelli - a quelle con banda gialla ma prodotte nello stabilimento turco e non in quello rumeno.

08.07 - Hamilton è in pista con dei vistosi rastrelli che servono a misurare i flussi aerodinamici. Il britannico ha già percorso quattro tornate chiudendo il miglior giro in 1:38.857. Siamo comunque molto distanti dall'1:30 segnato ieri da Verstappen.

08.03 - In pista anche Daniel Ricciardo, che torna in macchina dopo aver portato al debutto la MCL35M nella mattinata di ieri. Prevista la presenza, in questa sessione mattutina, anche Sebastian Vettel per Aston Martin e soprattutto Fernando Alonso al debutto con l'Alpine Renault.

08.01 - Subito in pista per un giro di installazione Nicholas Latifi, Nikita Mazepin, Carlos Sainz, Antonio Giovinazzi, Yuki Tsunoda e Lewis Hamilton. Tutti, a parte Latifi che è al debutto stagionale, erano già in pista nella sessione pomeridiana di ieri.

08.00 - Semaforo verde! Si parte per il day-2, secondo e penultimo giorno di test precampionato del mondiale 2021 di Formula 1.

07.55 - Buon giorno e buon sabato mattina a tutti voi, cari lettori di MotorBox. Siamo in diretta per raccontarvi la seconda giornata di test precampionato di Sakhir. Pronti per seguirla insieme a noi? Tra cinque minuti il semaforo sarà verde!

Gallery
BahrainTest 2021
Logo MotorBox